Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Un segno invisibile e mio

Di

Editore: Beat

3.7
(576)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 236 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8865590661 | Isbn-13: 9788865590669 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Martina Testa , Damiano Abeni

Disponibile anche come: Copertina morbida e spillati , eBook

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Un segno invisibile e mio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Mona Gray, vent'anni, è innamorata dei numeri fino all'ossessione: l'ordine e la precisione dell'aritmetica le servono a difendersi dall'instabilità del mondo. Da quando il padre ha contratto una misteriosa malattia, infatti, Mona ha bloccato ogni propria aspirazione, ha paura di innamorarsi e si rifugia in una serie di piccoli gesti e oggetti scaramantici. Ma quando viene assunta come insegnante di matematica alle elementari, la sua vita - grazie a un'allieva fuori dal comune e a un collega capace di fare breccia nella sua timidezza - comincia a cambiare irreversibilmente.
Ordina per
  • 3

    Un Meraviglioso mondo di Amélie in salsa psicopatologica.

    Dentro ci sono immagini d'una gran tenerezza stramba e struggente (esempi: il padre della protagonista, malato di paura grigia senza nome - u ...continua

    Un Meraviglioso mondo di Amélie in salsa psicopatologica.

    Dentro ci sono immagini d'una gran tenerezza stramba e struggente (esempi: il padre della protagonista, malato di paura grigia senza nome - una sindrome maniaco depressiva con risvolti ipocondriaci, evidentemente - che tenta stretching esoterici nella speranza di guarire; la madre, che pur di restare accanto al marito rinuncia alla felicità d'ogni spostamento e prova a consolarsi con vacanze lunghe un pomeriggio e fantasia; il maestro d'algebra Jones, che s'appende al collo numeri di cera per far contare al mondo il suo cuore triste o allegro), ma tante anche che fin dall'inizio mi hanno guastato il piacere perché di una surrealtà un tantino troppo delirante per i miei gusti, e/o così cariche di autolesionismo (ingozzamenti compulsivi di sapone, etc.) da saturarmi un po', alla fin fine, nonostante l'affezione che nutro mio malgrado per tematiche del genere.

    ha scritto il 

  • 5

    La notte appena passata l'ho fatta quasi totalmente in bianco, ma sono stata in ottima compagnia perché con me c'era Mona, dolce e tenera ragazza ventenne che per salvare suo padre decide di smettere ...continua

    La notte appena passata l'ho fatta quasi totalmente in bianco, ma sono stata in ottima compagnia perché con me c'era Mona, dolce e tenera ragazza ventenne che per salvare suo padre decide di smettere di vivere lei stessa. Basta atletica, basta amore, solo alla matematica non riesce a dire basta. E si ritroverà ad insegnare in una scuola elementare dove conoscerà una bambina, Lisa, e un insegnante di scienze, Benjamin, che la aiuteranno, piano piano, ad uscire da quel mondo fatto di rituali e scaramanzie e presagi e mani.
    Molto molto bello e presto ne scriverò una recensione più decente e dettagliata, appena avrò la mente meno annebbiata dal sonno.

    ha scritto il 

  • 4

    Bellissimo!

    Qui la mia recensione:
    http://libriamocisu.blogspot.it/2014/08/un-segno-invisibile-e-mio-aimee-bender.html
    Protagonista particolare, protagonisti particolari.
    Tutti hanno qualcosa di strampo e a tratt ...continua

    Qui la mia recensione:
    http://libriamocisu.blogspot.it/2014/08/un-segno-invisibile-e-mio-aimee-bender.html
    Protagonista particolare, protagonisti particolari.
    Tutti hanno qualcosa di strampo e a tratti inquietante, tick, manie, problematiche, disagi, che insieme, in un modo o nell'altro riescono a cambiare, modificare, rendere migliori!

    ha scritto il 

  • 3

    Fiaba allegramente macabra

    "Un segno invisibile e mio" è un campionario di personaggi surreali e grotteschi ma è anche una sorta di favola per adulti dai toni lugubri, quelli che spesso affascinano di più perché lasciano spazio ...continua

    "Un segno invisibile e mio" è un campionario di personaggi surreali e grotteschi ma è anche una sorta di favola per adulti dai toni lugubri, quelli che spesso affascinano di più perché lasciano spazio all'imprevedibilità e alla cristallina crudeltà degli eventi. Qualcosa di simile a "Coraline e la porta magica" o a "La sposa cadavere": stesse atmosfere, stessi colori, stesso dolce-amaro...

    Continua qui: http://www.lankelot.eu/letteratura/bender-aimee-un-segno-invisibile-e-mio.html

    ha scritto il 

Ordina per