Un segno invisibile e mio

di | Editore: Beat
Voto medio di 636
| 174 contributi totali di cui 126 recensioni , 48 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Mona Gray, vent'anni, è innamorata dei numeri fino all'ossessione: l'ordine e la precisione dell'aritmetica le servono a difendersi dall'instabilità del mondo. Da quando il padre ha contratto una misteriosa malattia, infatti, Mona ha bloccato ogni ...Continua
Ha scritto il 10/12/17
Bye Bye Bender...
De Cataldo (Suburra) la decanta come scrittrice proiettata nell'Olimpo degli autori americani. Washington Post e New York Times parlano di romanzo unico come un fiocco di neve e di libro intelligente.Onestamente non ho mai letto nulla di più ...Continua
Ha scritto il 27/08/17
Scrittura particolare e a tratti meravigliosamente incisiva, tematiche di potenza tonante. Ma il pilastro portante di questo romanzo sono i personaggi... e sono tutti - TUTTI - degli insopportabili, spaventosi sciroccati.
  • 1 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 24/06/17
Incompreso
Penso sia uno dei pochissimi libri che non mi sono piaciuti per nulla. E probabilmente l'ho finito solo per il numero di pagine non molto elevato e forse perchè speravo in un finale che almeno riuscisse un po' a salvarlo, e invece nulla. Non mi ...Continua
Ha scritto il 02/02/17
Conquistata dall'incipit e convinta dal resto...
Si parla di Mona, una ragazza che si racconta nel fermo immagine dei suoi quasi 20 anni.L'anno della svolta. Della trasformazione.L'anno delle prime crepe. Dei primi blocchi. Delle nuove esperienze.Si parla di suo padre e di una strana malattia che ...Continua
  • 2 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 05/12/16
“Sono innamorata dello smettere. A suo modo è un’arte, se ci pensate. Smettere bene richiede un innato senso della bellezza: bisogna saper sentire il momento della svolta, proprio quando il desiderio fa la sua comparsa, quello è il momento di ...Continua

Ha scritto il Feb 02, 2016, 21:06
La verità è che i negozi di ferramenta mi piacciono un sacco. Impazzivo all'idea di riempirmi le braccia con tutte quelle cose, tornare di corsa al caffè e mettere in mano a mio padre ormai ibernato un bouquet metallico di chiavi inglesi, pinze e ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il Dec 15, 2015, 14:18
Niente piano. Niente dolci. Niente atletica. Niente. Sono innamorata dello smettere. A suo modo è un'arte, se ci pensate. Smettere bene richiede un innato senso della bellezza; bisogna saper sentire il momento della svolta, proprio quando il ...Continua
Pag. 19
Ha scritto il Dec 15, 2015, 14:12
Alcune preoccupazioni rimangono sullo stomaco come cibo avariato. Perlopiù se ne stanno tranquille e sonnacchiose, che nemmeno le senti. Oh, bene, può accaderti di pensare. Sono scomparse.
Pag. 85
Ha scritto il Oct 21, 2015, 08:13
Tutti parlano dello shopping come se fosse una fesseria, ma la sostanza è tutta qui. Si tratta di affezionarsi improvvisamente a un oggetto in modo così profondo che non lo si può più lasciare nel negozio.
Pag. 70
Ha scritto il Sep 05, 2015, 02:47
Adesso io portavo addosso un segno invisibile e mio. Diceva: Fanculo Ipocrita.
Pag. 68

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi