Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Un segno invisibile e mio

Di

Editore: Beat

3.7
(571)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 236 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8865590661 | Isbn-13: 9788865590669 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Martina Testa , Damiano Abeni

Disponibile anche come: Copertina morbida e spillati , eBook

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Un segno invisibile e mio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Mona Gray, vent'anni, è innamorata dei numeri fino all'ossessione: l'ordine e la precisione dell'aritmetica le servono a difendersi dall'instabilità del mondo. Da quando il padre ha contratto una misteriosa malattia, infatti, Mona ha bloccato ogni propria aspirazione, ha paura di innamorarsi e si rifugia in una serie di piccoli gesti e oggetti scaramantici. Ma quando viene assunta come insegnante di matematica alle elementari, la sua vita - grazie a un'allieva fuori dal comune e a un collega capace di fare breccia nella sua timidezza - comincia a cambiare irreversibilmente.
Ordina per
  • 3

    Un Meraviglioso mondo di Amélie in salsa psicopatologica.


    Dentro ci sono immagini d'una gran tenerezza stramba e struggente (esempi: il padre della protagonista, malato di paura grigia senza nome - una sindrome maniaco depressiva con risvolti ipocondriaci, evidentemente - che tenta ...continua

    Un Meraviglioso mondo di Amélie in salsa psicopatologica.

    Dentro ci sono immagini d'una gran tenerezza stramba e struggente (esempi: il padre della protagonista, malato di paura grigia senza nome - una sindrome maniaco depressiva con risvolti ipocondriaci, evidentemente - che tenta stretching esoterici nella speranza di guarire; la madre, che pur di restare accanto al marito rinuncia alla felicità d'ogni spostamento e prova a consolarsi con vacanze lunghe un pomeriggio e fantasia; il maestro d'algebra Jones, che s'appende al collo numeri di cera per far contare al mondo il suo cuore triste o allegro), ma tante anche che fin dall'inizio mi hanno guastato il piacere perché di una surrealtà un tantino troppo delirante per i miei gusti, e/o così cariche di autolesionismo (ingozzamenti compulsivi di sapone, etc.) da saturarmi un po', alla fin fine, nonostante l'affezione che nutro mio malgrado per tematiche del genere.

    ha scritto il 

  • 5

    La notte appena passata l'ho fatta quasi totalmente in bianco, ma sono stata in ottima compagnia perché con me c'era Mona, dolce e tenera ragazza ventenne che per salvare suo padre decide di smettere di vivere lei stessa. Basta atletica, basta amore, solo alla matematica non riesce a dire basta. ...continua

    La notte appena passata l'ho fatta quasi totalmente in bianco, ma sono stata in ottima compagnia perché con me c'era Mona, dolce e tenera ragazza ventenne che per salvare suo padre decide di smettere di vivere lei stessa. Basta atletica, basta amore, solo alla matematica non riesce a dire basta. E si ritroverà ad insegnare in una scuola elementare dove conoscerà una bambina, Lisa, e un insegnante di scienze, Benjamin, che la aiuteranno, piano piano, ad uscire da quel mondo fatto di rituali e scaramanzie e presagi e mani.
    Molto molto bello e presto ne scriverò una recensione più decente e dettagliata, appena avrò la mente meno annebbiata dal sonno.

    ha scritto il 

  • 4

    Bellissimo!

    Qui la mia recensione:
    http://libriamocisu.blogspot.it/2014/08/un-segno-invisi…
    Protagonista particolare, protagonisti particolari.
    Tutti hanno qualcosa di strampo e a tratti inquietante, tick, manie, problematiche, disagi, che insieme, in un modo o ne ...continua

    Qui la mia recensione:
    http://libriamocisu.blogspot.it/2014/08/un-segno-invisibile-e-mio-aimee-bender.html
    Protagonista particolare, protagonisti particolari.
    Tutti hanno qualcosa di strampo e a tratti inquietante, tick, manie, problematiche, disagi, che insieme, in un modo o nell'altro riescono a cambiare, modificare, rendere migliori!

    ha scritto il 

  • 3

    Fiaba allegramente macabra

    "Un segno invisibile e mio" è un campionario di personaggi surreali e grotteschi ma è anche una sorta di favola per adulti dai toni lugubri, quelli che spesso affascinano di più perché lasciano spazio all'imprevedibilità e alla cristallina crudeltà degli eventi. Qualcosa di simile a "Coraline e l ...continua

    "Un segno invisibile e mio" è un campionario di personaggi surreali e grotteschi ma è anche una sorta di favola per adulti dai toni lugubri, quelli che spesso affascinano di più perché lasciano spazio all'imprevedibilità e alla cristallina crudeltà degli eventi. Qualcosa di simile a "Coraline e la porta magica" o a "La sposa cadavere": stesse atmosfere, stessi colori, stesso dolce-amaro...

    Continua qui: http://www.lankelot.eu/letteratura/bender-aimee-un-segno-invisibile-e-mio.html

    ha scritto il 

Ordina per