Un segreto non è per sempre

Di

Editore: Longanesi (La Gaja Scienza)

3.7
(1100)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 416 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8830432164 | Isbn-13: 9788830432161 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: eBook , Altri

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli , Rosa

Ti piace Un segreto non è per sempre?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Mi chiamo Alice Allevi e ho un grande amore: la medicina legale. Il più classico degli amori non corrisposti, purtroppo. Ho imparato a fare le autopsie senza combinare troppi guai, anche se la morte ha ancora tanti segreti per me. Ma nessun segreto dura per sempre. Tuttavia, il segreto che nascondeva il grande scrittore Konrad Azais, anziano ed eccentrico, è davvero impenetrabile. E quella che doveva essere una semplice perizia su di lui si è trasformata in un'indagine su un suicidio sospetto. Soltanto Clara, la nipote quindicenne di Konrad, sa la verità. Ma la ragazza, straordinariamente sensibile e intelligente, ha deciso di fare del silenzio la sua religione. Non mi resta che studiare le prove, perché so che la soluzione è lì, da qualche parte. Ma studiare è impossibile quando si ha un cuore tormentato. Il mio Arthur è lontano, a Parigi o in giro per il mondo per il suo lavoro di reporter. Claudio, invece, il mio giovane superiore, il medico legale più brillante che conosca, è pericolosamente vicino a me. Mi chiamo Alice Allevi e gli amori non corrisposti, quasi più delle autopsie, sono la mia specialità."
Ordina per
  • 4

    La mia fiducia in Alessia Gazzola è stata ben riposta, questo secondo libro mantiene le premesse del primo. I peccati veniali che avevo trovato nel primo sono scomparsi, le vicende dell'anatomopatolog ...continua

    La mia fiducia in Alessia Gazzola è stata ben riposta, questo secondo libro mantiene le premesse del primo. I peccati veniali che avevo trovato nel primo sono scomparsi, le vicende dell'anatomopatologa Alice Allevi, ragazza pasticciona, simpatica, carina e piena di spirito, ora sono diventate una nuova vena gialla da esplorare. La caratterizzazione dei personaggi è fatta davvero bene: tra humor, pregi e e difetti le loro storie personali diventano quasi la struttura portante del libro tant'è vero che la vicenda investigativa passa a volte in secondo piano senza che questo distolga l'attenzione. Che si tratti di amori, di amici o di lavoro tutto ciò che riguarda Alice mi incuriosisce e mi diverte regalandomi un'adorabile, nuova amica da seguire nelle imminenti giornate piovose dell'autunno/inverno.

    p.s. piccole coincidenze: chiudo la Gazzola con una sua Selina tra i protagonisti e subito ritrovo una Selina nel nuovo Vitali appena iniziato.

    ha scritto il 

  • 3

    un po' troppo ingarbugliate le vicende familiari e le lotte fra fratelli serpenti
    alla fine viene fuori la verità su tutta la lotta fra generazioni per odio e denaro ma ci vuole tutta costanza e la cu ...continua

    un po' troppo ingarbugliate le vicende familiari e le lotte fra fratelli serpenti
    alla fine viene fuori la verità su tutta la lotta fra generazioni per odio e denaro ma ci vuole tutta costanza e la curiosità della giovane medico legale per riuscire a dipanare la matassa
    vedo anche una velata critica al modo di condurre le indagini negli uffici preposti ove si tende a semplificare piuttosto che ad approfondire la ricerca della verità

    ha scritto il 

  • 5

    sempre meglio!

    Terzo libro della serie che leggo E finora è quello che mi è piaciuto di più! Fino all'ultimo mi ha tenuto sulle spine sia per quanto riguarda l'indagine che per la storia d'amore. Adoro i titoli dei ...continua

    Terzo libro della serie che leggo E finora è quello che mi è piaciuto di più! Fino all'ultimo mi ha tenuto sulle spine sia per quanto riguarda l'indagine che per la storia d'amore. Adoro i titoli dei capitoli che in realtà sono citazioni. Davvero bello, mi è piaciuto un sacco!

    ha scritto il 

  • 0

    Prevert e CCCP

    Si migliora, e non solo musicalmente :-) .

    La scrittura e' decisamente meno legnosa, più fluida, e la storia e' come al solito costruita bene.

    La protagonista resta quella che e' (una gattamorta senz ...continua

    Si migliora, e non solo musicalmente :-) .

    La scrittura e' decisamente meno legnosa, più fluida, e la storia e' come al solito costruita bene.

    La protagonista resta quella che e' (una gattamorta senzappello) , poi porta più sfiga della signore Fletcher, ma anche questa seconda avventura si lascia leggere con piacere.

    Pero' due di seguito sono decisamente troppi.

    ha scritto il 

Ordina per