Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Un tram che si chiama desiderio

By Tennessee Williams

(42)

| Mass Market Paperback

Like Un tram che si chiama desiderio ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

49 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 2 people find this helpful

    Dopo aver visto il film, mi è venuta la curiosità di capire quali tagli avesse subìto rispetto al testo originale.
    In realtà il film è assai fedele e l'unico taglio riguarda l'esplicita rivelazione dell'omosessualità dell'ex marito di Blanche.
    Blanch ...(continue)

    Dopo aver visto il film, mi è venuta la curiosità di capire quali tagli avesse subìto rispetto al testo originale.
    In realtà il film è assai fedele e l'unico taglio riguarda l'esplicita rivelazione dell'omosessualità dell'ex marito di Blanche.
    Blanche che è bugiarda, noiosa, antipatica, egoista oltre ogni limite.
    Stanley che è una forza della natura, bestiale, rozzo, istintivo.
    Per tutta la durata della storia vorresti che lui le desse una manica di botte, che se la meriterebbe davvero.
    E il finale mica è bello...:-(

    Is this helpful?

    Luposelvatico (ha impresso una svolta:-)) said on Jul 18, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Io, Kim e le altre

    C’è un disco di Mirah, sconosciuta cantautrice americana. Advisory Committee.
    Spezza il cuore. Nella discografia di Cat Power sarebbe il perfetto anello di congiunzione tra Moon Pix e You Are Free.
    Quel disco,l’ho trascurato per un pò. Oggi l’ho r ...(continue)

    C’è un disco di Mirah, sconosciuta cantautrice americana. Advisory Committee.
    Spezza il cuore. Nella discografia di Cat Power sarebbe il perfetto anello di congiunzione tra Moon Pix e You Are Free.
    Quel disco,l’ho trascurato per un pò. Oggi l’ho riascoltato.
    Sarà stata l’inquietudine di una giornata un po’ bastarda,
    di quelle giornate in cui parli di fretta e ti mangi le parole anche per comprare le sigarette al solito tabacchi.
    E nessuno ti capisce. E tutti ti chiedono: come? cosa?
    Ma dove cazzo andrai poi, così di fretta?
    Era il 2002, erano canzoni un po’ sbilenche, un po’ litanie, un po’ pastorali, un po’ banda di una sperduta provincia americana. Thurston Moore e Kim Gordon si amavano ancora.
    E io pensavo, con invidia, quanto fosse strabiliante poter fare l’amore e suonare con il chitarrista della tua band, registrare dischi e andare in tour.
    E ascoltare insieme il disco di Mirah, magari a letto, in una giornata di pioggia come questa, e canticchiarsela tra le lenzuola.
    Pensavo che la maledizione non potesse abbattersi su una donna così aliena e divina come Kim.
    Poi lessi di un’altra donna chiamata Blanche Dubois.
    Io, Kim e le altre.
    Alla ricerca di un uomo buono.
    Raccogliamo stracci, mignotte e codardi.

    Whoever you are, I have always depended
    on the kindness of strangers

    Is this helpful?

    Lour Des said on Mar 4, 2014 | 3 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Solitamente adoro la forma teatrale, ma non in questo caso.
    Capisco il successo avuto quando è stato scritto, ma ad oggi non riesco ad apprezzarlo appieno.
    I personaggi son tutti di una tristezza indescrivibile, nessuno riuscirà mai nella vita.
    Le a ...(continue)

    Solitamente adoro la forma teatrale, ma non in questo caso.
    Capisco il successo avuto quando è stato scritto, ma ad oggi non riesco ad apprezzarlo appieno.
    I personaggi son tutti di una tristezza indescrivibile, nessuno riuscirà mai nella vita.
    Le aspettative che mi aveva istillato Almodovar con 'Tutto su mia madre' erano troppe.
    E' un libro amaro.

    Io voglio un'altra cosa! Incanto! Sì, sì, incanto! E cerco di darlo alla gente! Altero le cose. E se questo è peccato, che io sia dannata! Non accendere la luce!

    Is this helpful?

    chià said on Feb 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Battute scarne e perfette

    E allora il faro che s'accese nel mondo si spense di nuovo, e mai più, per un solo istante da allora, ha brillato di una luce più forte di questo mozzicone di candela.

    Is this helpful?

    civuolepazienza said on Jan 14, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    lettura in vista del pluripremiato Tram secondo Latella

    Is this helpful?

    Valentina said on Mar 3, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    una sceneggiatura di poche pagine, circa una 6oina. Williams però con i suoi daloghi magistrali delinea benissimo caratteri dei protagonisti e ambientazione.
    Siamo nella New Orleans degli anni 40. Blanche irrompe a casa della sorella Stella, incinta ...(continue)

    una sceneggiatura di poche pagine, circa una 6oina. Williams però con i suoi daloghi magistrali delinea benissimo caratteri dei protagonisti e ambientazione.
    Siamo nella New Orleans degli anni 40. Blanche irrompe a casa della sorella Stella, incinta e del marito Stanley, un volgare e rozzo polacco, piuttosto violento.
    Un dramma di una tristezza infinita, nessun personaggio positivo, solo solitudine, desideri purtroppo irrealizzati, disillusione. Da vedere il film con Marlon Brando e la divina Vivian Leigh. Come dev'essere stata bella la prima a teatro a Broadway con Jessica Tandy *_* mentre in Italia per il teatro è stata fatta da Visconti e Zeffirelli ai costumi.....si commenta da sé!

    Is this helpful?

    Ross792 said on Jan 16, 2013 | 1 feedback

Book Details

Improve_data of this book