Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Un tuffo nella luce

Di

Editore: Arnoldo Mondadori (Scrittori italiani)

3.6
(125)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 196 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8804598336 | Isbn-13: 9788804598336 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Fiction & Literature , Religion & Spirituality

Ti piace Un tuffo nella luce?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Benjamin Devereaux, detto Benny quando ancora qualcuno lo chiamava per nome, ha venticinque anni e vive da eremita a Manhattan in un attico con vista sulle Torri Gemelle. I suoi sono morti in un incidente d'auto. La loro eredità è stata un biglietto vincente della lotteria. Cinque milioni di dollari. Con quelli, Benny vuole vivere dieci anni alla grande, per come lo può intendere lui, e poi sparire senza lasciare traccia né dolore. Anche se ha regolato la propria esistenza come voleva, con tutte le precauzioni per non soffrire mai più, non sorride. Anche se vive di rendita, non sorride. Per farlo c'è bisogno di qualcun altro e Benny ha scelto di non aver bisogno di nessuno. Quel che gli serve lo ordina parlando al telefono con sconosciuti o premendo tasti al computer. Così si è procurato i pochi arredi del suo appartamento. Così si procura il cibo. Così rifornisce il suo uniforme guardaroba. Così riceve a domicilio un nuovo cd, un nuovo dvd, un nuovo libro, ogni volta che il precedente ha esaurito la sua funzione ed è stato eliminato. Così ha acquistato il telescopio con il quale spia, un piano al giorno, le vite degli altri nelle Twin Towers: la sua televisione, ogni volta un nuovo programma, nuovi personaggi, una trama da indovinare. Così ha avuto tutto quello che ha posseduto, incluso l'amore, sotto le spoglie di una escort coreana: Ma le cose accadono quando devono, non è possibile decidere il destino, nemmeno con cinque milioni di dollari a disposizione.
Ordina per
  • 4

    prima parte da cinque stelle,finale da tre stelle.
    conclusione: bel romanzo con lo stile inconfondibile del Romagnoli che non delude mai.anche se ritengo dia il meglio di sè nella scrittura dei racconti brevi.

    ha scritto il 

  • 4

    GRUPPO LETTURA NOVEMBRE 2012

    Un romanzo che volevo leggere da tempo. Un romanzo che non ha deluso le mie aspettative anche se purtroppo non mi ha convinto fino in fondo. Prima parte elegantemente perfetta la seconda sicuramente coraggiosa (o furbetta) quindi meno riuscita. Quattro stelle media delle cinque della prima parte ...continua

    Un romanzo che volevo leggere da tempo. Un romanzo che non ha deluso le mie aspettative anche se purtroppo non mi ha convinto fino in fondo. Prima parte elegantemente perfetta la seconda sicuramente coraggiosa (o furbetta) quindi meno riuscita. Quattro stelle media delle cinque della prima parte e delle tre della seconda. Dolore e solitudine raccontati con gli occhi di Benny venticinquenne che dopo aver perso i genitori ed aver vinto 5 milioni di dollari decide di ritirarsi come eremita in uno splendido attico vista torri gemelle. Lontano da tutto e tutti senza contatti umani, preservato da ogni tipo di emozione e imprevisto della vita dovrà fare i conti la tragedia dell'11 settembre. Lui che voleva vivere in maniera asettica e lontano da ogni possibile dolore dovrà comunque batterci il muso contro affrontandolo a viso aperto e cambiando radicalmente e profondamente. Non si può rimanere indifferenti di fronte al suo radicale cambiamento ma certamente Benny dimostra nuovamente la sua fragilità di uomo. Peccato che le due parti non siano in egual modo ammalianti ed emozionanti (forse volutamente la seconda è resa in maniera più nervosa e meno poetica). Il controsenso è che la prima parte più emozionale è quella che racconta del Benny freddo e lontano dal mondo mentre quella più ostica sia proprio quella dell'apertura alla religione e all'appartenenza ad un gruppo. Forse un po' furbetto e studiato anche se bene scritto e condotto.
    Pareri contrastanti al gruppo di lettura (e come sempre la mia è la voce fuori dal coro) ma forse per questo libro degno di nota, se se ne parla, il libro pur nell'imperfezione ha qualcosa da dire.

    ha scritto il 

  • 4

    Bello specialmente la seconda parte
    Benny vince 5 milioni di dollari e decide di passare 10 anni della sua vita chiuso in un loft di New York senza mai uscire ma senza farsi mancare nulla, comunica con il mondo solo tramite telefono e internet. L'unica persona che frequenta è una giovane es ...continua

    Bello specialmente la seconda parte
    Benny vince 5 milioni di dollari e decide di passare 10 anni della sua vita chiuso in un loft di New York senza mai uscire ma senza farsi mancare nulla, comunica con il mondo solo tramite telefono e internet. L'unica persona che frequenta è una giovane escord coreana, Kim che però muore tragicamente l'11 settembre nelle Torri Gemelle sotto gli occhi di Benny che la sta seguendo dal suo appartamento tramite un telescopio. Da allora la vita di Benny ha uno stravolgimento, si avvicina alla fede islamica, viene reclutato come possibile "martire" ma alla fine......
    La storia è veramente spiazzante.... non mi sarei mai aspettata una storia così particolare....bello.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Un romanzo breve ma straordinariamente intenso, che parla della fragilità di due uomini e una donna, le cui vite si intrecciano per un caso e che sono collegati fra di loro da eventi funesti, tragici, primo fra tutti l'attentato alle Twin Towers a New York nel 2001. Il percorso emotivo e mentale ...continua

    Un romanzo breve ma straordinariamente intenso, che parla della fragilità di due uomini e una donna, le cui vite si intrecciano per un caso e che sono collegati fra di loro da eventi funesti, tragici, primo fra tutti l'attentato alle Twin Towers a New York nel 2001. Il percorso emotivo e mentale doloroso del protagonista, che vuole fuggire dal dolore, anzi vuole fuggire dalla paura di provarlo, ma solo alla fine si rende conto che l'unico modo per sconfiggere veramente questa paura di vivere è affrontare il dolore, rendendosi utile per gli altri, anche se questo significa morire. Un'analisi lucida, umana e pietosa dei meccanismi che muovono l'amore, la morte, la fede e il fanatismo religioso.

    ha scritto il 

  • 3

    Amo leggere le navi in bottiglia di Romagnoli e i suoi racconti brevi concentrati sulle coincidenze della vita, sui rimpianti, sulle distanze tra vite reali e vite desiderate.

    apprezzo il Romagnoli giornalista.

    questo libro mi sembra la fusione delle due caratteristiche.
    mi se ...continua

    Amo leggere le navi in bottiglia di Romagnoli e i suoi racconti brevi concentrati sulle coincidenze della vita, sui rimpianti, sulle distanze tra vite reali e vite desiderate.

    apprezzo il Romagnoli giornalista.

    questo libro mi sembra la fusione delle due caratteristiche.
    mi sembra di aver letto, specie nella seconda parte, più giornalismo che romanzo.
    e le frasi ad effetto che fanno riflettere, che costituiscono l'essenza delle navi in bottiglia, sono troppo diluite nel testo, perdendone efficacia.

    Il romanzo racconta le fasi della vita del protagonista, prima eremita di lusso, per non soffrire, poi impegnato nella ricerca di una fede, per non soffrire, poi sperduto e forse guarito.

    ho apprezzato più la prima parte, ma nel complesso il libro mi ha lasciato perplesso, non entusiasta.

    preferisco che Romagnoli continui a scrivere le sue Navi e i suoi articoli giornalistici, la fusione gli è riuscita male

    ha scritto il 

  • 3

    l'impressione è che tutta la storia sia stata creata appositamente per arrivare al finale, nel quale finalmente si capisce il significato di questo strano racconto. Il finale è bello.

    ha scritto il 

  • 4

    In cerca di pace!

    Un romanzo che ci mette di fronte alle innumerevoli morti in cui incappiamo nel corso di una vita e alle quali cerchiamo di sfuggire nei modi più impensati... un romanzo che - a dieci anni dall'11 settembre 2001 - è un ottimo spunto di riflessione.
    Recensione completa:
    http://www.w2m. ...continua

    Un romanzo che ci mette di fronte alle innumerevoli morti in cui incappiamo nel corso di una vita e alle quali cerchiamo di sfuggire nei modi più impensati... un romanzo che - a dieci anni dall'11 settembre 2001 - è un ottimo spunto di riflessione.
    Recensione completa:
    http://www.w2m.it/pub/archiviow4m.php?book=374

    ha scritto il 

Ordina per