Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Un uomo solo

Di

Editore: Mondadori

4.0
(35)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 129 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8804574828 | Isbn-13: 9788804574828 | Data di pubblicazione: 

Curatore: Lavinia Mazzucchetti

Disponibile anche come: Altri , Copertina morbida e spillati

Ti piace Un uomo solo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Vissuto in Austria nella prima metà dell'Ottocento, Adalbert Stifter è ricordato soprattutto per aver portato nel suo paese l'eredità goethiana, dandole un tono più intimo, più sommesso, più morale. Scrittore molto apprezzato da Nietzsche, originale figura di intellettuale eclettico - pittore, giurista, astronomo, matematico -, ci ha lasciato ineguagliabili descrizioni della natura e testi nutriti di grande eleganza poetica e profonda saggezza. In questo romanzo di formazione del 1845 Stifter analizza uno dei temi ricorrenti della riflessione filosofica e culturale del XIX secolo: la contrapposizione tra la vita attiva e quella contemplativa. I due modelli di esistenza sono rappresentati da due personaggi, Ludmilla, madre adottiva del giovane Victor, e l'anziano zio. Se la prima, con la sua inesausta meraviglia di fronte alla bellezza e all'ordine del mondo, esemplifica una vita riuscita, il secondo, con la sua misantropia, la totale mancanza di fede, l'attaccamento sterile alle cose, è l'emblema di una vita sprecata. Sarà nel giovane Victor, il cui nome, non a caso, significa "il vincitore", che le due scelte di vita si fonderanno in un ideale fecondo di equilibrio e misura.
Ordina per
  • 4

    E' un piacere seguire scritture come questa, accurata nella scelta delle parole, ricca nei particolari, ma scorrevole, non aulica, in grado di far calare il lettore nelle ambientazioni descritte con dettaglio naturalistico. Del libro ho apprezzato più lo stile della pur piacevole trama, metafora ...continua

    E' un piacere seguire scritture come questa, accurata nella scelta delle parole, ricca nei particolari, ma scorrevole, non aulica, in grado di far calare il lettore nelle ambientazioni descritte con dettaglio naturalistico. Del libro ho apprezzato più lo stile della pur piacevole trama, metafora della ricerca di se' del giovane protagonista.

    ha scritto il 

  • 5

    Stifter, boemo vissuto a Vienna, è uno dei più grandi autori romantici: la sua visione della natura, fuori e dentro l'uomo, è semplice e diretta, senza l'enfasi o le tensioni dei suoi contemporanei.Ne risulta una scrittura quasi aurorale, evangelica e borghesemente epica e una concezione della vi ...continua

    Stifter, boemo vissuto a Vienna, è uno dei più grandi autori romantici: la sua visione della natura, fuori e dentro l'uomo, è semplice e diretta, senza l'enfasi o le tensioni dei suoi contemporanei.Ne risulta una scrittura quasi aurorale, evangelica e borghesemente epica e una concezione della vita che invita con semplici parole l'uomo a godere di essa e ad essere attivo . Nessun Mistero, niente Infiniti o Provvidenze. Inappropriata dunque lo copertina con l'inflazionato Friedrich.

    ha scritto il