Un viaggio chiamato amore

Lettere (1916-1918)

Voto medio di 317
| 33 contributi totali di cui 29 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Documento di una storia d'amore tormentata, il libro, presenta il carteggio tra Sibilla Aleramo e Dino Campana, dal febbraio 1916 al gennaio del 1918. L'epistolario venne pubblicato, per la prima volta, da Nicola Gallo nel 1958,due anni prima della m ...Continua
La donna mancina
Ha scritto il 04/04/18
La fine è nota. La storia è ricostruita con rigore nella bella introduzione. Eppure guardiamo rapiti il gioco di seduzione mutarsi in "una cosa orrida e meravigliosa". Un amore ardente, violento, tra due animi troppo dissimili, e segnati, per durare....Continua
Dream
Ha scritto il 16/10/16
“In un momento Sono sfiorite le rose I petali caduti Perché io non potevo dimenticare le rose Le cercavamo insieme Abbiamo trovato delle rose Erano le sue rose erano le mie rose Questo viaggio chiamavamo amore Col nostro sangue e colle nostre lagrime...Continua
Malacorda is...
Ha scritto il 04/03/16
Letto a mo' di appendice de "La notte della cometa". Dopo aver letto l'istruttoria di Vassalli, parrebbe il minimo di lasciar parlare i diretti interessati, e dunque forse è anche un po' ingeneroso trattare questo carteggio come una semplice appendic...Continua
soulAdmitted
Ha scritto il 22/11/15
Ciò che trattengo, a fine lettura, è una riflessione, elusiva, sull'autonomia tirannica della sofferenza psichica. Di Sibilla Aleramo. Che non è morta in un manicomio, a quarantasette anni, di setticemia dell'anima. E questo: "Tacere insieme, tanto,...Continua
Domari
Ha scritto il 03/10/15
Un viaggio nei sentimenti più intimi, troppo personali da condividere con altri
Dopo una lunga introduzione di Bruna Conti per spiegare la burrascosa storia tra i due amanti, si arriva al carteggio e leggendo alcune lettere ho dedotto che Dino Campana aveva ragione : sono così intime, persdonali, struggenti, intense, estreme che...Continua

CloClo
Ha scritto il Jun 12, 2014, 13:37
Mi aspetti, dimmi, mi aspetti, vero? Saremo soli sulla terra. Bruceremo. Hai visto che siamo vergini, che qualcosa non ci fu mai strappato? Per noi. Più a fondo, più a fondo, ci mescoleremo allo spazio, prendimi, tiemmi, io non ti lascio, bruceremo....Continua
Pag. 58
CloClo
Ha scritto il Jun 12, 2014, 13:30
In un momento sono sfiorite le rose i petali caduti perché io non potevo dimenticare le rose le cercavamo insieme abbiamo trovato delle rose erano le tue rose erano le mie rose Questo viaggio chiamavamo amore Col nostro sangue e colle nostre lagrime...Continua
Pag. 97
aSAle
Ha scritto il Aug 02, 2013, 16:03
"Dino, io e te ci siamo amati come non era possibile amarsi di più, come nessuno potrà mai amare di più. Dino, e il dolore non importa, e non importa la morte. Io son già fuori della vita, anche se piango ancora. Dino, fa di salvare nella tua anima i...Continua
Pag. 104

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteche...
Ha scritto il Apr 20, 2016, 15:10
856.912 ALE 8548 Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi