Un viaggio chiamato vita

Di

Editore: Feltrinelli (I Canguri)

3.4
(832)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 187 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Giapponese

Isbn-10: 880770224X | Isbn-13: 9788807702242 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Gala Maria Follaco ; Illustrazione di copertina: Hitoshi Ishihara

Disponibile anche come: Altri , eBook

Genere: Biografia , Narrativa & Letteratura , Viaggi

Ti piace Un viaggio chiamato vita?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
La vita è un viaggio, e come tutti i viaggi si compone di ricordi. In questo libro, Banana Yoshimoto raccoglie preziosi frammenti di memoria e ci porta con sé, lontano nel tempo e nel mondo. Dalle emozioni del primo amore alla scoperta della maternità, dalle piramidi egiziane alla Tokyo degli anni settanta. Con la consueta leggerezza della sua scrittura, ricostruisce le emozioni dell'esistenza a partire da un profumo, da un sapore, da un effetto di luce o dal rumore della pioggia e del vento.
È così che una pianta di rosmarino ci trasporta da un minuscolo appartamento di Tokyo al tramonto luccicante della Sicilia, e che un contenitore pieno di alghe diventa l'occasione per esplorare il dolore della perdita.
I pensieri in libertà di Banana Yoshimoto ci accompagnano fino al centro del suo mondo letterario e lungo il nostro personale "viaggio della vita", fatto di promesse e di incontri, di stupore e di meraviglia, di malinconia e di sofferenza.
Dalle pagine di questo libro, l'autrice ci invita a riappropriarci del nostro tempo e a non perdere mai la fiducia negli altri esseri umani, perché quello che rimane, al termine del più difficile dei viaggi, è il riflesso nella nostra memoria di ogni singolo giorno vissuto.
Ordina per
  • 4

    Banana Yoshimoto e la bellezza di vivere

    anche questa volta nonostante il libro non sia un romanzo come mi aspettavo in realtà, è stata una piacevole lettura, dolcezza e sogni tra le nuvole è quello che emana dalla sua scrittura.questo in pa ...continua

    anche questa volta nonostante il libro non sia un romanzo come mi aspettavo in realtà, è stata una piacevole lettura, dolcezza e sogni tra le nuvole è quello che emana dalla sua scrittura.questo in particolare fa venire voglia di viaggiare, di vivere e di gioire di tutto quello che ci circonda. Leggero e godibile, nei suoi aneddoti ci si ritrova sempre se si ha un animo sensibile.

    ha scritto il 

  • 3

    Una biografia intima della Yoshimoto

    Un viaggio nei ricordi dell'autrice più famosa del Giappone, la quale ci ricorda che "è proprio vero che a questo mondo ogni cosa finisce, prima o poi. Non importa quanta voglia abbiamo di andarci, in ...continua

    Un viaggio nei ricordi dell'autrice più famosa del Giappone, la quale ci ricorda che "è proprio vero che a questo mondo ogni cosa finisce, prima o poi. Non importa quanta voglia abbiamo di andarci, in alcuni luoghi non si può più tornare. Voglio passare la vita ad accumulare ricordi nella mia testa, finché non ne entreranno più, e finiranno per fuoriuscire." e ancora: "ogni persona porta una storia dentro di sé".

    ha scritto il 

  • 3

    Prima di tutto bisogna ricordare che non è né un romanzo né un saggio come dicono: la sensazione è più come se fossero pagine staccate casualmente dal diario dell'autrice. Dunque non è la prima cosa d ...continua

    Prima di tutto bisogna ricordare che non è né un romanzo né un saggio come dicono: la sensazione è più come se fossero pagine staccate casualmente dal diario dell'autrice. Dunque non è la prima cosa da leggere della Yoshimoto ma solo se siete curiosi di sapere qualcosa in più su di lei.
    All'inizio la lettura è davvero piacevole e ricorda molto "I piccoli piaceri della vita" di Delerm. Poi il tutto diventa critico verso il Giappone, un po' claustrofobico (depressione post-partum della Yoshimoto, i problemi di salute suoi e della sua famiglia, l'odio per il viaggio anche se poi quando torna a casa è contenta, il dramma del passeggino dimenticato), un po' alla "Io e Marley" quando parla del suo cane per poi concludersi improvvisamente così com'è iniziato.
    Ho trovato fastidiose le inutili ripetizioni di episodi già raccontati (ex. la t-shirt Benetton...) dunque l'editor non vale una cippa =/.
    Tre stelline cmq perché in certe parti ho sentito che io e la Banana abbiamo una sensibilità affine ;-).

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    null

    In quell'istante....
    è il titolo di un brano presente in questo libro, mio primo di questa autrice, del quale quando si tratta di autori già affermati mi avvicino sempre con una forte reticenza, per d ...continua

    In quell'istante....
    è il titolo di un brano presente in questo libro, mio primo di questa autrice, del quale quando si tratta di autori già affermati mi avvicino sempre con una forte reticenza, per delle aspettative troppo alte?! bah no.... non so perché, non ne faccio un dramma. Ad ogni modo questo brano mi è parso il sunto e la spiegazione ideale per questo libro e mi ha confermato come avevo avvertito al principio della mia lettura che effettivamente l'autrice non sa quello che fa ; ..eh sì, tutto nasce da una idea o meglio una voglia di raccontare poeticamente e basta. Forse fatta in modo sbagliato per alcuni, per altri geniale ed io faccio parte di quest'ultima. adoro il fatto che lei abbia avuto il desidero di scrivere delle cose e l' abbia fatto, anche se malamente, abbia seguito la sua idea, il flusso dei suoi pensieri. Anche se non fosse diventato un gran romanzo, pubblicato li così, tanto per starci, una cosa in più...E io questa cosa l amo!

    ha scritto il 

  • 3

    Frammenti cristallini

    Questo è un libro di frammenti di vita, ricordi ed episodi, soprattutto ricordi. Inizialmente il fatto di passare da uno all'altro in modo repentino, senza apparente filo logico, mi aveva quasi infast ...continua

    Questo è un libro di frammenti di vita, ricordi ed episodi, soprattutto ricordi. Inizialmente il fatto di passare da uno all'altro in modo repentino, senza apparente filo logico, mi aveva quasi infastidita, tanto dal portarmi ad interrompere la lettura.

    In un secondo momento, riprendendo a leggere da dove avevo lasciato, ho meglio compreso il valore di questo metodo di scrittura (se così si può chiamare). I pensieri sono spesso fulminei, apparentemente scollegati tra loro e si mescolano con sensazioni ed emozioni che ne tratteggiano l'intensità. Banana Yoshimoto è riuscita a mettere per iscritto questo processo della mente umana attraverso gli aneddoti della sua vita con una verità cristallina.

    ha scritto il 

  • 5

    Banana ha regalato ai lettori pezzi della sua vita aneddoti ricordi. Il suo modo di vedere la vita di affrontarla senza retoriche in modo diretto.
    Questo libro lo si può solo amare.

    ha scritto il 

  • 4

    Uno scorcio di vita della signora Yoshimoto...

    Devo dire che era da tanto che non leggevo un libro della Yoshimoto, ne avevo letti tanti di fila per un periodo che un po' mi ero stancata del suo modo di raccontare storie, ma in libreria sono ricap ...continua

    Devo dire che era da tanto che non leggevo un libro della Yoshimoto, ne avevo letti tanti di fila per un periodo che un po' mi ero stancata del suo modo di raccontare storie, ma in libreria sono ricapitata davanti al suo nome e nel guardare titoli più recenti mi sono ritrovata questo libro in mano.
    Sono rimasta colpita dal fatto che fosse diverso dal solito in quanto non era l'ormai noto racconto un po' lugubre anzi erano racconti brevi della sua stessa vita!
    Mi è piaciuto viaggiare con lei, scoprire cose di lei che non immagini perchè di solito uno scrittore rimane solo colui che ha scritto una storia, magari non sempre si va a scoprire qualcosa della sua vita, mentre lei ci informa anche di particolari abbastanza intimi.
    Ho anche apprezzato annedoti sul giappone dato che per me il giappone è ormai quasi un'ossessione!
    Concludendo lo consiglio perchè è un libro diverso dal suo solito genere e ne vale la pena di leggerlo per conoscere meglio la scrittrice e molte altre cose sul viaggio chiamato vita...

    ha scritto il 

  • 3

    Frasi dal libro

    “Anche l’Italia. Dicono che la gente sembra sempre allegra, che la cucina è deliziosa, che se ci si stanca si dorme al pomeriggio e poi si va avanti a divertirsi fino alla sera tardi, che uomini e don ...continua

    “Anche l’Italia. Dicono che la gente sembra sempre allegra, che la cucina è deliziosa, che se ci si stanca si dorme al pomeriggio e poi si va avanti a divertirsi fino alla sera tardi, che uomini e donne si innamorano quando vogliono, in piena libertà, che nelle chiese ci sono opere d’arte tanto belle da mozzare il fiato, che le piazze sono stupende e piene di sculture tanto famose da chiedersi se sia normale che siano posate lì, e che le città da Nord a Sud sono tutte bellissime, e ancora, dicono che il Nord e il Sud sono come due nazioni differenti.
    Ed è davvero così.”
    https://frasiarzianti.wordpress.com/2016/01/09/un-viaggio-chiamato-vita-banana-yoshimoto/

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per