Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Una banda di idioti

By John Kennedy Toole

(215)

| Paperback | 9788871685601

Like Una banda di idioti ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Nota: Edizione speciale a tiratura limitata in occasione dei trent'anni di Marcos y Marcos.

Quando nel mondo appare un vero genio, lo si riconosce dal fatto che tutti gli idioti fanno banda contro di lui. È il principio primo che muove ogni altra id Continue

Nota: Edizione speciale a tiratura limitata in occasione dei trent'anni di Marcos y Marcos.

Quando nel mondo appare un vero genio, lo si riconosce dal fatto che tutti gli idioti fanno banda contro di lui. È il principio primo che muove ogni altra idea, sogno e azione di Ignatius Reilly, uno dei massimi nemici del popolo americano di questo secolo. Immaginatevi una strana miscela fra un barbone, un Oliver Hardy impazzito, un Don Chisciotte grasso e un Tommaso d'Aquino perverso. Immaginatevi un gigante con baffoni e berretto verde da cacciatore che, fra giganteschi rutti e flatulenze, si vede costretto a continui attacchi contro un'America "priva di geometria e teologia". Attorno a lui, in una New Orleans trasformata in palcoscenico quasi dadaista, un coro di personaggi epici. Jones, negro in semischiavitù, la signorina Trixie, ottuagenaria sempre a caccia di prosciutti pasquali e, suo malgrado, dell'eterna giovinezza. Myrna, anarco-femminista di New York, che sfida con un serrato carteggio anima e sesso di Ignatius. Una mamma disperata, Santa Battaglia e l'agente Mancuso, pronti a consolarsi con partite di bowling. E poi, Yoghi, Rosvita e Batman, le Manifatture Levy, Gus Levy, signora e viziatissime figlie. Immaginatevi un diario del lavoratore, una summa teologica dell'assurdo, una rivolta di operai attorno a una croce eretta nell'ufficio contabilità, chilometri di archivio ridotti a zero in un minuto, un vecchio cliente umiliato senza scampo con una lettera di insolenze ineguagliabili. Prefazione di Stefano Benni.

343 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Espantoso. No le pongo un 0 por el esfuerzo que ha hecho el autor al crear un personaje tan desagradable, pomposo, prepotente e inútil al mismo tiempo. El personaje principal, Ignatius, tacha de necios y estúpidos a los demás, cuando el está para que ...(continue)

    Espantoso. No le pongo un 0 por el esfuerzo que ha hecho el autor al crear un personaje tan desagradable, pomposo, prepotente e inútil al mismo tiempo. El personaje principal, Ignatius, tacha de necios y estúpidos a los demás, cuando el está para que le encierren. Piensa que es un "intelectual" pero no sabe hilar dos pensamientos al mismo tiempo.
    En resumen, una historia penosa, sin sentido, con situaciones que más que hilarantes daban pena y con unos personajes secundarios que parecen más fantasmas, del poco interés que tienen en la trama.
    Yo la leí por que recibió muy buenas críticas, pero el resultado es, cuanto menos, decepcionante.

    Is this helpful?

    Reah 29 said on Oct 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    bel personaggio,la scrittura mi piace.
    ma è la storia che non mi convince.
    buona l'idea anarchica della vita, ma insostenibile anche letterariamente.
    con inconclusione finale.

    Is this helpful?

    Gianni Bestagno said on Oct 7, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Me esperaba algun tipo de genialidad subrealista, desde luego subrealista es pero yo no le he cogido el truco a este libro

    Is this helpful?

    BorjaCB said on Sep 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Forse non sono stato capace

    di capirne la maestosità ... ma l'ho trovato noioso
    Ronf ronf ronf ... lasciato a metà

    Is this helpful?

    Alberto Tonelli said on Sep 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mentre mi trascinavo passo passo dietro l'elefantiaco Ignatius (trattenendomi dal non saltargli alla giugulare), chi mi era vicino leggeva entusiasta Quella sera dorata di Peter Cameron e non mancava occasione di esaltarne la leggerezza e l'ironia. E ...(continue)

    Mentre mi trascinavo passo passo dietro l'elefantiaco Ignatius (trattenendomi dal non saltargli alla giugulare), chi mi era vicino leggeva entusiasta Quella sera dorata di Peter Cameron e non mancava occasione di esaltarne la leggerezza e l'ironia. Ed io affondavo in una palude d'acrimonia per il dispotico e inconcludente Really.
    Non è stata una lettura facile, ma alla fine l'ho apprezzato tantissimo. (Molto di più di Quella sera dorata, trangugiato in due giorni. Simpatico, piacevole, ma davvero poca cosa)
    Le ultime 120 pagine me le sono bevute tutte d'un fiato andando incontro alla notte, vincendo sonno e stanchezza.
    Fortunata la scelta di affrontarlo in vacanza con tanto tempo a disposizione.
    Non facile, ma intenso, assolutamente non banale e Bello.
    Un libro che mi ha regalato immagini e personaggi che mi accompagneranno a lungo.
    Leggendolo, spesso tornava alla mente La Scopa del Sistema di DFW (anche quello gustato durante una precedente vacanza a Betina, in Croazia).
    Se Quella Sera dorata è un libro Furbo
    Una Banda di Idioti è un libro Sagace.
    Sagace batte Furbo, 10 a 1!

    Is this helpful?

    Silvia said on Sep 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    L'autore è un genio del male: è riuscito a realizzare una storia attorno a personaggi folli e situazioni grottesche, entrambi illustrati in maniera eccezionale. Dico del male perché il guaio è che alcuni dei personaggi sono maledettamente insopportab ...(continue)

    L'autore è un genio del male: è riuscito a realizzare una storia attorno a personaggi folli e situazioni grottesche, entrambi illustrati in maniera eccezionale. Dico del male perché il guaio è che alcuni dei personaggi sono maledettamente insopportabili, personalmente non vedevo l'ora di terminare il libro! E però, al contrario di altri libri più gradevoli ma anche più banali, questo non lo dimenticherò così facilmente...

    Is this helpful?

    Donnamarino said on Aug 26, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book