Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Una canna da pesca per mio nonno

By Gao Xingjian

(234)

| Hardcover | 9788817868648

Like Una canna da pesca per mio nonno ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Il libro propone una raccolta di racconti del premio Nobel della letteratura 2000. La visita al tempio in rovina da parte di due sposi in viaggio di nozze; un incidente stradale; il crampo che assale un nuotatore; la conversazione in un parco tra un Continue

Il libro propone una raccolta di racconti del premio Nobel della letteratura 2000. La visita al tempio in rovina da parte di due sposi in viaggio di nozze; un incidente stradale; il crampo che assale un nuotatore; la conversazione in un parco tra un ragazzo e una ragazza che si ritrovano dopo molti anni; l'acquisto di una canna da pesca che fa rinascere il mondo dell'infanzia; le istantanee che attraversano la mente di un uomo che si assopisce sulla spiaggia: ogni racconto prende l'avvio da un'evocazione che fa nascere il sogno, la riflessione, il ricordo, espressi in una lingua limpida e cristallina, duttile, musicale, precisa, insieme letteraria e colloquiale.

48 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Suppongo che il valore letterario di questi sei racconti, scritti da un Nobel, sia tutto linguistico e stilistico. Per apprezzarlo del tutto bisognerebbe leggere il cinese originale, in traduzioe perde parecchio. Tolta la capacità di scrittura, media ...(continue)

    Suppongo che il valore letterario di questi sei racconti, scritti da un Nobel, sia tutto linguistico e stilistico. Per apprezzarlo del tutto bisognerebbe leggere il cinese originale, in traduzioe perde parecchio. Tolta la capacità di scrittura, mediata e deviata, ciò che resta sono sei affreschi di vita quotidiana, ma del tutto impalpabili.

    Is this helpful?

    Tancredi said on Jul 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una raffigurazione distante

    Sei racconti (quattro brevi, due più lunghi) che descrivono episodi di vita comune in Cina (un viaggio di nozze, il crampo di un nuotatore, il dialogo dopo un incontro, un incidente stradale in città…) nei ricordi, nei sogni e nelle parole di chi li ...(continue)

    Sei racconti (quattro brevi, due più lunghi) che descrivono episodi di vita comune in Cina (un viaggio di nozze, il crampo di un nuotatore, il dialogo dopo un incontro, un incidente stradale in città…) nei ricordi, nei sogni e nelle parole di chi li ha vissuti. L’occhio del narratore illustra quasi con distacco, come fosse una voce fuori campo, quello che accade ai diversi personaggi. Prevalgono le immagini e le descrizioni, i protagonisti sono solo abbozzati così come le loro poche emozioni provate. Interessante, ma non pienamente convincente.

    Is this helpful?

    Carrfinder said on Mar 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il Saramago dell’Oriente.

    Molto affascinante. Un continuo evocare realtà lontane attraverso sogni, riflessioni e ricordi. I personaggi sono rapide pennellate di parole, le situazioni sfuggenti. Quello che resta è uno stile fresco, accattivante ed universale.

    Is this helpful?

    Martha Peake said on Jan 29, 2014 | Add your feedback

  • 5 people find this helpful

    Sei racconti, dal tono evocativo e nostalgico. Il crampo e Il tempio della Grazia Perfetta, insieme al racconto che dà il titolo alla raccolta sono quelli che mi sono piaciuti di più, mentre l'ultimo mi ha un po' infastidito. Confesso p ...(continue)

    Sei racconti, dal tono evocativo e nostalgico. Il crampo e Il tempio della Grazia Perfetta, insieme al racconto che dà il titolo alla raccolta sono quelli che mi sono piaciuti di più, mentre l'ultimo mi ha un po' infastidito. Confesso però che si tratta di una scrittura che mi ha affascinato per cui riproverò questo autore con altri testi. Una Cina lontana che guarda a Maradona. Tre e mezzo.

    Is this helpful?

    Chiara White said on Jan 12, 2014 | 3 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    La scrittura è fluida ed elegante, i racconti alternano momenti drammaticamente reali a momenti onirici, in tutti i racconti però manca la fine, nel senso che sono lasciati sospesi e in alcuni la fine non avrebbe forse nemmeno senso.
    Mi ha ricordato ...(continue)

    La scrittura è fluida ed elegante, i racconti alternano momenti drammaticamente reali a momenti onirici, in tutti i racconti però manca la fine, nel senso che sono lasciati sospesi e in alcuni la fine non avrebbe forse nemmeno senso.
    Mi ha ricordato i racconti di Murakami e nemmeno i suoi mi erano piaciuti.
    L'Oriente non fa per me ....

    Is this helpful?

    Alisea said on Jan 6, 2014 | Add your feedback

  • 7 people find this helpful

    e mezzo

    La letteratura cinese è un mondo che sto scoprendo lentamente e che mi affascina sempre di più, soprattutto in questo momento personale che sto vivendo e che mi porta ad essere esigente nelle mie ricerche in quanto lettrice. La curiosità mi spinge an ...(continue)

    La letteratura cinese è un mondo che sto scoprendo lentamente e che mi affascina sempre di più, soprattutto in questo momento personale che sto vivendo e che mi porta ad essere esigente nelle mie ricerche in quanto lettrice. La curiosità mi spinge anche in questa direzione, fra gli interstizi incomprensibili di una scrittura fluida e lontana da quella occidentale,ch'eppure mi piace, nella sua semplicità, nello stile dolce e mai presuntuoso, nei suoi tratti onirici ed evanescenti. La ricerca di una normalità, semmai di normalità si può parlare, diventa superficiale. Ho capito che non ci devono essere sempre eventi che mi devono scuotere emotivamente e non solo, per farmi apprezzare un libro o un racconto. M'è bastato il mare e le onde crudeli contro le quali combatte un giovane colpito da un crampo al ventre per tornare a riva, m'è bastata la passeggiata tra il vecchio nonno, che parla quasi a monosillabi, con il nipotino nudo in groppa, m'è bastato lo sguardo tra le lenzuola bianche...almeno per il momento. Comunque la mia ricerca personale continua e mi rendo ben conto che questa non è tanto un commento a un libro, per cui vi consiglio, semmai foste da queste parti, di voltare pagina, anzi di sbirciare un'altra libreria :)
    Chiusa la fase filosofica di questa domenica uggiosa.

    Is this helpful?

    ***ELI*** said on Sep 8, 2013 | 4 feedbacks

Book Details

Improve_data of this book