Una casa alla fine del mondo

Voto medio di 1317
| 200 contributi totali di cui 161 recensioni , 37 citazioni , 0 immagini , 2 note , 0 video
Jonathan e Bobby: sono amici inseparabili e poi confidenti e amanti nel corso di un’appassionata e difficile adolescenza a Cleveland, Ohio. La vita, la maturità e il capriccio del destino li separano, per poi farli incontrare a New York solo ... Continua
Ha scritto il 12/08/16
Delusione inaspettata
Recensione #16Questo è stato uno dei primi "gay-themed book" che ho letto. Mi avevano consigliato Cunningham, come autore contemporaneo di notevole spessore. Vista la sua bibliografia discretamente nutrita, ho deciso di iniziare da "Una casa alla ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 15/07/16
La scrittura di Cunningham in questo suo romanzo d'esordio è intensa,profonda e incisiva.La storia è quella di due amici, Bobby e Jhon, che crescono insieme nell'OHIO e che si ritrovano a NYda adulti. Ma è anche la storia di ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 30/05/16
In questo libro non c'è niente che non sia autentico.
  • Rispondi
Ha scritto il 15/04/16
Tutti figli di Yates …. sarebbe stato bello se non avessi letto subito dopo Easter Parade, e quindi C. impallidisce e sembra un po' un ragazzino che ricalca le orme del Maestro. Bravo, senza dubbio, con una notevole capacità di intrecciare le ..." Continua...
  • 4 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il 20/01/16
La scrittura di Cunningham in questo suo romanzo d'esordio è intensa,profonda e incisiva.La storia è quella di due amici, Bobby e Jhon, che crescono insieme nell'OHIO e che si ritrovano a NYda adulti. Ma è anche la storia di ..." Continua...
  • Rispondi

Ha scritto il Jul 22, 2015, 21:45
C'è qualcosa in lui che mi porta ad alzare la voce. Vorrei afferrare manciate di musica e cacciarmele in bocca.
Pag. 42
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 22, 2015, 21:39
Senza Jonathan ero io a tormentare la mia vita. Non riuscivo a stabilire contatti. Vagavo da un'ora all'altra come un'ombra che s'aggiri, smarrita e stupefatta, in stanze dove un tempo avevo ballato e pianto e fatto l'amore, quando ero abbastanza ... Continua...
Pag. 238
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 22, 2015, 21:34
Mi abbandonai alla risata. Sentii un peso che cominciava a montare dentro di me, qualcosa di grosso e di fradicio, come un grumo di pasta che avessi inghiottito tempo prima, dimenticando poi che mi era stato piantato nell'intestino. Continuai a ... Continua...
Pag. 267
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 22, 2015, 21:28
Da ragazzino mi era sembrato una mia invenzione e lo avevo amato con una pungente e intricata intensità che certe volte mi faceva star male. Come se quella parte di me che m'ispirava più tenerezza, quella piccola parte ferita che voleva solo ... Continua...
Pag. 306
  • Rispondi
Ha scritto il Jun 03, 2012, 10:21
Mentre ero lì mi accadde una cosa. Non so se riesco a spiegarla. Qualcosa si ruppe. Fino ad allora avevo vissuto per il futuro, in uno stato permanente d’attesa, e questo processo si arrestò all’improvviso quando mi trovai nudo con Bobby ed ... Continua...
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Dec 21, 2014, 11:45
A volte mi vedevo come Biancaneve fra i sette nani. I anni si prendevano cura di lei. Ma quanto tempo avrebbe resistito senza la speranza di incontrare qualcuno di grandezza naturale? Per quanto tempo avrebbe spazzato e rammendato prima di ... Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 21, 2014, 11:43
...Tu non sembri te stesso. E se vai in giro con l'aria di essere diverso da quel che sei, potresti finire con un lavoro sbagliato, e poi gli amici e non so che altro. Potresti finire con la vita di qualcun altro.
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
  • 387
  • 623
  • 253
  • 41
  • 13
Aggiungi