Una certa idea di mondo

I migliori cinquanta libri che ho letto negli ultimi dieci anni

Voto medio di 605
| 98 contributi totali di cui 93 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Per cinquanta settimane, Alessandro Baricco ha parlato di libri ai lettori di Repubblica: romanzi e saggi scelti tra quelli che più lo hanno appassionato negli ultimi dieci anni. Ora la raccolta di questi testi diventa un libro: Una certa idea di mon ...Continua
Penelope48
Ha scritto il 14/07/17
RECENSIONI D'AUTORE
Baricco immenso! Ma quanto scrive bene e pensare che sono solo recensioni chissà i romanzi, ecco i romanzi, ho letto solo "Oceano Mare" che credo abbia scritto in un momento di stanca tanto è pesante e di difficile ( per me ) comprensione. Dopo le mi...Continua
Stanis...
Ha scritto il 01/06/17
Non amo e non ho mai amato Baricco né condivido la sua idea di scrittura, però è sicuramente una persona che di libri ne sa e, per chi è a caccia di consigli a 360° su qualcosa leggere, questa raccolta di recensioni può effettivamente tornare utile....Continua
Ugo Goy
Ha scritto il 29/06/16

L'ho centellinato. Tanti libri anche poco noti presentati in modo originale. Mi riprometto di rileggerlo.

Tiziana
Ha scritto il 10/06/16
null
Questo è il MIO libro, nel senso che è un libro bello da leggere ma anche un libro bellissimo da scrivere. Perché? Perché parla di libri (una cinquantina)e in alcuni casi anche dei loro autori. E si sa che il piacere più grande per un lettore,do...Continua
Giovanna
Ha scritto il 26/05/16
Un libro di cui non c'era bisogno. Questo mi viene da dire dopo la lettura di Una certa idea di mondo. C'è qualche osservazione interessante, ma niente di particolarmente significativo. Saper scrivere non vuol dire per forza avere qualcosa da dire, p...Continua

Heruanne
Ha scritto il Oct 20, 2015, 09:11
Non ci ha messo molto, Schivelbush, a capire che in effetti la sconfitta [...] aveva messo in moto un'urgenza di rinascita e una capacità di futuro davvero sorprendenti: gente che avrebbe dovuto essere in ginocchio invece ballava, e intanto immaginav...Continua
Pag. 124
Francesca Moreschini
Ha scritto il Aug 16, 2015, 20:15
Mi ricordo che, arrivato all'ultima, chiusi il libro e me ne rimasi un po' a rigirarmelo nelle mani, senza muovermi, rimanendo lì: nella privata e solitaria liturgia del leggere, quello è l'equivalente della standing ovation nei teatri.
Mstislava Alojzy
Ha scritto il Aug 13, 2015, 11:12
... Nella convinzione che saper padroneggiare la lingua e saper raccontare siano due armi che possono rendere le cose maledettamente difficili a quelli che, da grande, cercheranno di tenerti buono.
Pag. 90
Mstislava Alojzy
Ha scritto il Aug 12, 2015, 21:05
È esattamente quello che insegnavano quei celeberrimi guru: lavorare su se stessi , scalpellando via tutto ciò che di falso o inutile ci sta attaccato, e liberare, alla fine, qualche noi siamo, nella saldezza imperturbabile della magnificenza dell'es...Continua
Pag. 19
Damiano
Ha scritto il Aug 13, 2013, 16:29
Ho in mente quelle frasi di Céline, che muoiono a metà e se la cavano con tre puntini di sospensione: nella loro indigenza, sono la figura di tutto quello per cui mi verrebbe da utilizzare il termine "letteratura". Proprio perché il vuoto in cui si p...Continua
Pag. 137

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi