Una cosa da nulla

Voto medio di 1327
| 186 contributi totali di cui 175 recensioni , 11 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
La storia può essere raccontata così: George e Jean hanno fatto nella vita tutto quello che dovevano. Una casa, due figli adulti, un nipotino. Ora che George è andato in pensione, l'ultima stagione della vita si apre placida davanti a loro: cosa mai ...Continua
Caffefondente
Ha scritto il 18/02/18
Libro o film.Per me pari son.
Amena lettura di vicende umane,e come tale fonte di empatia con condivisione di tristezza,paura e sorrisi.In certe scene(si perché quasi le si vedono,per la buona narrazione)di solenni risate.Delizioso George,con le sue fobie e i suoi discutibili,ma...Continua
Wmirfa
Ha scritto il 06/12/17

Ho letto questo libro con grande piacere. Descrive i rapporti familiari con umorismo e intelligenza, anche se a volte sembra che voglia adattare gli eventi alla soddisfazione del lettore.

fede
Ha scritto il 07/08/17
Avevo scoperto Mark Haddon per caso anni fa con Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte, poi non lo avevo più seguito, va' a sapere perché. Errore mio. Ritrovarlo è stata una delle sorprese più piacevoli che mi siano capitate di recente. Un'ottim...Continua
jonnybegood
Ha scritto il 13/05/17

la promessa di una vita migliore alla fine del romanzo

Baldo Giaco
Ha scritto il 16/04/16
Se non fosse per il finale........sarebbe stato bellissimo.
Trama arcinota. George, cinquantasettenne neo-pensionato in piena crisi di panico. Jean, la moglie, in piena crisi di felicità. Kate, la figlia, indecisa tra amore e sicurezza. Jamie, il figlio, incapace di vivere appieno la sua omosessualità. George...Continua

MeeBook
Ha scritto il Jun 29, 2015, 17:04
considerò che diventare migliore si divideva in due parti. La prima era pensare al prossimo. L’altra era fregarsene di quello che il prossimo pensava.
MeeBook
Ha scritto il Jun 29, 2015, 17:04
Esalta fin che vuoi la logica, il buonsenso e l’immaginazione, ma alla resa dei conti l’unica virtú che ti è necessaria è la capacità di non pensare assolutamente a nulla.
Bunky
Ha scritto il Sep 29, 2011, 19:29
Siamo portati a credere che le crisi dirimano le questioni, che le facciano inquadrare in una giusta prospettiva. Ma Non è vero.
Pag. 231
Bunky
Ha scritto il Sep 29, 2011, 19:28
Come diavolo fai a chiedere a qualcuno di amarti quando non piaci nemmeno a te stesso?
Pag. 195
Monila
Ha scritto il Jun 06, 2011, 19:31
Ovviamente sarebbe stato bello andarsene chiotti chiotti nel sonno. Ma andarsene chiotti chiotti nel sonno era un'idea inventata dai genitori per rendere meno traumatiche le morti di nonni e criceti. E senza dubbio alcuni se ne andavano chiotti chiot...Continua
Pag. 70

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi