Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Una donna e altri animali

Di

Editore: Baldini Castoldi Dalai

4.1
(340)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 200 | Formato: Altri

Isbn-10: 8880893041 | Isbn-13: 9788880893042 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Brunella Gasperini

Disponibile anche come: Copertina rigida , Paperback

Genere: Biography , Fiction & Literature , Humor

Ti piace Una donna e altri animali?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Cronaca familiare irriverente e leggera: il marito iracondo, i figli vagamenteautonomi, il lavoro stimolante e persecutorio, e poi gli animali (cani, gatti,uccelli) che popolano la casa e le memorie. Via via, attraverso i ticprofessionali, e nonostante quelli, vengono fuori le nevrosi, le ferite malchiuse, le temporanee anestesie, le illusioni e le rabbie politiche: tuttal'ilare disperazione di una donna che si trova a fare i conti con la propriavita.
Ordina per
  • 4

    Ho comprato questo libro quando ancora esisteva la lira e l'ho fatto aspettare tutti questi anni senza un motivo preciso. Poi stamattina l'ho aperto e l'ho finito.
    Commossa, grata, solidale, sorpresa nell'aver trovato una scrittrice sconosciuta ai più come Brunella Gasperini.
    Non è azzardato il p ...continua

    Ho comprato questo libro quando ancora esisteva la lira e l'ho fatto aspettare tutti questi anni senza un motivo preciso. Poi stamattina l'ho aperto e l'ho finito. Commossa, grata, solidale, sorpresa nell'aver trovato una scrittrice sconosciuta ai più come Brunella Gasperini. Non è azzardato il paragone con Lessico famigliare, anche qui si parla di una famiglia e degli animali che ne hanno accompagnato la storia: una storia di risate, di malinconia, di lotte, di povertà e di dolore, una storia che attraversa la resistenza e il '68.

    Forse la Gasperini non ebbe mai la fortuna meritata, almeno ai giorni nostri, perchè considerata una scrittrice "da donne", una che rispondeva alla posta del cuore nelle riviste. In realtà in queste pagine c'è tutta un'epoca, tutta la storia del secolo passato, tutta la voglia di emancipazione delle donne degli anni '50. E poi quell'amore speciale per gli animali, senza le velleità animaliste dei giorni nostri, una devozione vera, una comunanza stretta: difficile dimenticare Baffo e Peppa!

    "...di colpo mi sono sentita molto ridicola e abbastanza felice. Felice come possono esserlo io! A momenti, a sprazzi, a piccoli raptus fugaci. L'allegria è un'altra cosa: fedele compagna, rifugio, sostegno. Ma un sostegno naturale, non è una sovrastruttura".

    ha scritto il 

  • 4

    Una scoperta tardiva, ma interessante per me Brunella Gasperini, giornalista e scrittrice milanese degli Anni 70 che scriveva su riviste femminili e che evidentemente proprio per questo ai tempi io snobbavo. Scrittura leggera, scorrevole e piacevolissima perchè intrisa di ironia e di autoironia, ...continua

    Una scoperta tardiva, ma interessante per me Brunella Gasperini, giornalista e scrittrice milanese degli Anni 70 che scriveva su riviste femminili e che evidentemente proprio per questo ai tempi io snobbavo. Scrittura leggera, scorrevole e piacevolissima perchè intrisa di ironia e di autoironia, una Littizzetto ante-litteram, ma decisamente meno sboccata e quindi a me più congeniale. "Una donna e altri animali" è un' autobiografia dove però vivono non solo affetti personali costituiti da esseri umani passati e presenti e "bestie" (come li chiamava il "compagno della sua vita"), ma anche piccoli quadri della generazione della guerra e del Sessantotto. Un libro che non si trova più in libreria (la giornalista è morta nel 1979), ma forse in biblioteca si. A me l'ha prestato un'amica dell'area cani...perché la Brunella amava moltissimo gli animali. Ahh anch'io vorrei scrivere sul muro "Per favore non rompetemi il filo"

    ha scritto il 

  • 4

    Viaggiò tutta la vita intorno a un tavolo senza peraltro combinare un cavolo

    Un’autobiografia frizzante e divertente, “senza filo”, disordinata, a tratti nostalgica, a tratti ironica.


    La Gasperini racconta sprazzi della sua vita prendendo spunto dalle “bestie” (cani, gatti, uccelli) che le hanno tenuto compagnia nel corso degli anni e hanno caratterizzato diversi ...continua

    Un’autobiografia frizzante e divertente, “senza filo”, disordinata, a tratti nostalgica, a tratti ironica.

    La Gasperini racconta sprazzi della sua vita prendendo spunto dalle “bestie” (cani, gatti, uccelli) che le hanno tenuto compagnia nel corso degli anni e hanno caratterizzato diversi periodi della sua vita, intersecandosi con la vita dell’autrice e dei suoi famigliari. In questo romanzo scritto tutto “in io”, non potevano mancare il marito, o meglio “il compagno della mia vita”, uomo burbero ma ironico che prova sincero affetto per lei e cerca di sostenerla quando il lavoro e le scadenze la opprimono e le mettono ansia, il figlio e la figlia, la tribù degli amici dei figli detti “i cinquemila” perché son tanti ed è impossibile ricordarsene i nomi, parenti e amici vari che si succedono nei ricordi.

    Figlia e nipote di anarchici, fortemente sinistrorsa e anticlericale, la Gasperini si lascia di tanto in tanto andare a ricordi nostalgici e velati di tristezza dei suoi fratelli, tutti deceduti durante il secondo conflitto mondiale; in questi casi la narrazione si fa più struggente e malinconica, perché l’autrice è consapevole che i bei tempi spensierati della giovinezza non torneranno più.

    Le espressioni dialettali in milanese disseminate qua e là mi hanno fatto sorridere e mi hanno ricordato i miei nonni :-)

    ha scritto il 

  • 4

    Attraverso la descrizione dei tanti animali della sua vita, Brunella racconta i suoi ricordi familiari, alcuni divertentissimi, altri molto dolorosi (la morte dei fratelli partigiani) ma tutti uniti dal filo conduttore che caratterizza sempre i suoi racconti, il coraggio dell'allegria.

    ha scritto il 

  • 5

    Citazione

    Felice come possono esserlo io! A momenti, a sprazzi, a piccoli raptus fugaci. L'allegria è un'altra cosa: fedele compagna, rifugio, sostegno. Ma un sostegno naturale, non è una sovrastruttura [...]

    ha scritto il 

  • 5

    Ho scoperto brunella gasperini non molti anni fa e mai scoperta e' stata piu' felice! Questo e' il primo libro che ho letto e ne sono rimasta affascinata. L'avrò riletto almeno 20 volte! Divertente, ironico ma anche molto commovente in certe parti. Bellissimo spaccato di vita quotidiana.

    ha scritto il