Una famiglia quasi perfetta

Di

Editore: Newton Compton (Nuova narrativa Newton 596)

3.1
(500)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 330 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8854177865 | Isbn-13: 9788854177864 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Daniela Di Falco

Disponibile anche come: eBook , Paperback

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Una famiglia quasi perfetta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Jenny è un medico, sposata con un famoso neurochirurgo e madre di tre adolescenti. Ma quando la figlia quindicenne, Naomi, non fa ritorno a casa dopo scuola, la vita perfetta che Jenny credeva di essersi costruita va in pezzi. Le autorità lanciano l’allarme e parte una campagna nazionale per cercare la ragazza, ma senza successo: Naomi è scomparsa nel nulla e la famiglia è distrutta. I mesi passano e le ipotesi peggiori – rapimento, omicidio – diventano sempre più plausibili, ma in mancanza di indizi significativi l’attenzione sul caso si affievolisce. Jenny però non si arrende. A un anno dalla sparizione della figlia, sta ancora cercando la verità, anche se ogni rivelazione, ogni tassello sembra allontanarla dalle certezze che aveva. Presto capisce che le persone di cui si fidava nascondono terribili segreti, Naomi per prima. Seguendo le flebili tracce che la ragazza ha lasciato dietro di sé, Jenny si accorgerà che sua figlia è molto diversa dalla ragazza che pensava di aver cresciuto…
Ordina per
  • 2

    Recensione completa sul blog PECCATI DI PENNA

    questo romanzo non mi ha preso particolarmente e il modo in cui è narrato per me è stato una sorta di Odissea e a un certo punto non ne potevo più di salti temporali: un anno dopo la scomparsa, un gio ...continua

    questo romanzo non mi ha preso particolarmente e il modo in cui è narrato per me è stato una sorta di Odissea e a un certo punto non ne potevo più di salti temporali: un anno dopo la scomparsa, un giorno dalla scomparsa, 13 mesi dopo la scomparsa, giorno della scomparsa, "millemila" mesi dopo, e così di seguito in un’alternanza difficile da seguire che ti prende e ti stacca ogni volta dal filone narrativo che si sta seguendo. Finché ci sono flashback ben costruiti è anche stimolante "viverli", ma questo saltellare continuo mi ha abbattuto, sono un lettore... non un leprotto.

    ha scritto il 

  • 1

    Che fatica finire questo libro!

    Voto zero pieno! Lento, fin troppo lungo, non si capisce dove si voglia arrivare e il finale... boh.. nemmeno con quello ha ripreso punti. L'ho finito per principio ma non mi è piaciuto per niente ...continua

    Voto zero pieno! Lento, fin troppo lungo, non si capisce dove si voglia arrivare e il finale... boh.. nemmeno con quello ha ripreso punti. L'ho finito per principio ma non mi è piaciuto per niente

    ha scritto il 

  • 1

    Non lo definirei un thriller, più una narrazione di questa povera madre che non riesce a parlare con i figli. le relazioni tra i personaggi sono freddi e quasi prive di senso ai fini della trama, il s ...continua

    Non lo definirei un thriller, più una narrazione di questa povera madre che non riesce a parlare con i figli. le relazioni tra i personaggi sono freddi e quasi prive di senso ai fini della trama, il succo del thriller non viene mai fuori e gli indizi sembrano quasi spuntare a caso, senza una vera logica.
    Vieni spinto a leggerlo fino alla fine per poi rimanerne deluso.
    mah...

    ha scritto il 

  • 4

    Noir psicologico imperniato sulla misteriosa scomparsa di una ragazza. Ma la trama, apparentemente imperniata su una struttura di stampo tradizionale, vira poi in una indagine introspettiva sulle dina ...continua

    Noir psicologico imperniato sulla misteriosa scomparsa di una ragazza. Ma la trama, apparentemente imperniata su una struttura di stampo tradizionale, vira poi in una indagine introspettiva sulle dinamiche relazionali del nucleo familiare nel quale, malgrado la vicinanza affettiva, grava un alone di mistero, in cui nessuno conosce veramente il proprio figlio, il proprio coniuge, il proprio fratello. Molto ben costruito, e non solo thriller.

    ha scritto il 

  • 4

    MOLTO QUASI, POCO PERFETTA

    Di perfetto qua dentro c’è solo la trama e la scrittura, veramente accattivanti; stupore per il quasi lieto fine che giunge totalmente inaspettato. Brava!

    ha scritto il 

  • 4

    Jenny è un medico, sposata con un famoso neurochirurgo e madre di tre adolescenti. Ma quando la figlia quindicenne, Naomi, non fa ritorno a casa dopo scuola, la vita perfetta che Jenny credeva di esse ...continua

    Jenny è un medico, sposata con un famoso neurochirurgo e madre di tre adolescenti. Ma quando la figlia quindicenne, Naomi, non fa ritorno a casa dopo scuola, la vita perfetta che Jenny credeva di essersi costruita va in pezzi.
    Le autorità lanciano l’allarme e parte una campagna nazionale per cercare la ragazza, ma senza successo: Naomi è scomparsa nel nulla e la famiglia è distrutta. I mesi passano e le ipotesi peggiori – rapimento, omicidio – diventano sempre più plausibili, ma in mancanza di indizi significativi l’attenzione sul caso si affievolisce.
    Jenny però non si arrende. A un anno dalla sparizione della figlia, sta ancora cercando la verità, anche se ogni rivelazione, ogni tassello sembra allontanarla dalle certezze che aveva. Presto capisce che le persone di cui si fidava nascondono terribili segreti, Naomi per prima.
    Seguendo le flebili tracce che la ragazza ha lasciato dietro di sé, Jenny si accorgerà che sua figlia è molto diversa dalla ragazza che pensava di aver cresciuto…
    Una storia interessante e che cresce di intensità soprattutto nella parte centrale. Ogni personaggio di questa storia ha dei segreti che lo portano ad essere un sospettato nella vicenda, segreti che verranno svelati nel prosieguo della lettura.
    I continui sbalzi di narrazione tra il prima e il dopo la scomparsa di Naomi possono creare un pò di confusione nel lettore, ma a parte questo, la storia non annoia minimamente. Il finale e soprattutto l'ultimo capitolo riservano una grossa sorpresa.
    Non è assolutamente facile indovinare il finale.

    ha scritto il 

  • 1

    Un intrigo deludente

    Non è definibile come thriller, avrebbe delle potenzialità ma i personaggi non sono sviluppati, vengono solo tratteggiati senza un reale approfondimento dei rapporti. Descrizioni eterne che si saltano ...continua

    Non è definibile come thriller, avrebbe delle potenzialità ma i personaggi non sono sviluppati, vengono solo tratteggiati senza un reale approfondimento dei rapporti. Descrizioni eterne che si saltano di pari passo volendo arrivare al dunque, vorresti arrivare a capire cosa succede, ma nel farlo ti viene da scaraventare di lato i personaggi stessi. Poi, il finale... senza commento.

    ha scritto il 

  • 4

    Daughter (figlia)

    La mania italiana di tradurre i titoli dei libri dandogliene di insulsi mi stava facendo d'esistere dall'iniziare la lettura.
    Libro interessante letto da genitore perché tutti i dubbi e i sensi di col ...continua

    La mania italiana di tradurre i titoli dei libri dandogliene di insulsi mi stava facendo d'esistere dall'iniziare la lettura.
    Libro interessante letto da genitore perché tutti i dubbi e i sensi di colpa della protagonista riverberano dentro di me. Peccato per il finale un po' così!

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per