Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Una fortuna pericolosa

Di

3.8
(2598)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: A000045246 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida , Paperback , eBook

Genere: Fiction & Literature , History , Mystery & Thrillers

Ti piace Una fortuna pericolosa?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Questa scheda è DOPPIA.

Non aggiungerla alla tua libreria o se già l'hai aggiunta, deselezionala e usa invece quella che trovi al seguente url:

http://www.anobii.com/books/01bf7259b8937d6b43/

Ordina per
  • 3

    molto gradevole, una saga familiare che non raggiunge i livelli dei pilastri della terra, ma che resta comunque godibile. Se hai già letto altri libri di Follett, alcuni dei colpi di scena risultano p ...continua

    molto gradevole, una saga familiare che non raggiunge i livelli dei pilastri della terra, ma che resta comunque godibile. Se hai già letto altri libri di Follett, alcuni dei colpi di scena risultano prevedibili, ma ci può stare. Nel complesso buono.

    ha scritto il 

  • 2

    Ho letto parecchi libri di Ken Follett e mi hanno tutti coinvolta ma questo sinceramente mi ha un po' delusa: dopo un inizio promettente è andato avanti con una serie di prevedibili colpi di scena che ...continua

    Ho letto parecchi libri di Ken Follett e mi hanno tutti coinvolta ma questo sinceramente mi ha un po' delusa: dopo un inizio promettente è andato avanti con una serie di prevedibili colpi di scena che via via però mi hanno stancata. Con questo non voglio dire che è un brutto libro e indubbiamente la scrittura di Follett rimane sempre semplice ed efficace come in ogni sua opera però mi aspettavo qualcosa di più dato i commenti entusiastici che ho visto prima di leggerlo. Insomma ho finito di leggerlo solo per la curiosità di vedere come si concludevano tutte le vicende narrate: i libri coinvolgenti di Follett per me sono tutt'altra cosa.

    ha scritto il 

  • 4

    Il mio primo Follett

    Iniziato e poi abbandonato a 17 anni finalmente l'ho ripreso in mano e ne sono felicissima: trama costruita alla perfezione, avvincente e coinvolgente. Leggerò sicuramente anche gli altri libri che ho ...continua

    Iniziato e poi abbandonato a 17 anni finalmente l'ho ripreso in mano e ne sono felicissima: trama costruita alla perfezione, avvincente e coinvolgente. Leggerò sicuramente anche gli altri libri che ho di Follett.

    ha scritto il 

  • 0

    una lettura piacevole

    Un buon libro ambientato nel mondo della finanza inglese della fine del diciannovesimo secolo, una saga familiare nel classico stile di Follett. Una lettura gradevole che ho portato avanti volentieri, ...continua

    Un buon libro ambientato nel mondo della finanza inglese della fine del diciannovesimo secolo, una saga familiare nel classico stile di Follett. Una lettura gradevole che ho portato avanti volentieri, pur consapevole dei difetti tipici di questo scrittore. Lo consiglio.

    ha scritto il 

  • 4

    Innanzitutto, GRAZIE Mondadori per aver lanciato quest'offertona su 5 libri di Ken Follett!! Mi ero già riproposta di recuperare un po' delle sue opere andando a ripescare negli scatoloni/libreria-imp ...continua

    Innanzitutto, GRAZIE Mondadori per aver lanciato quest'offertona su 5 libri di Ken Follett!! Mi ero già riproposta di recuperare un po' delle sue opere andando a ripescare negli scatoloni/libreria-improvvisata di mio padre.. Mi sono risparmiata qualche vecchio volume, magari anche un po' ingiallito!!

    Parlando di "Una fortuna pericolosa" in particolare, posso dire che è davvero una bella storia! Tutta la narrazione ruota attorno alla famiglia Pilaster, soprattutto alla pecora nera Hugh che come tutti gli "eroi" di Follett è perseguitato dalla sfiga e circondato da nemici coi fiocchi (Augusta e il senor Miranda sono due personaggi davvero scritti bene e che si fanno odiare senza troppi sforzi!!).
    Personalmente, mi sono appassionata subito alla storia e in pochi giorni sono riuscita a leggere le oltre 600 pagine del libro.. Non riuscivo a smettere di leggere!!

    Lettura consigliatissima a chi già conosce Follett, ma soprattutto a coloro che vogliono avere un assaggio del suo stile prima di affrontare la "Century Trilogy"

    ha scritto il 

  • 5

    mi aspettavo un thriller ed invece non lo è. per questo all'inizio non mi piaceva. e' una saga familiare di banchieri nella Londra vittoriana. per la prima volta mi è dispiaciuto che fosse finito anch ...continua

    mi aspettavo un thriller ed invece non lo è. per questo all'inizio non mi piaceva. e' una saga familiare di banchieri nella Londra vittoriana. per la prima volta mi è dispiaciuto che fosse finito anche se è un malloppo di 512 pagine. molto bello

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    La mia recensione completa la trovate qua http://katiusciarigogliosi.blogspot.it/2015/01/una-fortuna-pericolosa.html

    In una scuola inglese, poco dopo la metà del 1800, durante un intervallo simile a m ...continua

    La mia recensione completa la trovate qua http://katiusciarigogliosi.blogspot.it/2015/01/una-fortuna-pericolosa.html

    In una scuola inglese, poco dopo la metà del 1800, durante un intervallo simile a molti altri, avviene un incidente mortale: uno degli studenti muore misteriosamente annegando nel laghetto. Unici testimoni alcuni suoi compagni di classe, che sostengono si sia trattato di un incidente.
    Dopo 30 anni Miguel "Miki" Miranda, Hugh Pilaster e Solomon "Solly" Greenbourne saranno ancora amici, ma le loro vite avranno preso pieghe inaspettate: l'avidità di alcuni, la ricchezza di altri e la voglira di primeggiare di qualcun altro li porterà a sospettarsi a vicenda, a pestarsi i piedi e ad arrivare ad una svolta.
    Chi ha ucciso il loro compagno decenni prima?
    Chi è l'assassino che si nasconde tra loro?

    L'inizio del libro è stato esaltante: mi è sembrato di ritrovarmi veramente immersa nella campagna inglese, di camminare lungo i corridoi del college o di esser lì a giocare coi ragazzi lungo le sponde del lago.
    Poi però, nella parte attuale del romanzo e non più nella parte iniziale dei ricordi, ho fatto fatica ad ingranare. Sarà che il mestiere che svolgono i protagonisti - son quasi tutti banchieri - è descritto in modo tecnico, sarà che il mondo della finanza mi è da sempre un po' oscuro, ma ammetto che ho fatico non poco a rimanere attenta durante la lettura. Ma ad un certo punto ho visto la luce: è comparsa Masie - personaggio femminile molto molto particolare - e da lì in poi tutto è filato via liscio.

    Sebbene la storia sia ambientata alla fine del 1800, l'argomento trattato è attualissimo.
    Il mondo della finanza non è cambiato in quasi 2 secoli di storia: grossi investitori giocano con le banche spostando grandi quantitativi di banconote, ufficialmente per finanziare grandi progetti strutturali, ufficiosamente per fare quello che, oggigiorno, chiamiamo riciclo di denaro sporco.
    Gli uomini che girano attorno a certi uffici hanno tutti la stessa faccia: quella della menzogna, dei sotterfugi, delle cose dette a metà per non farsi capire completamente dal nemico. Idem per le donne: giovani signorine che amano vecchi signori, attratte solamente dal dio soldo, dalla vita agiata e dai regali costosi.
    Sono rare le persone che non rientrano in queste categorie, e difatti sono persone che vengono poi fagocitate nel giro losco dei lori amici.

    Ottimo romanzo, lo consiglio vivamente: oltre ad essere molto partecipativa la parte thriller della trama, è avvincente anche tutta la parte finanziaria della storia.

    ha scritto il 

  • 3

    Bello, a ma tratti lento

    La trama, i personaggi ed i dettagli descrittivi sono perfettamente inseriti nel contesto storico. Tuttavia, ho trovato alcuni passi di una lentezza che finora non avevo mai conosciuto in Follett. ...continua

    La trama, i personaggi ed i dettagli descrittivi sono perfettamente inseriti nel contesto storico. Tuttavia, ho trovato alcuni passi di una lentezza che finora non avevo mai conosciuto in Follett.

    ha scritto il 

  • 5

    Molto bello e appassionante

    Letto e il verdetto è: bellissimo! Mi ha appassionato fin dalle prime pagine, ho sofferto anch'io con i personaggi a causa dei complotti contro di loro, quando sembravano irreversibili, ma ho anche gi ...continua

    Letto e il verdetto è: bellissimo! Mi ha appassionato fin dalle prime pagine, ho sofferto anch'io con i personaggi a causa dei complotti contro di loro, quando sembravano irreversibili, ma ho anche gioito con loro, quando del bene in fondo c'era. Pochi scrittori riescono, come Follett, a catturare così tanto il lettore.
    Mi è piaciuto anche il fatto che inizialmente mi sia ritrovata a pensare che i "buoni" fossero Edward e Micky: forse sono stata ingannata dal fatto che la prima scena del libro, solitamente riservata ai buoni, parlasse di loro.. Invece mi ero totalmente sbagliata.
    Voto: 5/5, me ne avevano parlato stra bene e ora capisco il perchè.

    ha scritto il 

Ordina per