Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Una frase, un rigo appena

Racconti brevi e brevissimi

Editore: Einaudi (Tascabili, 187)

3.4
(52)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 92 | Formato: Altri

Isbn-10: 8806134833 | Isbn-13: 9788806134839 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Contributi: Paolo Mauri

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Una frase, un rigo appena?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il quotidiano La Repubblica, insieme con la trasmissione televisiva Babele ela Einaudi, nel maggio 1993 hanno organizzato un concorso aperto a tutticoloro interessati ad inviare un racconto di non più di quindici righe, anchetratto da libri di altri autori. La giuria composta da Corrado Augias,Maurizio Bettini, Vittorio Bo, Paolo Mauri e Sebastiano Vassalli haselezionato i migliori racconti, che sono qui raccolti. Tra gli altri, DanieleDel Giudice ha proprosto testi di Borges e Casares; Valerio Magrelli:Hawthorne; Francesco Biamonti: Camus; Claudio Magris: Defoe... Le scelte,illustri o anonime, formano una antologia.
Ordina per
  • 2

    Delusione immensa

    Ho cercato questo libro per anni ed è stato una grossa delusione. Bella l'idea, ma a conti fatti, tolto qualche raro caso , ho trovato i racconti banali e talvolta persino irritanti tanto erano surre ...continua

    Ho cercato questo libro per anni ed è stato una grossa delusione. Bella l'idea, ma a conti fatti, tolto qualche raro caso , ho trovato i racconti banali e talvolta persino irritanti tanto erano surreali e inconcludenti. Due stelle e mezza raggiunte grazie ai racconti "salvabili"

    ha scritto il 

  • 5

    nato da un'idea del giornale "la Repubblica", racconti fulminanti di poche righe misti:autori conosciuti e lettori "sconosciuti"...questi ultimi un figurone!Da avercelo vicino al letto, da rileggere a ...continua

    nato da un'idea del giornale "la Repubblica", racconti fulminanti di poche righe misti:autori conosciuti e lettori "sconosciuti"...questi ultimi un figurone!Da avercelo vicino al letto, da rileggere a caso ogni tanto

    ha scritto il 

  • 2

    ste sono proprio le cose di einaudi che non sopporto cioè non puoi pubblicare Franzen e Albertino devi deciderti ho capito che da quando è arrivato il nano non si capisce più un cazzo ma perdio non l' ...continua

    ste sono proprio le cose di einaudi che non sopporto cioè non puoi pubblicare Franzen e Albertino devi deciderti ho capito che da quando è arrivato il nano non si capisce più un cazzo ma perdio non l'ho capito proprio il senso di pubblicare questo libro che dal titolo sembrerebbe una cosa interessante e poi proprio non lo è sembra il grande fratello che dalle premesse poteva quasi essere un esperimento interessante qualcosa che potesse dare uno spunto di riflessione un paradigma della convivenza forzata che è la società contemporanea e invece visto che c'è di mezzo il nano arieccolo si tratta di sempre de scopa' e quindi l'esperimento fallisce anzi nemmeno parte scusate anzi se ci ho pensato questo libro stessa cosa perché a questo punto non premiare le barzellette più carine o le freddure più simpatiche o fare direttamente un dizionario delle citazioni invece di andare a intralciare la mia ricerca tra le gloriose coste azzurro sbiadito che adesso nemmeno sono più tali perché ormai sto diventando grande e le gioie sempre di meno sempre di m

    ha scritto il