Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Una lectora nada común

By Alan Bennett

(92)

| Paperback | 9788433974754

Like Una lectora nada común ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Si sus perros hubieran respondido a su llamada, la reina no habría descubierto el vehículo de la biblioteca móvil del ayuntamiento aparcado junto a las puertas de las cocinas del palacio. Y no habría conocido a Norman, el joven pinche de cocina que e Continue

Si sus perros hubieran respondido a su llamada, la reina no habría descubierto el vehículo de la biblioteca móvil del ayuntamiento aparcado junto a las puertas de las cocinas del palacio. Y no habría conocido a Norman, el joven pinche de cocina que estaba leyendo un libro de Cecil Beaton e iba a constituirse en su peculiar asesor literario. Pero ya que estaba allí, la reina decide llevarse un libro. ¿Y qué puede interesar a alguien cuyo único oficio es mostrarse interesada? Isabel II de Inglaterra descubre en los estantes de la biblioteca el nombre de una escritora que conoce, Ivy Compton-Burnett. Y de ella a Proust. Y de Proust a Genet, cuya sola mención hará temblar al presidente de Francia, sólo median algunos libros. Así, azarosamente, ella, que hasta entonces sólo había sido un lugar vacío ocupado por una fuerte idea del «deber», descubrirá el vértigo de la lectura, del ser, del placer.

«Una comedia deliciosa, y una poderosa reflexión sobre el poder, y el poder de la letra impresa» (Michael Dirda, The Washington Post); «Un cuento de hadas cautivador, delicioso y muy divertido. Una aguda meditación acerca del subversivo placer de la lectura» (Michiko Kakutani, The New York Times).

1055 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 2 people find this helpful

    "Passare il tempo?» esclamò la regina. «I libri non sono un passatempo. Parlano di altre vite. Di altri mondi. Altro che far passare il tempo, Sir Kevin; non so cosa darei per averne di più. Per passare il tempo si può sempre andare in Nuova Zelanda» ...(continue)

    "Passare il tempo?» esclamò la regina. «I libri non sono un passatempo. Parlano di altre vite. Di altri mondi. Altro che far passare il tempo, Sir Kevin; non so cosa darei per averne di più. Per passare il tempo si può sempre andare in Nuova Zelanda».

    Un giorno, all'ora del tè, stava leggendo Henry James quando sbottò: «E muoviti».

    e se si annoiava c'era sempre Trollope a portata di mano."

    Non è geniale????

    Is this helpful?

    LauraT said on Aug 1, 2014 | 2 feedbacks

  • 2 people find this helpful

    Veloce e leggero. Che bella la figura di questa regina lettrice, osteggiata dai suoi collaboratori, che nasconde i libri in borsetta e parla di letteratura durante le visite ufficiali :D

    Is this helpful?

    lupurk said on Jul 23, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Ho iniziato questo libro per due motivi: primo, le recensioni entusiastiche che riceveva, non ce n'era una che dicesse "No, non leggetelo". Secondo, il mio enorme interesse per la monarchia britannica e, soprattutto, per quella straordinaria figura d ...(continue)

    Ho iniziato questo libro per due motivi: primo, le recensioni entusiastiche che riceveva, non ce n'era una che dicesse "No, non leggetelo". Secondo, il mio enorme interesse per la monarchia britannica e, soprattutto, per quella straordinaria figura di donna che é la Regina Elisabetta.
    L'ho iniziato e finito una sera in spiaggia, pur essendo un romanzo breve le sue pagine le ha e io le ho divorate.
    Divertente, ironico, intelligente, una storia nuova e uno spunto molto carino. La storia parte dalla scoperta di Sua Maestà della presenza di una biblioteca circolante nel cortile del Palazzo. Per educazione, decide di prendere un libro. Legge, ma non lo fa per passione ma per dovere. Invece, a quel primo libro ne seguiranno molti altri e la Regina noterà lei stessa in sé un cambiamento; é più ricettiva nei confronti degli altri, meno attenta alle sottigliezze del suo lavoro ma di più riguardo alle cose che dice e a come lo dice.
    Intanto, intorno a lei anche il mondo cambia: i suoi servitori pensano sia dovuto alla demenza senile, il duca suo marito ne é quasi infastidito mentre gli altri familiari sono contenti di venire lasciati un po' più in pace. Anche i corgi, i cagnolini della Regina, patiscono il fatto che la loro padrona li segue di meno e iniziano a distruggere ogni libro che capita loro a tiro.
    Infine, da lettrice ormai esperta, la Regina si rende conto che qualcosa deve cambiare, e un grande cambiamento c'é in serbo per lei...
    Un libro molto intelligente, un racconto su come la lettura influisca anche su una delle donne più potenti del mondo.
    Consigliatissimo, anche per la scrittura del signor Bennett, creatore di tanti spunti di riflessione e di citazioni da estrapolare.

    Is this helpful?

    Hella said on Jul 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Accattivante l'idea dalla quale si sviluppa la storia, però poi ho trovato un po' noiosa la lettura, peccato...

    Is this helpful?

    mic said on Jul 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Bel colpo, Bennett!

    Agilissimo, elegante, spiritoso e veramente ben scritto. Il finale strappa un sorriso di sorpresa per la leggerezza e la genialità di Bennett. Novantacinque pagine che soddisfano allo stesso modo (se non di più!) di certi altri centoni di avventure m ...(continue)

    Agilissimo, elegante, spiritoso e veramente ben scritto. Il finale strappa un sorriso di sorpresa per la leggerezza e la genialità di Bennett. Novantacinque pagine che soddisfano allo stesso modo (se non di più!) di certi altri centoni di avventure mozzafiato. 10+

    Is this helpful?

    Ale said on Jul 8, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La sovrana lettrice... ovvero della progressiva umanizzazione di una regina attraverso la lettura. Un libro gradevole, ben scritto, con leggerezza e sottile humor inglese. E ci rivela ancora una volta, se mai ce ne fosse bisogno, i benefici effetti c ...(continue)

    La sovrana lettrice... ovvero della progressiva umanizzazione di una regina attraverso la lettura. Un libro gradevole, ben scritto, con leggerezza e sottile humor inglese. E ci rivela ancora una volta, se mai ce ne fosse bisogno, i benefici effetti che i libri possono avere sulle persone in termini di consapevolezza e di comprensione di se stessi e del prossimo. Anche se si siede su un trono.

    Is this helpful?

    *ticer in giallo* said on Jul 6, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book