La malattia e la morte della madre. Questo è ciò che registra la scrittrice, in un diario che copre un mese di realtà ospedaliera. Con l'avanzare del male, il mondo esterno perde sempre più consistenza, fino a scomparire. Rimane solo la camera d'ospe ...Continua
Evi *
Ha scritto il 16/03/18
Simone de Beauvoir scrittrice di romanzi e saggi, compagna del filosofo esistenzialista Jean Paul Sartre, femminista radicale scomoda che ha segnato la sua epoca, in questo scritto autobiografico abbandona il ruolo di intellettuale di dura icona dell...Continua
Chiaraharuka
Ha scritto il 01/03/18
La complessità dei rapporti famigliari, la bellezza di trovare un rapporto sereno con la propria madre, il dolore di vedere l'agonia di una lenta morte. Tutto condensato in un piccolo libro. Cento pagine che scorrono leggere come una piuma e pesanti...Continua
Gangles
Ha scritto il 27/01/18
"Si muore di qualche cosa"
SdB. scrive in modo semplice e coinvolgente,e avevo già avuto di apprezzarla. Il libro mette troppe emozioni personali per poter scrivere una banale recensione;a me ricorda il lutto di mia madre che ha diverse analogie con ciò che scrive Simone. ...Continua
Tanzen
Ha scritto il 10/08/17

Libricino di rara bellezza e grande profondità.

bruna
Ha scritto il 20/05/17
Non siamo mai preparati ad affrontare la malattia e la scomparsa di un genitore anche se sappiamo che accadrà. Non siamo mai preparati a questo grande dolore. Questo libro è la cronaca di questo grande dolore e solo chi ha vissuto questa prova può co...Continua

ao
Ha scritto il Sep 11, 2011, 11:50
[…] di ciò che avviene nell’uomo, nulla è mai naturale, poiché la sua presenza mette in questione il mondo.
Pag. 102
ao
Ha scritto il Sep 11, 2011, 11:50
Credevo oramai di essermi rassegnata alla tristezza del nostro fallimento affettivo: e mi è tornata in cuore. Guardo due nostre fotografie fatte nella stessa epoca. Io ho diciotto anni, lei si avvicina ai quaranta. Oggi potrei quasi essere sua madre...Continua
Pag. 99
ao
Ha scritto il Sep 11, 2011, 11:50
Inutile pretendere d’integrare la morte alla vita e di comportarsi in modo razionale di fronte a una cosa che non è razionale: ognuno si tragga d’impiccio come può, nella confusione dei propri sentimenti.
Pag. 94
ao
Ha scritto il Sep 11, 2011, 11:49
E’ noto il potere degli oggetti: in loro, la vita si pietrifica, più presente che in qualsiasi suo momento.
Pag. 94
ao
Ha scritto il Sep 11, 2011, 11:49
Quando scompare qualcuno che ci è caro, paghiamo con mille cocenti rimpianti la colpa di sopravvivere. La morte ce ne svela la singolarità unica. Eccolo diventare vasto come il mondo: la sua assenza lo annulla per lui, e la sua presenza lo faceva sus...Continua
Pag. 90

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi