Una morte dolcissima

Voto medio di 357
| 54 contributi totali di cui 38 recensioni , 16 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
La malattia e la morte della madre. Questo è ciò che registra la scrittrice,in un diario che copre un mese di realtà ospedaliera. Con l'avanzare del male,il mondo esterno perde sempre più consistenza, fino a scomparire. Ri ...Continua
Ha scritto il 10/08/17
Libricino di rara bellezza e grande profondità.
  • 2 mi piace
Ha scritto il 20/05/17
Non siamo mai preparati ad affrontare la malattia e la scomparsa di un genitore anche se sappiamo che accadrà. Non siamo mai preparati a questo grande dolore. Questo libro è la cronaca di questo grande dolore e solo chi ha vissuto questa prova può co ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 13/08/16
SPOILER ALERT
Un testo breve, particolare, che non lascia indifferenti, ma che non colpisce di primo acchito. L'inizio coincide con un banale incidente e da qui si scopre una grave malattia ad una persona anziana, la mamma della scrittrice. Comincia così da parte ...Continua
  • 3 mi piace
Ha scritto il 08/02/16
a S., oggi, e a C. a cui avrei voluto dedicare parole settimane fa (e non l'ho fatto)
questo non è un commento, e non è un libro letto ora. è la dedica sincera, quindi inutile, a due dei più begli incontri fatti su anobii.
«che tristezza, quel mercoledì sera, nel tassì che mi portava via! sapevo a memoria il tragitto attraverso i
...Continua
  • 32 mi piace
  • 8 commenti
Ha scritto il 12/07/15
Una commossa cronaca di un lento spegnersi. De Beauvoir la racconta con umanità e dolcezza, ma mantenendo comunque pudore e rispetto. Tutto è immerso in questo equilibrio tra una strana aura sacra e inviolabile e la gioia dei piccoli gesti domestici. ...Continua
  • 3 mi piace

Ha scritto il Sep 11, 2011, 11:50
[…] di ciò che avviene nell’uomo, nulla è mai naturale, poiché la sua presenza mette in questione il mondo.
Pag. 102
Ha scritto il Sep 11, 2011, 11:50
Credevo oramai di essermi rassegnata alla tristezza del nostro fallimento affettivo: e mi è tornata in cuore. Guardo due nostre fotografie fatte nella stessa epoca. Io ho diciotto anni, lei si avvicina ai quaranta. Oggi potrei quasi essere sua madre ...Continua
Pag. 99
Ha scritto il Sep 11, 2011, 11:50
Inutile pretendere d’integrare la morte alla vita e di comportarsi in modo razionale di fronte a una cosa che non è razionale: ognuno si tragga d’impiccio come può, nella confusione dei propri sentimenti.
Pag. 94
Ha scritto il Sep 11, 2011, 11:49
E’ noto il potere degli oggetti: in loro, la vita si pietrifica, più presente che in qualsiasi suo momento.
Pag. 94
Ha scritto il Sep 11, 2011, 11:49
Quando scompare qualcuno che ci è caro, paghiamo con mille cocenti rimpianti la colpa di sopravvivere. La morte ce ne svela la singolarità unica. Eccolo diventare vasto come il mondo: la sua assenza lo annulla per lui, e la sua presenza lo faceva sus ...Continua
Pag. 90

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi