Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Una notte da ricordare

Di

2.6
(15)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 400 | Formato: Altri

Isbn-10: 8860618940 | Isbn-13: 9788860618948 | Data di pubblicazione: 

Ti piace Una notte da ricordare?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    le tre stelle non sono tanto per il libro, che non è brutto, ma per la banalità della storia. forse la steel deve smettere di scrivere un libro alla settimana, rischia alla fine di diventare banale come in questo caso: non è possibile che una famiglia viva una "crisi" per un ballo e ci sia quella ...continua

    le tre stelle non sono tanto per il libro, che non è brutto, ma per la banalità della storia. forse la steel deve smettere di scrivere un libro alla settimana, rischia alla fine di diventare banale come in questo caso: non è possibile che una famiglia viva una "crisi" per un ballo e ci sia quella che sembra la rivelazione dell'anno,in realtà è solo una confidenza.

    ha scritto il 

  • 1

    SPOILER

    Premessa: ho letto tantissimi libri della Steel quando ero piccola (anche da bambina), adesso li leggo quando li compra mia suocera e me li manda. Non so nemmeno il perchè, è un mix di motivi.
    Questo qui però non è un libro, nè una trama: questo qui si chiama "dover scrivere qualcosa per fo ...continua

    Premessa: ho letto tantissimi libri della Steel quando ero piccola (anche da bambina), adesso li leggo quando li compra mia suocera e me li manda. Non so nemmeno il perchè, è un mix di motivi.
    Questo qui però non è un libro, nè una trama: questo qui si chiama "dover scrivere qualcosa per forza, anche la lista della spesa va bene". Forse la lista della spesa sarebbe stata più creativa.
    Il fatto è che NON c'è una trama. L'autrice ha un contratto che le impone di scrivere seimila libri all'anno o la mandano sotto a un ponte?!
    Iniziamo con la solita famiglia dove sono tutti bellissimi, amorevoli, comprensivi, ricchi, magri etc. E poi irrompe Il Dramma. Il Dramma è che le figlie gemelle della protagonista sono state invitate al ballo delle debuttanti e sono sicura che tutti capiamo che questa, in una famiglia, è una miccia tremenda.
    L'autrice non sa più quali parole usare per dirci che dramma sta vivendo la protagonista (la madre), con una figlia che vuole andare, l'altra no, l'ex marito (e padre) che sclera se non vanno, il marito attuale che cita le minoranze etniche escluse (ma per favoreeeeee!!! Un ballo anacronistico in cui vanno in dieci??) e la suocera saggia nonostante abbia vissuto in un campo di concentramento. Cioè, siamo impazziti??!
    Il retro del libro ci parla di una rivelazione che farà ammazzare tutta la famiglia, allora inizi ad aspettarti qualcosa di turpe, però le pagine (scritte in grandissimo) scorrono e non succede niente, se non che una figlia si è fatta un tatuaggio e la madre si fa venire un attacco di nervi, sproloquiando per pagine e pagine sulla Terribile Cosa che le ha fatto la figlia. Arriva la sera del ballo e sono tutti malconci, una è zoppa (la suocera), una ha l'influenza, qualcuno vomita, ma riescono ad andare al ballo. Le pagine diminuiscono e tu ti chiedi se c'è qualche significato nascosto che tu non hai colto (soprattutto dopo aver letto Dan Brown). Ma ecco la Rivelazione, il primogenito va dalla madre e dichiara "sono gay". La madre dice "ok". Fine del libro.
    Ah no, abbiamo anche il primo marito che prima è sgradevolissimo causa razzismo&alcool, ma poi si abbracciano tutti e finisce a tarallucci e vino.
    Questo non è un libro. E' UNA VERGOGNA (e lo fanno pagare 14 euro!!).

    ha scritto il