Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Una piccola magia

Di

Editore: A. Mondadori (Oscar)

3.9
(286)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 311 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo

Isbn-10: 8804624345 | Isbn-13: 9788804624349 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: A. Sora

Disponibile anche come: eBook

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Ti piace Una piccola magia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
2° libro della serie FRIDAY HARBOR

Di scelte giuste, nella vita, Lucy Marinn ne ha collezionate ben poche, soprattutto in fatto di fidanzati. L'ultimo, Kevin, l'ha lasciata confessandole il peggiore dei tradimenti: con la sorella minore di lei, Alice. Doppiamente tradita, Lucy abbandona l'incantata cittadina di Friday Harbor, nello Stato di Washington, un luogo dove tutti si conoscono, e cerca rifugio nella solitaria isola di San Juan, il posto ideale per rimanere sola con i suoi pensieri e il suo dolore. Quello che Lucy non ha previsto è di conoscere un affascinante vinicoltore locale, Sam Nolan, che è in realtà un amico di Kevin incaricato di "distrarla" un pò. E quello che Sam invece non ha previsto è di innamorarsi perdutamente di lei.

Ordina per
  • 2

    Mah

    Sicuramente quest’autrice sa scrivere. E’ capace a farmi leggere un libro intero in poco più di un giorno nonostante dall’inizio non mi sia piaciuto. Non mi è piaciuto niente di questo libro, né la st ...continua

    Sicuramente quest’autrice sa scrivere. E’ capace a farmi leggere un libro intero in poco più di un giorno nonostante dall’inizio non mi sia piaciuto. Non mi è piaciuto niente di questo libro, né la storia, né i personaggi tantomeno il finale. Però l’ho letto tutto e di fila. Di questa serie in verità questo era il fratello che meno mi ispirava (a ragione evidentemente) e neanche la protagonista femminile è degna di nota (antipatica e odiosa dall’inizio alla fine). Al prossimo libro della serie darò ancora una possibilità (il fratello migliore) perché comunque ripeto il libro è scritto benissimo e lo leggi in pochissimo.

    ha scritto il 

  • 4

    Secondo volume della serie Friday Harbor. “Una piccola magia” è la storia di Sam Nolan, il secondogenito della famiglia, il vinicoltore dell’isola di San Juan. Come per il fratello Mark con Maggie, an ...continua

    Secondo volume della serie Friday Harbor. “Una piccola magia” è la storia di Sam Nolan, il secondogenito della famiglia, il vinicoltore dell’isola di San Juan. Come per il fratello Mark con Maggie, anche lui incontrerà una donna ferita nel cuore. Il suo fidanzato l’ha appena mollata per sua sorella. Lucy è una ragazza che lavora con il vetro, ha l’abilità di creare bellissime composizioni artistiche e la sua passione, a volte, le fa perdere la cognizione del tempo. La sua vita è stata costellata dai continui lamenti della sorellina vissuti sempre con molta gelosia. A causa di una malattia, i suoi genitori hanno dato tutto ad Alice, sopportato ogni suo capriccio, realizzato ogni sua richiesta, tutto le era concesso, mentre lei doveva sottostare a continue regole senza mai lamentarsene. A causa di questo, Lucy ha sempre avvertito un’insicurezza, pensando di non essere benvoluta, e poca fiducia in confronto degli altri e dei rapporti interpersonali. Una nota positiva, di cui ha paura e non ne ha mai parlato con nessuno però c’è nella sua vita. Ha in un modo tutto suo creato una piccola magia. Il rapporto con sua sorella non è mai stato rose e fiori, quindi venire a scoprire che il suo fidanzato l’ha tradita con lei e che sono pronti a sposarsi poco dopo la loro rottura la fa definitivamente sprofondare in una morsa di dolore. Lucy ha l’ulteriore conferma che sua sorella continua a condizionare la sua vita e a distruggere quella poca serenità che era riuscita a crearsi. Quindi, depressa e con il cuore a pezzi si trasferirà a San Juan, presso due amiche che tenteranno di farle tornare la gioia di vivere e magari farla accasare con qualche aitante giovanotto. La loro scelta ricade su Sam Nolan, ex fiamma di una delle due, testardo e sicuro di se, è un uomo che non ha nessuna intenzione di accasarsi. Possiede una vigna sull’isola ed un elegante casa vittoriana che divide con suo fratello Mark e la sua nipotina Holly e un cagnolone incredibile di nome Renfield. Quello che le sue amiche non sanno è che Sam e Lucy si sono già incontrati una volta, il giorno stesso che Kevin, il suo ex, l’aveva mollata. Dopo un incidente stradale Lucy si vede costretta ad accettare l’ospitalità di Sam e si vedranno costretti ad una sempre maggiore frequenza, ma l’assoluta voglia di Lucy di trovare l’anima gemella contrasta in modo definitivo col fatto che Sam non ha nessuna intenzione di trovarla. Ma è innegabile che tra di loro è scoccata la scintilla… Un buon romanzo, scritto come sempre molto bene. Simpatica anche la parte legata alla magia, anche se porta il romanzo ad essere una vera favola. I personaggi sono ben definiti e il loro umorismo fa sorridere più di qualche volta. Anche questa volta Holly, la nipotina vivace, avrà un ruolo importante. Voto: 6,5

    ha scritto il 

  • 5

    5 Stelline!

    "Non importa cosa fai, noi siamo insieme. Una stella binaria può avere orbite lontane ma la forza di gravità la tiene insieme."

    La mia recensione qui:
    http://dreamingfantasybooks.blogspot.com/2013/11/ ...continua

    "Non importa cosa fai, noi siamo insieme. Una stella binaria può avere orbite lontane ma la forza di gravità la tiene insieme."

    La mia recensione qui:
    http://dreamingfantasybooks.blogspot.com/2013/11/recensione-una-piccola-magia-di-lisa.html

    ha scritto il 

  • 4

    Con "Una piccola magia" la Kelypas è ritornata quasi a essere la scrittrice a cui ero abituata. Nonostante avessi apprezzato "Come finisco le favole" ero rimasta un pochino delusa dalla sua semplicità ...continua

    Con "Una piccola magia" la Kelypas è ritornata quasi a essere la scrittrice a cui ero abituata. Nonostante avessi apprezzato "Come finisco le favole" ero rimasta un pochino delusa dalla sua semplicità e dalla mancanza di quel tocco che la Kleypas ha e che l'ha resa una delle scrittrici più amate.
    Lucy che viene a sapere da Kevin che la tradisce con su sorella Alice. Kevin e Alice che complottano di far incontrare Sam e Lucy affinché quest'ultima non faccia più la "vittima".
    La Kleypas con Alice è stata fin troppo buona. Mi dispiace dirlo ma si meritava un finale peggiore.
    Sam che lo racconta subito a Lucy, i due si erano già incontrati prima, molto furbo e intelligente.
    Una bella storia anche se non mi ha coinvolto come di solito fanno le storie che scrive la Kleypas. L'unica piccola pecca è la storia della magia che non rende proprio realistico fino in fondo il libro. Avrei preferito che fosse più astratta come nel libro precedente.

    ha scritto il 

  • 4

    Cada vez me gusta mas la historia de la familia Nolan, la humanidad que tienen, la sensibilidad por las cosas, el intento de superación y la capacidad ten grande que tienen de amar.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Tre stelline e mezzo

    Un libro piacevole, scorrevole, ma non travolgente.
    Ci sono due picchi nella storia, il primo è il momento in cui Lucy è lasciata dal fidanzato con tutte le scoperte del tradimento >_< (che schifo, pe ...continua

    Un libro piacevole, scorrevole, ma non travolgente.
    Ci sono due picchi nella storia, il primo è il momento in cui Lucy è lasciata dal fidanzato con tutte le scoperte del tradimento >_< (che schifo, peccato che a Kevin e Alice non sia andata peggio, troppo buona Kelypas!); il secondo è il dialogo sul papà tra Holly e Mark *.*
    Mi piace che Sam sia un nerd mancato ^^ Grande (e furbo ^^) quando le dice subito del “complotto” dei due perfidi amanti.
    Non credevo che la magia fosse proprio presente, ma mi aspettavo una cosa più metaforica come in Come Finiscono le Favole.
    La Kleypas è grande nel creare le figure maschili positive, ma è magistrale nel tracciare le figure maschili negative: ma quant’è bastardo quel gran pezzo di m@#@# di Kevin? E codardo e vile! Fa passare anche in secondo piano la perfida sorella str@#@#.
    Anche se molto più breve (che peccato!), preferisco lo stesso il primo, mi ha coinvolto di più ^^

    ha scritto il 

  • 4

    Una historia bonita, sencilla y llena de magia. Me ha encantado ver como se iba desarrollando la relacion entre Sam y Lucy, asistir a la boda de Mark y Maggie y sobre todo, estoy deseando ver que le d ...continua

    Una historia bonita, sencilla y llena de magia. Me ha encantado ver como se iba desarrollando la relacion entre Sam y Lucy, asistir a la boda de Mark y Maggie y sobre todo, estoy deseando ver que le depara el destino a Alex.
    Por cierto adoro a Rendfield: cada vez que aparece me rio por como lo describen. Es el mejor.
    De 1 a 10... un 8.

    ha scritto il 

  • 4

    A parte la parte "magica" che non ho capito cosa ci azzecchi con la loro storia , il libro mi e' piciuto.
    Bella la scena di lui che scappa al mattino quando si accorge di aver dormito da lei. ...continua

    A parte la parte "magica" che non ho capito cosa ci azzecchi con la loro storia , il libro mi e' piciuto.
    Bella la scena di lui che scappa al mattino quando si accorge di aver dormito da lei.

    ha scritto il