Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Una pistola in vendita

Di

Editore: Mondadori

3.8
(99)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco

Isbn-10: 8804430680 | Isbn-13: 9788804430681 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico , Copertina rigida , eBook

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Una pistola in vendita?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Un G.Greene forse non ancora maturo

    Il libro non è male, tutt'altro che solo divertimento, malgrado l'autore lo classifichi fra i suoi libri di intrattenimento. Ci sono cali di ritmo qua e là, anche nel finale, e squarci di profondità introvabili in thriller ordinari, tuttavia tipici del miglior G.Greene. Detto ciò, rimane un'opera ...continua

    Il libro non è male, tutt'altro che solo divertimento, malgrado l'autore lo classifichi fra i suoi libri di intrattenimento. Ci sono cali di ritmo qua e là, anche nel finale, e squarci di profondità introvabili in thriller ordinari, tuttavia tipici del miglior G.Greene. Detto ciò, rimane un'opera minore di Greene, che in seguito ha scritto di meglio.

    ha scritto il 

  • 3

    Cominciamo dalle reminiscenze individuali. Secoli fa mi capitò di vedere in tv il romanzo sceneggiato (come venivano chiamati all'epoca) tratto da quest'opera, e per tutto il libro il protagonista ha avuto la faccia di Corrado Pani (se non sapete chi fosse, pazienza). Ma venendo al romanzo, se si ...continua

    Cominciamo dalle reminiscenze individuali. Secoli fa mi capitò di vedere in tv il romanzo sceneggiato (come venivano chiamati all'epoca) tratto da quest'opera, e per tutto il libro il protagonista ha avuto la faccia di Corrado Pani (se non sapete chi fosse, pazienza). Ma venendo al romanzo, se si dovesse giudicare solo in base alla verosimiglianza della trama, sarebbe da buttare. Un criminale di mezza tacca viene assoldato per uccidere un eminente uomo politico e, di conseguenza, far scoppiare la guerra in Europa. Per sbarazzarsi dello scomodo killer che fanno i cospiratori? Anziché eliminarlo cercano di farlo arrestare (evidentemente la cosa peggiore da fare) attribuendogli la responsabilità di una rapina. Da qui il suo desiderio di vendicarsi mettendosi alla ricerca dei traditori, ricerca scandita da una serie di coincidenze e incongruenze che culminano nel momento in cui il killer ritrova la ragazza che lo vuole aiutare e che era sparita (non vi dico dove la trova per non rovinarvi la sorpresa). A questo va aggiunto che, tanto per non farsi mancare nulla, il magnate dell'industria che trama per far scoppiare la guerra è evidentemente ebreo, tratteggiato con sgradevole spirito antisemita.
    Quello che salva il libro dalla sonora bocciatura è la capacita di Greene di dare ai personaggi un buono spessore psicologico che riesce a renderli credibili al di là delle azioni inconsulte che compiono e delle situazioni strampalate in cui si vengono a trovare. Alla fine quindi il romanzo si fa leggere con interesse e resta la curiosità di leggere il Greene dei lavori successivi.

    ha scritto il 

  • 3

    FUOCO - al forno

    In sintesi:
    "Era stremato, braccato, solo portava seco il senso di una grande ingiustizia ed un curioso orgoglio".
    Finale di corsa che lascia così_______________________________

    ha scritto il 

  • 3

    Il mondo di un uomo è la sua vita.
    Audace thriller dove la guerra si scatena con un gesto, e con un altro la si evita.
    Toccante il protagonista, Raven, assassino dal labbro leporino. Più che la storia, è lui che mi ha coinvolto, e la prosa di Greene.
    Insostenibile santarella femmin ...continua

    Il mondo di un uomo è la sua vita.
    Audace thriller dove la guerra si scatena con un gesto, e con un altro la si evita.
    Toccante il protagonista, Raven, assassino dal labbro leporino. Più che la storia, è lui che mi ha coinvolto, e la prosa di Greene.
    Insostenibile santarella femminile il personaggio della ragazza.

    ha scritto il