Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Una spina nel cuore

By Piero Chiara

(78)

| Hardcover

Like Una spina nel cuore ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

18 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    La storia non emoziona.
    Una ragazza violenata che fugge per poi prostituirsi. Il protagonosta, il classico uomo medio che nn vuole impegnarsi forse se ne innamora una volta che la perde. La loro storia è raccontata a stento, la sensazione è quasi spe ...(continue)

    La storia non emoziona.
    Una ragazza violenata che fugge per poi prostituirsi. Il protagonosta, il classico uomo medio che nn vuole impegnarsi forse se ne innamora una volta che la perde. La loro storia è raccontata a stento, la sensazione è quasi spettrale e angosciante.
    Alla fine lei si sposa con un ricco bruttone per poi morire dietro la sua moto 3 mesi dp. L'autore ha cercato di creare suspance facendo intendere che Caterina sarebbe morta di cancro o sarebbe incinta, presumibilmente del protagonista, il quale nemmeno a dirlo fugge via.
    Penna mediocre.

    Is this helpful?

    Nasten'kà said on Aug 17, 2012 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Molto interessante lo sviluppo di questo breve romanzo, fino all'ultima pagina si rimane quasi sospesi nell'alone di ambiguità che accompagna alcuni personaggi e le loro scelte.
    Personaggi carichi di sfacettature e di mutevoli sentimenti.
    Uno sp ...(continue)

    Molto interessante lo sviluppo di questo breve romanzo, fino all'ultima pagina si rimane quasi sospesi nell'alone di ambiguità che accompagna alcuni personaggi e le loro scelte.
    Personaggi carichi di sfacettature e di mutevoli sentimenti.
    Uno spaccato di paese, dove spesso si sa tutto di tutti ma si fa finta di niente.
    Sempre accattivante e creativa la scrittura di Chiara.

    Is this helpful?

    Dannyy said on Aug 14, 2012 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Forse è perchè in genere amo i romanzi intimisti e malinconici che questo libro mi ha sorpreso e mi ha emozionato. La bravura dell'autore è stata soprattutto il saper delineare con efficacia i caratteri dei personaggi, con poche parole ma profonde. R ...(continue)

    Forse è perchè in genere amo i romanzi intimisti e malinconici che questo libro mi ha sorpreso e mi ha emozionato. La bravura dell'autore è stata soprattutto il saper delineare con efficacia i caratteri dei personaggi, con poche parole ma profonde. Rimane emblematica la figura di caterina, l'ossessione del protagonista che diviene la sua spina del cuore, per aver capito troppo tardi la sua vera essenza quando ormai l'ha perduta

    Is this helpful?

    Athena said on May 18, 2012 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Quasi un TWIN PEAKS padano, il capolavoro di Piero Chiara, scritto e pubblicato nei '70 ma ambientato -tra le valli e i laghi del comasco- negli anni del "fascio" che precedono la seconda guerra mondiale.
    Un mistero apparentemente insondabile offusca ...(continue)

    Quasi un TWIN PEAKS padano, il capolavoro di Piero Chiara, scritto e pubblicato nei '70 ma ambientato -tra le valli e i laghi del comasco- negli anni del "fascio" che precedono la seconda guerra mondiale.
    Un mistero apparentemente insondabile offusca la già eterea ed enigmatica figura di Caterina, la ragazza più bella e desiderata del luogo. Intorno a lei, una girandola di personaggi ambigui, oscuri, pericolosi, indimenticabili... Come il motociclista Tibiletti: figurato, sciancato, evirato, ricucito alla buona ( neanche fosse la creatura di Frankenstein! ); il gerarca Dionisotti: caricatura dl fascismo rampante, che però non fa -benchè caricatura- ridere o sorridere, ma anzi proietta l'ombra tenebrosa della storia italiana che di lì a poco porterà alla guerra e alle ripugnanti leggi razziali; la levatrice frigida Adelaide, il viscido Sberzi, il medico del paese Trigona (che tutti e tutto conosce), la ricca nubile e ninfomane Teresita, il "cazzaro" e truffaldino Bogni ( l'unico personaggio descritto con simpatia ), e infine il protagonista -senza nome (forse lo stesso Piero Chiara da giovane?)- che narra la storia in prima persona e che porterà per sempre, al pari di un "gelido" martire, una spina nl cuore ( il segreto atrocemente a lui svelato dalla stessa Caterina); ferita sanguinante che nel lancinate e abissale finale si aprirà in uno squarcio ulceroso.
    Romanzo immenso, seppur breve... solo 148 pagine.

    TI PIACE?
    LEGGI ANCHE:
    LA DONNA DELLA DOMENICA di Fruttero e Lucentini,
    I MILANESI AMMAZZANO AL SABATO di Giorgio Scerbanenco

    Is this helpful?

    BeviLibri Treviso said on Mar 22, 2012 | 1 feedback

  • 6 people find this helpful

    Chiara ricorda molto bene quello che la maggior parte di noi ha dimenticato: quella ignavia tardo adolescenziale, la noia di vivere di chi ancora non ci ha provato veramente. Ah, l'avessi letto prima!

    Is this helpful?

    patriziabrr said on Sep 4, 2011 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book