Una storia dal Panopticon

Di

2.0
(2)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 168 | Formato: Altri

Isbn-10: 8888960996 | Isbn-13: 9788888960999 | Data di pubblicazione: 

Ti piace Una storia dal Panopticon?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 0

    Il Panopticon è una struttura carceraria ipotetica concepita alla fine del diciottesimo secolo dal filosofo e giurista Jeremy Bentham. Come suggerisce il nome stesso, il principio su cui si reggeva l ...continua

    Il Panopticon è una struttura carceraria ipotetica concepita alla fine del diciottesimo secolo dal filosofo e giurista Jeremy Bentham. Come suggerisce il nome stesso, il principio su cui si reggeva l'edificio era la possibilità di osservare tutto ciò che accadeva al suo interno da un solo punto di osservazione. In questo modo sarebbe stato sufficiente un solo guardiano per tenere d'occhio tutti i detenuti, che a loro volta avrebbero avuto la consapevolezza di essere costantemente osservati pur senza poter vedere il loro osservatore.

    Una storia del Panopticon, graphic novel scritta e disegnata dall'artista texano Greg Ruth e pubblicata recentemente in Italia da Comma 22, applica questo medesimo concetto in due diverse direzioni...

    Continua su Flashfumetto:
    http://www.flashfumetto.it/approfondimenti/recensioni_pagina/pg-153

    ha scritto il 

  • 0

    Una storia del Panopticon

    Tra gli spessi muri dell'ospedale Bentham, un antico mistero assume una veste nuova. Nelle sue stanze, una donna incriminata dell'assassinio dei suoi familiari, un ragazzino senza età che si risveglia ...continua

    Tra gli spessi muri dell'ospedale Bentham, un antico mistero assume una veste nuova. Nelle sue stanze, una donna incriminata dell'assassinio dei suoi familiari, un ragazzino senza età che si risveglia da un lungo coma e parla una lingua mistica e due gemelli visionari animano una storia segnata da una suspence insostenibile. Intanto, i medici muoiono uno dopo l'altro. Un tremendo passato di esperimenti genetici rivela nel Panopticon un incubatore della nuova razza. E in una profezia che si svela, una pagina dopo l'altra, nella torbida, inquietante atmosfera dei corridoi avvolti di una luce livida, è segnato il destino di tutti, coloro che curano, quanto coloro che soffrono. Greg Ruth, nato a Houston, in Texas, nel 1970, è sia sceneggiatore che disegnatore. Il suo stile grafico si caratterizza per il realismo delle immagini e per l'uso di un bianco e nero dal forte contrasto. Per Una storia del Panopticon, Greg Ruth si è cimentato con uno strumento povero, la penna Bic, usata al pieno delle sue potenzialità. Ruth lavora nel campo dei fumetti dal 1993 e vanta collaborazioni con DC Comics, Fantagraphics e Dark Horse tra gli altri. Ha lavorato alle serie Conan e Matrix. Ruth ha al suo attivo anche diversi libri illustrati per bambini.

    ha scritto il