Una storia della lettura

Voto medio di 204
| 54 contributi totali di cui 29 recensioni , 25 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Dai primi lettori "muti" descritti da Plinio il Giovane ai "club di lettura"della Francia medioevale, dalla Grande biblioteca dei cammelli, ordinata dalGran Visir di Persia, alle storie dei più avventurosi ladri di libri: u ...Continua
Frabe
Ha scritto il 02/11/16
Alberto Manguel, argentino naturalizzato canadese, classe 1948, ha scritto nel 1996 questa “sua” storia della lettura, nella quale parla di sé come lettore, molto appassionato, e degli oggetti di questa sua passione, gli amati libri. Leggendo, c'è d...Continua
  • 10 mi piace
  • 3 commenti
Pipaluk63
Ha scritto il 07/04/16
Alberto Manguel, scrivendo la sua Una storia della lettura, compie un piccolo miracolo di intelligenza e dona a qualunque lettore uno strumento strutturalmente analitico ed insieme una sorta di forziere ove noi/lui stesso lettore possa estrarre infin...Continua
  • 20 mi piace
  • 5 commenti
Engrik
Ha scritto il 16/08/14

Che meraviglia! "Divorato"!

  • 1 mi piace
fiamma
Ha scritto il 24/02/14
"fu nei libri che incontrai l'universo: riassunto, classificato, etichettato, meditato, eppure formidabile" per un amante dei libri, questo saggio di alberto manguel (scrittore, traduttore, amico di borges e bibliofilo) è una vera miniera a cui attin...Continua
  • 6 mi piace
  • 2 commenti
universe.
Ha scritto il 30/01/14
Era ovvio che potesse piacermi: quante probabilità ci sono che una lettrice devota sia presa all'amo da un libro che ha un titolo come "Una storia della lettura"? Alberto Manguel sforgia una chicca da distribuire tipo panettoni di Natale: però non a...Continua
  • 3 mi piace
  • 1 commento

BetaFi
Ha scritto il Sep 15, 2013, 20:05
I regimi demagogici ci chiedono di rinunciare ai libri marchiati come oggetti superflui; i regimi totalitari ci impongono di non pensare, vietando, minacciando e censurando; entrambi vogliono che diventiamo stupidi e accettiamo la nostra degradazione...Continua
Pag. 31
BetaFi
Ha scritto il Sep 15, 2013, 20:04
Colui che legge è riconosciuto come un sapiente, ma il suo rapporto con il libro è considerato anche sdegnosamente esclusivo ed escludente, forse perché l'immagine di una persona raggomitolata in un angolo, visibilmente dimentica delle seccature del...Continua
Pag. 31
Kobayashi
Ha scritto il Feb 25, 2013, 22:33
Per esempio, nel 1981 la giunta militare del generale Pinochet bandì dal Cile il Don Cisciotte, ritenendo (abbastanza giustamente) che quel libro contenesse una rivendicazione della libertà individuale e un attacco all'autorità costituita.
Pag. 246
Kobayashi
Ha scritto il Feb 25, 2013, 20:58
Le categorie sono esclusive; la lettura non lo è, o non dovrebbe esserlo. Qualunque classificazione sia stata scelta, ogni biblioteca tiranneggia la lettura, e costringe il lettore - il curioso lettore, l'accorto lettore - a riscattare il libro dalla...Continua
Pag. 173
Kobayashi
Ha scritto il Feb 25, 2013, 20:57
Nel Settecento, anche se le camere da letto non erano ancora luoghi indisturbati, rimanere a letto a leggere, almeno a Parigi, era diventato abbastanza comune perché san Giovanni Battista de La Salle, l'educatore e filantropo francese canonizzato nel...Continua
Pag. 139

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi