Una storia semplice è una storia complicatissima, un giallo siciliano, con sfondo di mafia e droga. Eppure mai – ed è un vero tour de force – l’autore si trova costretto a nominare sia l’una sia l’altra parola. Tutto comincia con una ... Continua
Ha scritto il 04/08/17
Si legge tranquillamente in meno di un'ora. Simpatico e veloce. Non è una storia facile e per me che sono un po' cucca su Brigadieri, carabinieri, marescialli (capisco poco le differenze di ruoli) e su chi poi è il killer (non aggiungo niente ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 21/07/17
Ascoltato dalla voce di Peppe Servillo... eccezionale.
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 11/05/17
SOTTO SOTTO
Breve e divertente romanzo di Sciascia; ma sotto sotto c’è una potente denuncia della criminalità mafiosa a pochi anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio. Mi hanno dato molto da pensare due frasi, che secondo me caratterizzano sia il libro ..." Continua...
  • 7 mi piace
  • 3 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 10/05/17
«Ma il questore non è mai in questura a quest'ora»
Ancora una volta voglio scandagliare scrupolosamente le possibilità che forse ancora restano alla giustizia. La frase di apertura di Durrenmatt non è stata scelta a casoUna storia semplice è semplice solo all'apparenza.E' semplice se incanalata ..." Continua...
  • 19 mi piace
  • 6 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 26/04/17
Che strana sensazione, voler parlare di Una storia semplice di Leonardo Sciascia e farlo come prima esperienza con lo scrittore siciliano, quando forse si dovrebbe solo far decantare il gusto,sentendo l´effetto che fa, lasciandolo ancora pulsare ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il Jun 14, 2017, 09:17
"Era siciliano," disse "e i siciliani, ormai da anni, chi sa perché, si ammazzano tra loro".
Pag. 46
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 13, 2016, 00:20
Ad un certo punto della vita non è la speranza l'ultima a morire, ma il morire è l'ultima speranza.
Pag. 51
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 14, 2014, 17:53
La laurea in legge era la suprema ambizione della sua vita, il suo sogno: da candore dunque quella battuta che al commissario parve maligna.
Pag. 40
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 14, 2014, 17:52
Le sue mani erano diventate più agili e come moltiplicate, tutti i suoi sensi più acuti. Vibrava tutto in lui, come di una corda metallica sottile e tesa. L'atavico istinto contadino a diffidare, a vigilare, a sospettare, a prevedere il peggio e a ... Continua...
Pag. 59
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 14, 2014, 17:50
Padre Cricco lo fermò di un gesto. Disse: "Mi pare di conoscerla: lei è della mia parrocchia?"
"Ma che parrocchia? Io non ho parrocchia" disse l'uomo; e uscì con gioiosa furia.
Pag. 65
  • Rispondi

Ha scritto il Apr 05, 2017, 10:13
Caravaggio - Natività con i Santi Francesco e Lorenzo
Caravaggio - Natività con i Santi Francesco e Lorenzo
  • Rispondi

Ha scritto il Jan 04, 2016, 07:45
Collocazione: NR 751 (2 copie)
  • Rispondi

Ha scritto il Apr 05, 2017, 10:13
L'italiano
Autore:
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 05, 2017, 10:05
Un guanto
Autore:
  • Rispondi

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi