Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Una valle piena di stelle

Di

Editore: A. Mondadori (Oscar junior)

3.7
(94)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 211 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8804599014 | Isbn-13: 9788804599012 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Illustratore o Matitista: Desideria Guicciardini

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fiction & Literature , History , Teens

Ti piace Una valle piena di stelle?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Brunisa ha tredici anni e pensa che il destino le abbia fatto fin troppi dispetti: prima un nome stravagante, poi le leggi razziali di Mussolini e adesso la guerra che devasta l'Europa e mette in pericolo le vite di milioni di ebrei come lei. Suo padre, però, non si rassegna, e decide di affrontare con i suoi un viaggio clandestino per portarli oltre il confine svizzero, in una "valle piena di stelle". Ma il pericolo cresce a ogni passo e non sarà così semplice...
Ordina per
  • 4

    Un romanzo avventuroso e movimentato, che parla della nostra storia recente, vista con lo sguardo acuto e ironico di una ragazzina ben decisa a mantenere intatta la propria capacità di ridere e di indignarsi.

    Una valle piena di stelle è un romanzo che ho scoperto per caso, parecchi mesi fa, e che da allora mi frullava nella testa in modo insistente. Ho trovato l'occasione di leggerlo in una freddissima giornata di Novembre e non ho potuto evitare di amarlo. Come avevo immaginato e sperato, Lia Levi è ...continua

    Una valle piena di stelle è un romanzo che ho scoperto per caso, parecchi mesi fa, e che da allora mi frullava nella testa in modo insistente. Ho trovato l'occasione di leggerlo in una freddissima giornata di Novembre e non ho potuto evitare di amarlo. Come avevo immaginato e sperato, Lia Levi è una scrittrice eccezionale. Uno dei motivi è sicuramente che "i personaggi di questo libro sono immaginari, ma i fatti raccontati sono realmente accaduti", come è giustamente specificato all'inizio del libro. Scrivere di qualcosa che si è vissuto sulla propria pelle deve essere difficile e al tempo stesso liberatorio, permette al lettore di tuffarsi direttamente nella testa dell'autore, e questo l'ho apprezzato moltissimo. Una valle piena di stelle, vincitore del Premio Castello nel 1997, è una storia di speranza e di paura, che io ho letto con il fiato sospeso, nonostante non sia un testo ricco di adrenalina, al contrario, Brunisa ci tiene compagnia per più di un anno e mezzo, raccontando inizialmente quella che è la fuga verso la salvezza, verso il confine svizzero, passando poi al difficile periodo di trasferimenti, di fame e di dubbi e, infine, alla libertà e ad una nuova vita. In tutto questo seguiamo le avventure anche della sua famiglia, della mamma Adriana e di papà Philp, della prima amica e del primo grande amore.. tanti personaggi che toccano il cuore con le loro paure e le speranze, che fanno sorridere e a cui è facile affezionarsi, prima fra tutte Brunisa, che questo buffo nome lo porta con orgoglio. La lettura è stata splendida, ho trovato esattamente quello che pensavo e più di una volta, con la sua semplicità, è riuscita a commuovermi. È un testo adatto a chi vuole avvicinarsi a questo periodo della storia, così lontano e al tempo stesso vicino abbastanza da non essere ancora dimenticato, che offre ai lettori giovani una visione della Seconda Guerra Mondiale pacata, ma reale, raccontata attraverso gli occhi di una ragazzina con una grande forza d'animo. Sono davvero soddisfatta, è stato emozionante trovare tra le pagine i luoghi in cui sono cresciuta e dove tutt'ora abito, riconoscere i nomi delle vie e le ambientazioni mi ha fatto sentire molto vicina a Brunisa.. non vedo l'ora di leggere qualcos'altro di questa autrice!

    ha scritto il 

  • 4

    I personaggi di questo libro sono immaginari, ma i fatti raccontati sono realmente accaduti.


    La storia di Brunisa, una ragazzina ebrea di 13 anni che con la sua famiglia, scappa da Genova per mettersi in salvo in Svizzera durante la Seconda Guerra Mondiale.


    Salvi ma non liber ...continua

    I personaggi di questo libro sono immaginari, ma i fatti raccontati sono realmente accaduti.

    La storia di Brunisa, una ragazzina ebrea di 13 anni che con la sua famiglia, scappa da Genova per mettersi in salvo in Svizzera durante la Seconda Guerra Mondiale.

    Salvi ma non liberi, finché la guerra non è davvero finita. E poi c'è tutto da ricostruire, ma questa è un'altra storia.

    ha scritto il 

  • 4

    Questo libro parla di Brunisa, una ragazza ebrea di tredici anni vissuta nella seconda guerra mondiale. Questa ragazza insieme alla sua famiglia vende tutto per cercare di oltrepassare il confine italiano e recarsi in Svizzera dove la guerra non esiste. Riuscirà Brunisa a salvarsi? Per saperlo le ...continua

    Questo libro parla di Brunisa, una ragazza ebrea di tredici anni vissuta nella seconda guerra mondiale. Questa ragazza insieme alla sua famiglia vende tutto per cercare di oltrepassare il confine italiano e recarsi in Svizzera dove la guerra non esiste. Riuscirà Brunisa a salvarsi? Per saperlo leggete il libro, ve lo consiglio vivamente, perchè è commovente e riesce a trasmettere le emozioni di Brunisa.

    ha scritto il 

  • 4

    Credo che questo sia stato il mio primo libro di "approccio" ai terribili eventi contro gli ebrei durante la seconda guerra mondiale!<br />Certo non è crudo come la realtà e ricordo che da bambina sognante pensavo che fosse una splendida avventura quella della protagonista..

    ha scritto il 

  • 4

    Una bambina ebrea ke si ritrova in mezzo alla II° guerra mondiale...!
    interessante dall'aspetto "storico" e dall'aspetto "culturale", un po' meno interessante per il modo di descrivere le situazioni.

    ha scritto il 

Ordina per