Uncharted

Il quarto labirinto

Di

Editore: Multiplayer.it Edizioni

3.4
(32)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 336 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8863551537 | Isbn-13: 9788863551532 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Narrativa & Letteratura , Giochi , Mistero & Gialli

Ti piace Uncharted?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Nell’antichità c’era una leggenda di un re, un tesoro e un labirinto infernale. Ora le porte di quell’inferno si sono aperte ancora una volta.

Nathan Drake, cacciatore di tesori, è stato chiamato a New York dall’uomo che gli ha insegnato tutto sul “business di acquisizione antichità”. Victor Sullivan ha bisogno dell’aiuto di Drake, quando un suo vecchio amico, un famosissimo archeologo, viene assassinato a Manhattan. Drake, Sully e la figlia dell’archeologo ucciso, Jada Hzujak viaggiano da New York in Egitto e poi in Grecia. Il loro obiettivo: svelare l’antico mito dell’alchemia, scoprendo tre labirinti a lungo dimenticati e l’incredibile motivo per cui è stato assassinato il padre di Jada. Invece vengono a sapere che un quarto labirinto è stato scavato da qualche altra parte – e lì giace la chiave del potere e benessere infiniti. Un esercito di terrificanti guerrieri perduti sorveglia il labirinto sepolto. E quello che si nasconde – se Drake vivrà abbastanza da raggiungerlo – è un tesoro ma anche un veleno, il paradiso, ma anche un inferno.

Uncharted: Il Quarto Labritino è scritto da Cristopher Golden, autore di alcuni romanzi quali Strangewood, The Gathering Dark, The Body of Evidence e due adattamenti videoludici di Buffy l’Ammazzavampiri.

Ordina per
  • 2

    LIBRO GAME

    Sembra esserci una sottile differenza tra queste pagine e le immagini trasmesse in tv dalla mia consolle ps3 - alla quale appartengono ben 3 capitoli di uncharted. E' lui o non è lui? Drake ? In quest ...continua

    Sembra esserci una sottile differenza tra queste pagine e le immagini trasmesse in tv dalla mia consolle ps3 - alla quale appartengono ben 3 capitoli di uncharted. E' lui o non è lui? Drake ? In questo romanzo sento di essere un suo vecchio amico e che me ne resto li ad ascoltarlo raccontare storie di ordinaria follia. Quando giochi in effetti ti immedesimi nel personaggio, ti senti Nathan Drake , qui resti spettatore di una - non eccezionale - avventura. Siamo alle solite , compreso il finale tipico di Uncharted - game .
    Saluto Sully , ma credo che Elena non sarebbe molto contenta di questa storia !!!

    ha scritto il 

  • 4

    Non un capolavoro, ma una buona avventura

    Un buon romanzo, che segue molto bene lo stile dei videogiochi, pur essendo totalmente slegato da ciascuno di essi (fortunatamente, altrimenti si tratterebbe di una minestra riscaldata, per quanto buo ...continua

    Un buon romanzo, che segue molto bene lo stile dei videogiochi, pur essendo totalmente slegato da ciascuno di essi (fortunatamente, altrimenti si tratterebbe di una minestra riscaldata, per quanto buona possa essere). Frequenti le scene di lotta e i colpi di scena, tutt'altro che prevedibili. Forse però i buoni intenti dell'autore, visibili nei primi capitoli, si sono persi andando avanti, dove si nota una leggera fretta di chiudere.

    ha scritto il 

  • 4

    Recensione su Four Magazine

    Un buon prodotto crossmediale. Recensione su Four Magazine: http://www.fourzine.it/2012/03/uncharted-il-quarto-labirinto-di-christopher-golden/2106

    ha scritto il 

  • 5

    «Nell’antichità c’era una leggenda di un re, un tesoro e un labirinto infernale. Ora le porte di quell’inferno si sono aperte ancora una volta.»

    Appena ho visto Uncharted- Il Quarto Labirinto in libreria ho ruotato gli occhi dicendo fra me e me “Un altro?”. Due parole che sottointendevano: un altro libro tratto da un videogioco che conosco a m ...continua

    Appena ho visto Uncharted- Il Quarto Labirinto in libreria ho ruotato gli occhi dicendo fra me e me “Un altro?”. Due parole che sottointendevano: un altro libro tratto da un videogioco che conosco a memoria e che l’autore ha semplicemente trascritto su carta?” Il confine tra trascrivere una storia già sentita e dar vita a un romanzo appassionante, in questi casi è labile.
    Come è successo con Assassin’s Creed (di cui potete leggere la mia recensione proprio qui sul sito) l’idea di base non è male, da fan ti esalti vedendo Ezio Auditore in copertina ma, sopratutto nel primo libro, cominci a sbuffare e ad annoiarti perché quelle cose le sai già. Le hai giocate tu, hai salvato tu quella donna in pericolo o messo a tacere quella spia. Per chi invece si appresta a scoprirlo per la prima volta, almeno per come la vedo io, può essere una piacevole sorpresa e occasione di ripassare la storia.
    Ma passiamo a questo romanzo: Uncharted è totalmente diverso. Christopher Golden ha trascinato il personaggio principale Nathan Drake, giovane scapestrato cercatore di tesori, e quello del suo fedele collega Victor Sullivan nel suo mondo, nella storia che ha ideato per loro, ma che sarebbe calzata a pennello a qualsiasi moderno Indiana Jones avesse descritto. I fan sono salvi dal tedio!
    L’obiettivo dei due protagonisti è di far luce sulla morte di un loro caro amico ucciso per mettere a tacere il testimone di una delle scoperte più affascinanti della storia: il tesoro nascosto di Dedalo, il creatore di labirinti. Fra viaggi avventurosi (dagli Stati Uniti all’Egitto, dalla Grecia all’Asia), sparatorie, corse sfrenate e rocamboleschi inseguimenti, per Nate e Sullivan perdersi fra cunicoli e vicoli ciechi, sarà una passeggiata in confronto a cosa li attende nascosto nell’ombra… Ben presto capiranno che il Minotauro non era solo una leggenda…
    Un mix di avventura e azione che ripercorre la storia attraverso la mitologia con due personaggi ben caratterizzati, ironici, intraprendenti e singolari. Una lettura piacevole e scorrevole che merita per l’originalità e la capacità di coinvolgere cinque stelline, ma… non gliele do. Non posso dare il massimo dei voti ad un libro stampato coi piedi: pagine e pagine di parole ripetute sistematicamente tre volte o errori di battitura che rendono il tutto pesante e fastidioso. Già di per sé é poco giustificabile, figuriamoci per 15€ di libro. Mi spiace, ma se mai ci sarà un seguito mi rifiuto di comprare un obbrobrio simile.

    ha scritto il 

  • 2

    Meglio il videogioco...

    Un grandissimo successo Con la serie di tre videogiochi per playstation 3, motiva un romanzo, ispirato alle stesse atmosfere del videogioco, con un'avventura inedita che richiama personaggi e atmosfer ...continua

    Un grandissimo successo Con la serie di tre videogiochi per playstation 3, motiva un romanzo, ispirato alle stesse atmosfere del videogioco, con un'avventura inedita che richiama personaggi e atmosfera da gioco elettronico.
    Nathan Drake si trova, quindi, com il suo fidato amico Sully, in un'inedita ricerca di un labirinto al cui interno si cela un misteriosissimo tesoro, sul quale stava studiando il papà della protagonista femminile, Jada, assassinato ad inizio romanzo.
    Intreccio alla Indiana Jones, cui ci hanno abituato anche i videogiochi (per chi li ha giocati), ed un misto di mitologia, storia e (tantissima) fantasia, fino al sorprendente finale.
    Sembra tutto un videogioco, ma la lettura non è entusiasmante come un livello del fantastico shooter della Naughty Dog. Troppa troppa fantasia e voglia di terminare presto un libro a tratti noioso e, in ogni caso, scontatissimo dalla prima pagina.
    Sono due stelle, anzichè una, per chi ha amato i vg per playstation, ma per tutti gli altri, passate oltre.

    ha scritto il 

  • 4

    Christopher Golden è l’autore cui è stato affidato il compito di scrivere una storia che non ha diretta connessione con le avventure che Drake ha vissuto su PS 3 e PS Vita, compito che lo scrittore ha ...continua

    Christopher Golden è l’autore cui è stato affidato il compito di scrivere una storia che non ha diretta connessione con le avventure che Drake ha vissuto su PS 3 e PS Vita, compito che lo scrittore ha svolto con abilità, costruendo una narrazione che non mancherà di soddisfare anche quei lettori che non hanno mai conosciuto prima il personaggio creato da Naughty Dog.

    continua su: http://www.fourzine.it/2012/03/uncharted-il-quarto-labirinto-di-christopher-golden/

    ha scritto il 

  • 4

    Un buon libro per gli appassionati della serie

    Premessa: la storia non ha nulla a che vedere con i videogames.
    Il libro è scritto molto bene, ed è difficile immaginare una distanza dal protagonista di questo libro e l'avatar della serie videoludic ...continua

    Premessa: la storia non ha nulla a che vedere con i videogames.
    Il libro è scritto molto bene, ed è difficile immaginare una distanza dal protagonista di questo libro e l'avatar della serie videoludica.
    La trama invece è un po' altalenante: si passa da rivelazioni in stile codice da vinci a (specilmente verso la conclusione del libro) sviluppi della trama banali e scontati.
    Le quattro stelle sono dovute alla fedeltà al videogioco (cosa che ci si aspetta), ma il libro di per sè meriterebbe 3 stelle.

    ha scritto il 

  • 1

    Pessimo. L'autore ha usato una sua idea strampalata per sfruttare l'ondata di successo di una serie videoludica, inserendoci i nomi dei personaggi della stessa. Narrazione di livello infantile e tradu ...continua

    Pessimo. L'autore ha usato una sua idea strampalata per sfruttare l'ondata di successo di una serie videoludica, inserendoci i nomi dei personaggi della stessa. Narrazione di livello infantile e traduzione orribile.

    ha scritto il 

  • 0

    PRIME 13 PAGINE

    http://www.10righedailibri.it/prime-pagine/uncharted-quarto-labirinto
    Uno stormo di uccelli tropicali si sparpagliò nel cielo quando Drake fece sterzare la Jeep su un vecchio sentiero pieno di solchi ...continua

    http://www.10righedailibri.it/prime-pagine/uncharted-quarto-labirinto
    Uno stormo di uccelli tropicali si sparpagliò nel cielo quando Drake fece sterzare la Jeep su un vecchio sentiero pieno di solchi di pneumatici, spezzando ramoscelli e squarciando rampicanti, immergendosi nella foresta pluviale con i sicari alle calcagna e pallottole che fischiavano ovunque, una ragazza stupenda ma imbronciata sul sedile accanto al suo e un mal di testa bastardo.
    Dato che teneva una sola mano sul volante, la Jeep derapò a sinistra e la ragazza imbronciata gridò mentre lui costringeva il veicolo a tornare in carreggiata, appena prima che si schiantassero contro un albero caduto. Nathan Drake iniziava a odiare la giungla.
    Guardò nello specchietto retrovisore un istante prima che un proiettile lo frantumasse, costringendolo a correre il rischio di guardarsi alle spalle.

    ha scritto il