Und Nietzsche Weinte

By

Verleger: Wilhelm Goldmann Verlag GmbH

4.2
(1227)

Language: Deutsch | Number of Seiten: 447 | Format: Paperback | In einer anderen Sprache: (Andere Sprachen) English , Chi traditional , Spanish , Italian , Portuguese , French , Chi simplified

Isbn-10: 3442720117 | Isbn-13: 9783442720118 | Publish date: 

Auch verfügbar als: Hardcover

Category: Fiction & Literature , Health, Mind & Body , Philosophy

Do you like Und Nietzsche Weinte ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Anmeldung kostenlos
Buchbeschreibung
Sorting by
  • 4

    Romanzo psicologico, anzi, psicanalitico

    Un romanzo basato sui dialoghi e sulla psicologia dei due personaggi principali, Nietzsche, il filosofo, e il suo medico dr. Breuer, diagnostico ma pioniere nei primi passi di quella che diventerà la ...weiter

    Un romanzo basato sui dialoghi e sulla psicologia dei due personaggi principali, Nietzsche, il filosofo, e il suo medico dr. Breuer, diagnostico ma pioniere nei primi passi di quella che diventerà la psicoterapia (la cui nascita, come l'incontro tra i due, è frutto dell'invenzione dell'autore, che si premura in una postfazione di rimettere verità e fantasia al loro posto). Non vi piacerà se amate l'azione nei romanzi che leggete: in effetti non succede quasi nulla se non dentro la testa dei due protagonisti. Però i personaggi sono delineati bene e tutto sommato l'ultimo capitolo vale l'attesa attraverso dialoghi a volte pesanti (e secondo me un po' astrusi se non si ha un minimo di infarinatura di filosofia, oppure se la materia proprio non piace) e una parziale delusione per quella che ad un certo punto, difficile descriverla senza spoilerare, sembra una soluzione "di comodo" che l'autore butta là per togliere dai pasticci i personaggi.

    gesagt am 

  • 3

    Anche i filosofi piangono

    Non delude rispetto a 'La cura Schopenhouer' e 'Il problema Spinoza'; solo un po' più prolisso, solo un po' più elucubrante, ma per il resto sempre un ottimo intreccio di actual facts and fiction.
    Su ...weiter

    Non delude rispetto a 'La cura Schopenhouer' e 'Il problema Spinoza'; solo un po' più prolisso, solo un po' più elucubrante, ma per il resto sempre un ottimo intreccio di actual facts and fiction.
    Su questo Yalom è un maestro, su questo Yalom è una garanzia.

    gesagt am 

  • 4

    Ho aspettato prima di leggere questo libro, perché La cura Schopenhauer (nonostante le recensioni molto positive) mi aveva lasciata un po' così, non dico scontenta ma di sicuro non entusiasta.
    Invece ...weiter

    Ho aspettato prima di leggere questo libro, perché La cura Schopenhauer (nonostante le recensioni molto positive) mi aveva lasciata un po' così, non dico scontenta ma di sicuro non entusiasta.
    Invece questo romanzo mi è piaciuto davvero molto: rivivere la nascita della psicanalisi attraverso il fittizio rapporto di cura tra Breuer e Nietzsche - che svela per altro anche la genesi di diversi concetti del filosofo - è stato stimolante e avvincente. E ho apprezzato anche lo svelamento delle debolezze del medico stesso, che diventa pure lui "umano, troppo umano".

    gesagt am 

  • 4

    Un testo stimolante, che fa immergere con piacere il lettore nelle calde atmosfere della Vienna di fine ottocento. Yalom riesce a rendere fruibile il pensiero e la personalità del grande filosofo medi ...weiter

    Un testo stimolante, che fa immergere con piacere il lettore nelle calde atmosfere della Vienna di fine ottocento. Yalom riesce a rendere fruibile il pensiero e la personalità del grande filosofo mediante l'espediente letterario di un verosimile rapporto dialettico tra Nietzsche e il dottor Breuer, amico di Freud. Interessante ed istruttivo.

    gesagt am 

  • 4

    Ho letto questo libro su indicazione del gruppo di lettura , avevo già letto Il problema Spinoza e La cura Schopenhauer ; ho amato il primo mentre il secondo mi ha allontanato dall'autore ma sono feli ...weiter

    Ho letto questo libro su indicazione del gruppo di lettura , avevo già letto Il problema Spinoza e La cura Schopenhauer ; ho amato il primo mentre il secondo mi ha allontanato dall'autore ma sono felice di aver avuto l'occasione di incontrarlo di nuovo.
    Ho trovato questa lettura molto interessante perché mette allo scoperto meccanismi che ritengo estremamente utile riconoscere ... ci sono stati momenti anche commoventi, momenti di antipatia nei confronti dei personaggi e momenti di condivisione dei loro drammi, se così si può chiamare.
    Ho ritrovato pensieri che faccio da sempre, pur essendo digiuna di filosofia e psicologia.
    E questo a tratti mi ha rincuorato.
    Solo in alcuni punti mi è sembrato leggermente noioso o stagnante, per il resto si può dire che l'ho letto molto facilmente.

    gesagt am 

Sorting by
Sorting by
Sorting by