Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Under the Dome

By Stephen King

(46)

| Paperback | 9780340992586

Like Under the Dome ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

It is the story of the small town of Chester's Mill, Maine which is inexplicably and suddenly sealed off from the rest of the world by an invisible force field. No-one can get in and no-one can get out.

When food, electricity and water run short, t Continue

It is the story of the small town of Chester's Mill, Maine which is inexplicably and suddenly sealed off from the rest of the world by an invisible force field. No-one can get in and no-one can get out.

When food, electricity and water run short, the normal rules of society are changed. As a new and more sinister social order develops, Dale Barbara, a young Iraq veteran, teams up with a handful of intrepid citizens to fight against the corruption that it sweeping through the town and to try to discover the source of the Dome before it is too late...

707 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    27-2014

    Dopo molti anni torno a leggere Stephen King, il mio autore top per libri letti (siamo a 25 da quando ero ragazzo), e a provare quella rara sensazione per cui un libro da 800 pagine non deprime per la sua mole, ma al contrario attrae. Bei tempi quell ...(continue)

    Dopo molti anni torno a leggere Stephen King, il mio autore top per libri letti (siamo a 25 da quando ero ragazzo), e a provare quella rara sensazione per cui un libro da 800 pagine non deprime per la sua mole, ma al contrario attrae. Bei tempi quelli in cui bigiavo scuola per leggere It o L'ombra dello Scorpione...
    Aggiornando i tempi, ho letto The Dome in e-book durante il giorno, e in edizione cartacea rilegata di sera, guardando nel contempo anche la serie televisiva "Under the Dome" in inglese. Letture 2.0.... The Dome non è un horror, ma uno spaccato della nostra società e di quello in cui può trasformarsi quando cadono le regole e i limiti sociali. Una cupola misteriosa isola un piccolo paese del Maine, e l'agonia dei suoi abitanti è raccontata magistralmente dall'interno, con dinamiche simili al "Signore delle mosche". A me è piaciuto.

    Is this helpful?

    said on Aug 31, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Otro de S King

    La verdad es q el libro es ameno y se lee muy rápido, como casi todo lo q me he leído del autor, peeeero... el problema es q no llega a decir nada, lo lees y te preguntas: ¿y qué?
    No es un libro que me vaya a releer ni que me haya dejado un buen sab ...(continue)

    La verdad es q el libro es ameno y se lee muy rápido, como casi todo lo q me he leído del autor, peeeero... el problema es q no llega a decir nada, lo lees y te preguntas: ¿y qué?
    No es un libro que me vaya a releer ni que me haya dejado un buen sabor de boca, es, simplemente, un libro más

    Hay que reconocer que S. King es uno de los mejores escritores folletinescos del mercado, aunque lo disfrace de libro, al final de cada capítulo sólo quieres más y más...

    El libro parece tener varios aspectos que podrían ser interesantes. La lucha por el poder y "la tontuna" del pueblo llano (por Dios, q parece q sólo los universitarios son moderadamente inteligentes) LA supervivencia de los fuertes, la ecología de los ecosistemas cerrados. No sé, la idea no es mala, las relaciones, como es típico de King están muy bien llevadas, pero la gente es tan extremista que parecen de otro planeta. No hay medias tintas, todos son blancos o negros. Y, por supuesto, las grandes tramas completamente bien llevadas haciendo todo lo que hay que hacer hasta que, por arte de birlibirloque cometen la tontería de dejar vivo al protagonista ¿porqué? Acaso no eres el malo maloso y haces lo que te da la gana? ¿porqué esa tontería? en fin, así son estos libros. Pídeles coherencia hasta que el bueno se enfrenta al malo.

    Pero como otras obras suyas, a mi entender, le falla (y de qué manera) el final. La verdad ¿No se le ocurría otra cosa? Por favor, es el final más burdo que he leído en muchísimos años, ya hacía mucho tiempo que no veía un "Deus es Machina" tan absurdo. Si tan solo cuidara más los finales sería un escritor de tomo y lomo, tal cual lo hace, bueno... El mejor Folletinesco del mundo, pero si no lo lees tampoco t pierdes nada

    Is this helpful?

    Socnart said on Aug 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    LOVE

    There was so much hype around this book, so i decided to follow the band wagon. Honestly, I am so happy that I did because this book was so exhilarating to read.

    Is this helpful?

    Tureenworld said on Aug 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    The dome è un romanzo di Stephen King pubblicato nel 2009 da Sperling & Kupfer e tradotto da Tullio Dobner.

    Dale Barbara, per gli amici "Barbie" ex-militare, sta camminando su una strada periferica del comune di Chester's Mill, nel Maine. Se ne sta ...(continue)

    The dome è un romanzo di Stephen King pubblicato nel 2009 da Sperling & Kupfer e tradotto da Tullio Dobner.

    Dale Barbara, per gli amici "Barbie" ex-militare, sta camminando su una strada periferica del comune di Chester's Mill, nel Maine. Se ne sta andando come se fosse stato esiliato, perché ha avuto una rissa con Junior Rennie, il figlio del consigliere più ricco e potente del paese. Ma non riuscirà mai a lasciare Chester's Mill, perché una sorta di cupola invisibile (The dome, appunto) cala sui confini municipali isolandola totalmente dal resto del mondo. In pochi giorni una cittadina di provincia, piena di persone cosiddette "perbene" si farà prendere dal panico lottando tra anarchia e dittatura.

    Il romanzo fu cominciato nel 1976, ma King abbandonò il progetto perché giudicato troppo ambizioso per le sue capacità. Viene ripreso soltanto del 2007 per poi essere portato a compimento.

    Da questo romanzo, un malloppo di 1045 pagine, è stata anche tratta una serie televisiva di cui sta per uscire la seconda stagione, prodotta da Steven Spielberg; io l'ho mollata dopo la prima puntata perché era orribile quanto tutte le trasposizioni cinematografiche che vengono da Stephen King e con il libro non c'entrava veramente nulla.

    Divertente il fatto che il protagonista viene soprannominato "Barbie", mentre l'antagonista "Big Jim", come i prodotti più famosi della Mattel.

    Il romanzo è un distopico, e affronta dei temi interessanti: è ambientato ai giorni nostri in una minuscola cittadina della provincia americana, un posto dove i vicini si aiutano e si conoscono tutti, dove non ci sono problemi, dove gli abitanti problematici sono ben noti ed hanno un nome e una faccia. Dove non ci sono segreti, pare. E invece la cupola arriva a svelarli, a fare pressione, fino a che la cittadina esplode nel caos. In meno di una settimana anarchia e dittatura lotteranno per il predominio sugli abitanti di Chester's Mill.

    Io non sono mai obiettivo su King perché mi piace anche quando scrive libri quasi brutti, ma credo che questo sia tra i più belli, e sicuramente uno dei migliori di questi ultimi anni. Uno stile perfettamente cinematografico, una suspence in crescendo e personaggi definiti fin nei minimi dettagli. Una storia credibile e realistica che vi farà divorare queste 1045 come se fosse un racconto di 20.

    Da leggere, anche solo per capire quanto può essere facile per la nostro società "civile" crollare in meno di una settimana.

    Is this helpful?

    Zorba said on Aug 8, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Uff... Larguísima, con partes buenas y otras muchas absolutamente tediosas. Yo diria que le sobran dos tercios de páginas. Lo peor es el final, lamentable en mi opinión, te quedas con cara de: Asi termina esto??? Y para esto me he tragado este ladril ...(continue)

    Uff... Larguísima, con partes buenas y otras muchas absolutamente tediosas. Yo diria que le sobran dos tercios de páginas. Lo peor es el final, lamentable en mi opinión, te quedas con cara de: Asi termina esto??? Y para esto me he tragado este ladrillo??

    Is this helpful?

    Carmela said on Aug 7, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Vabbé pure King può permettersi di sbagliare ... Noioso, pesante, inconcludente.

    Is this helpful?

    Church said on Aug 4, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection