Underworld

di | Editore: Einaudi
Voto medio di 2234
| 520 contributi totali di cui 387 recensioni , 128 citazioni , 5 immagini , 0 note , 0 video
Un romanzo che fa esplodere la storia, i miti e la vita quotidiana dell'America del dopoguerra e ne ricompone i resti. In una vorticosa alternanza di epoche e figure, DeLillo costruisce un puzzle di sequenze narrative dove protagonisti e comparse han ...Continua
Maggiolino
Ha scritto il 01/11/18
Questo libro andrebbe letto due volte: la prima per leggere tutti i tasselli del puzzle, la seconda per comporre il puzzle.Affiora uno spaccato reale del Bronx anni 50 e 90. A volte si ha la sensazione di leggere esercizi di scrittura (pregevoli). Fo...Continua
LeggoQuandoVoglio
Ha scritto il 02/09/18
9.5/10
"Perché alla fine, tutto è collegato, o sembra che lo sia, o sembra che lo sia solo perché lo è." Oggi torno al mio amato Don DeLillo e lo faccio con Underworld, tomo di 880 pagine che possiedo da molto ma che, a causa della sua mole, mi ha sempre sp...Continua
A.
Ha scritto il 27/08/18
Pagina 577

― Lo vedi, come restano nascoste le cose di tutti i giorni? Perché non sappiamo come si chiamano. E l'area frontale che copre il collo della scarpa, come si chiama?

effeci
Ha scritto il 31/07/18
"Tutto è collegato, alla fine"
Se c'è un romanzo che riprende, rilancia e riconfigura il concetto di "correspondances" di Baudelaire, penso sia proprio questo. Perché tutto in queste pagine a prima vista confuse e disorganiche sembra profondamente, intimamente collegato. Te ne acc...Continua
Davidetaglia
Ha scritto il 18/07/18
All'inizio mi piaceva parecchio, poi si è rivelato troppo troppo dispersivo e nonostante in genere apprezzi molto libri del genere in questo caso ho avuto l'impulso di saltare delle pagine per arrivare alla fine. Nel complesso ho l'impressione di non...Continua

Sandroman
Ha scritto il Feb 07, 2016, 21:17
Tutto è collegato, alla fine
Sandroman
Ha scritto il Feb 07, 2016, 21:17
Quando mia madre è morta, mi sono sentito espandere, lentamente, durevolmente, oltre il tempo. Mi sono sentito pervaso dalla sua verità, come dall'acqua, dal colore o dalla luce. Ho pensato che aveva raggiunto il luogo più profondo della mia persona,...Continua
Sandroman
Ha scritto il Feb 07, 2016, 21:16
Sono stati gli U.S., dice Viktor, a progettare la bomba al neutrone. Molti neutroni, pochissimi danni alle cose. Il perfetto strumento capitalista. Uccidere la gente, risparmiare la proprietà
Sandroman
Ha scritto il Feb 07, 2016, 21:16
Un giorno vende scungilli. E il giorno dopo, ehi, baciami il culo. Chi sta meglio di lui? 
Sandroman
Ha scritto il Feb 07, 2016, 21:16
Questo cibo, questo pasto di famiglia, questo sugo di carne che sobbolliva in una pentola con salsiccia, costolette di maiale, cipolle e aglio, rappresentava la fedeltà al passato, il legame e il benessere

Grazia
Ha scritto il Nov 02, 2016, 08:30
Bruegel - il trionfo della morte
Bruegel - il trionfo della morte
Grazia
Ha scritto il Nov 02, 2016, 08:29
9 Novembre 1965 - Black out a NY
9 Novembre 1965 - Black out a NY
Grazia
Ha scritto il Nov 02, 2016, 08:28
Il 3 ottobre 1951 al Polo Grounds di New York si gioca una leggendaria partita di baseball tra i Giants e i Dodgers.
Il 3 ottobre 1951 al Polo Grounds di New York si gioca una leggendaria partita di baseball tra i Giants e i Dodgers.
Grazia
Ha scritto il Nov 02, 2016, 08:28
Grazia
Ha scritto il Nov 02, 2016, 08:27
Nose Art - Sally
Nose Art - Sally

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi