Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Une vie

By Guy de Maupassant

(20)

| Paperback

Like Une vie ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

70 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Dopo questa rilettura dopo anni di distanza dalla prima, di stelline gliene darei cinque.Romanzo molto più profondo di quanto possa sembrare ad una prima e magari anche frettolosa lettura .

    Is this helpful?

    Gabrilu said on Oct 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il primo release ¡sorpresa! di Roma, che è morto suicida tanto tempo fa ormai, è apparso fra i trends di Twitter e ci è rimasto per quasi 12 secondi. Poi è stato sostituito da Tetris. Anni fa ho letto o ho sentito parole profetiche riguardo a ...(continue)

    Il primo release ¡sorpresa! di Roma, che è morto suicida tanto tempo fa ormai, è apparso fra i trends di Twitter e ci è rimasto per quasi 12 secondi. Poi è stato sostituito da Tetris. Anni fa ho letto o ho sentito parole profetiche riguardo a Tetris e quelle parole mi hanno colpito ho pensato che fossero vere che la profezia si sarebbe avverata. Ma non essendoci alcun dio quelle parole non potevano essere una profezia quindi dovevano essere altro, l'inizio di una strategia di mercato è quello che pensa Sylvie, la ragazza costruita dal mio amico, Parigi. Sylvie è nuda e mi ha parlato mentre rifaceva il letto. Mi ostino a voltarmi quando si piega e mette il buco del culo nella webcam, ma ormai riesco a vederla per quello che è. Poi in stanza è entrato Parigi che mi ha chiesto se avevo visto la release di Roma e io ho detto sì e lui ha detto e allora che dici? e che dico? dico io dico che è una buona release chissà quante ce ne ha chissà, aggiungo, non avevo idea che avesse questo segreto, dice Parigi, neanche io, dico io, figlio di puttana, dice Parigi, va a vedere che diventa famoso prima lui da morto che io da vivo. Sicuro, ho detto io mentre prendevo il microfono per una registrazione. Fottiti, ha detto Parigi. Fottiti tu, fammi vedere la tua ragazza che è meglio, ho detto io con la faccia da pezzo di merda
    http://popcornpopcornpop.tumblr.com/post/98847084405
    Brutto stronzo, col cazzo che ti vedi la mia ragazza, ha detto Parigi. Non puoi essere geloso non rompere il cazzo, ho detto io. Bastardo, ha detto lui, ah ah, credo di aver detto io. Ma se io non posso essere geloso, ha detto Parigi, allora perché tu vuoi vedere? Touché, ho detto io, Sylvie me lo tira. Stronzo lo sapevo, ha detto Parigi. La potevi fare meno fregna, ho detto io. Sono bravo, eh?, ha detto Parigi. Sei bravo, ho detto io.

    Is this helpful?

    (skate) said on Sep 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    " Forse si sentivano felici uno accanto all'altra perché si pensavano."

    Is this helpful?

    Chicca said on Sep 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Imitazione di "Madame Bovary" e, come quello, romanzo d'esordio dell'autore, che a trentatré anni scrive un capolavoro avendo inteso l'esempio del suo maestro riconosciuto. Leggerlo è una gioia per gli occhi e per la mente, grazie alla rifulgenza del ...(continue)

    Imitazione di "Madame Bovary" e, come quello, romanzo d'esordio dell'autore, che a trentatré anni scrive un capolavoro avendo inteso l'esempio del suo maestro riconosciuto. Leggerlo è una gioia per gli occhi e per la mente, grazie alla rifulgenza dello stile, all'icasticità degli argomenti... In questo senso spazza via, perché moderno e attuale, buona parte della celebrata, decorata, indeterminata adunanza di scrittori (quanto sfigura la parola) contemporanei. Quale onestà intellettuale, quale libertà espressiva per battagliare dialetticamente con gli enti (realistici o simbolici) dell'epoca! Ma, d'altronde, ancora non si scriveva per farsi ricchi o per esibirsi verbalmente nei festini, come occorre oggi. La scena - d'obbligo normanna - è di Jeanne, giovane aristocratica sognatrice, su cui si abbatte l'usuale sciagura di uno sposalizio di convenienza; seguono tribolazioni sensuali e di pretto marchio borghese; nel finale, venendo via via meno le comparse, sono i crucci filiali ad amareggiare la sorte della protagonista. La campagna si conferma luogo d'elezione delle atrocità famigliari, il matrimonio un inganno, la prole fomite di scontentezza, la religione una farsa in rapporto di connivenza con l'adulterio che maledice, e il sesso ha sempre connotazioni bestiali. Il testo s'interrompe con piacevole drasticità: tocca alla serva Rosalie l'onore dell'ultima parola (al farmacista di Yonville era toccato di appuntarsi al bavero la sospirata patacca).

    Is this helpful?

    aleksandr said on Jul 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Citazione

    "La vita, vedete, non è né così bella né così brutta come si crede."

    Is this helpful?

    Miss Kamala said on May 7, 2014 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    Amando il Naturalismo francese non posso non amare uno dei grandi maestri del genere.Delicato,profondo,ritmato stilisticamente e mai patetico nel descrivere la vita di una giovane aristocratica delusa e disillusa della propria esistenza.Non è facile ...(continue)

    Amando il Naturalismo francese non posso non amare uno dei grandi maestri del genere.Delicato,profondo,ritmato stilisticamente e mai patetico nel descrivere la vita di una giovane aristocratica delusa e disillusa della propria esistenza.Non è facile scrivere un libro del genere su tale argomento senza farsi ridere dai muri.Sono contento di riavercelo (grazie pat) e di poterlo rileggere.Secondo Tolstoj rappresenta la massima espressione narrativa francese solo prima di "Les misérables" di Victor Hugo.Fate voi...

    Is this helpful?

    Sine qua Non said on Nov 9, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book