Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Uno scomodo erede

Di

Editore: Sperling & Kupfer (Serie oro; 34)

3.7
(80)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 413 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Russo , Tedesco

Isbn-10: 8873391435 | Isbn-13: 9788873391432 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Gigliola Foglia

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fiction & Literature , Romance

Ti piace Uno scomodo erede?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Lo stizzoso Lord Darracott e la sua famiglia sono del tutto impreparati all'arrivo del nuovo erede, frutto della scandalosa storia d'amore tra il figlio del Lord e una ragazza di modestissima nascita. Ma quando il giovane Hugo si presenta nella magione del nonno si rivela assai diverso da come tutti se lo immaginavano...
Ordina per
  • 3

    e 1/2

    Una storia piacevole, anche se non particolarmente movimentata se non verso il finale...Non ci sono agguati, criminali, troppi colpi di scena...ma non manca l'ironia, una verita' taciuta e una carrellata di personaggi interessanti!

    ha scritto il 

  • 4

    Primo libro che leggo di questa autrice e devo dire che mi ha veramente colpito in positivo!
    Non è un semplice romanzo rosa come si può credere ma la narrazione è molto umoristica e tinteggiata di giallo...la storia tra Anthea e Hugo è veramente di contorno ai fini della narrazione e supera ...continua

    Primo libro che leggo di questa autrice e devo dire che mi ha veramente colpito in positivo!
    Non è un semplice romanzo rosa come si può credere ma la narrazione è molto umoristica e tinteggiata di giallo...la storia tra Anthea e Hugo è veramente di contorno ai fini della narrazione e superate la prime 20 pagine in cui la narrazione può apparire un pò lenta poi il romanzo prende vita.
    Le atmosfere di fine 700 sono descritte molto bene...si potrebbe dire di essere a metà tra i romanzi della Austen e i paesaggi del Gattopardo.
    L'unica nota un pò stonata potrebbe essere il fatto che l'autrice ci fa capire benissimo il carattere dei personaggi maschili...ben 5 tralasciando quelli secondari...ma lascia in penombra i personaggi femminili...ma forse questa è una caratteristica di questo romanzo in sè e non dell'autrice stessa.
    Comunque 4 stelle piene!!

    ha scritto il 

  • 2

    Niente da fare..fino ad ora gli unici romanzi che ho letto della Heyer sn stati alquanto deludenti...
    Quest'ultimo ke ho letto è Tedioso xniente Coinvolgente..i dialoghi tra i protagonisti sn insulsi e spesso anche inutili...
    Ho letto libri di molte piu' pagine..ma qsto in confronto p ...continua

    Niente da fare..fino ad ora gli unici romanzi che ho letto della Heyer sn stati alquanto deludenti...
    Quest'ultimo ke ho letto è Tedioso xniente Coinvolgente..i dialoghi tra i protagonisti sn insulsi e spesso anche inutili...
    Ho letto libri di molte piu' pagine..ma qsto in confronto pur nn essendo lungo come romanzo..si è rivelato un mattone!

    ha scritto il