Uomini e no

Voto medio di 2126
| 175 contributi totali di cui 164 recensioni , 9 citazioni , 0 immagini , 2 note , 0 video
Ha scritto il 13/10/17
No, non erano uomini i nazisti. E nemmeno bestie, quelle dopo aver dato seguito ad un impulso feroce si nascondono sotto al letto, guaiscono....questi inveceridono, continuamo nel massacro. Formidabile come l'autore riesce a farci emozionare e ...Continua
Ha scritto il 24/09/17
Un capolavoro! Pochi giorni dell'inverno milanese del '44, una storia densissima di resistenza, di crudeltà, di amore e amicizia, scritta con grande efficacia, uno stile asciutto e senza alcuna retorica, solo i fatti e i fatti sono tutto. ...Continua
  • 6 mi piace
Ha scritto il 10/02/17
"Appena vi sia l’offesa, subito noi siamo con chi è offeso, e diciamo che è l’uomo. Sangue? Ecco l’uomo. Lagrime? Ecco l’uomo. E chi ha offeso che cos’è? Mai pensiamo che anche lui sia l’uomo." (p. 183)
  • 3 mi piace
  • 2 commenti
Ha scritto il 04/02/17
Alla ricerca della felicità
Un romanzo sulla resistenza scritto nel 1945 non può avere prospettiva storica ma ha l’immediatezza delle emozioni di ciò che è appena stato. Ambientato a Milano nell'inverno del '44 racconta le azioni di un gruppo di partigiani inframmezzate ...Continua
  • 11 mi piace
  • 9 commenti
Ha scritto il 09/10/16
Dialoghi stranianti che introducono e immergono nella realtà surreale della vita partigiana. Pagina dopo pagina tutto diventa chiaro. Il libro cattura, improgiona, avvolge e non ti lascia mai. Il finale commovente è perfetto, come tutto il libro. ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Mar 07, 2017, 08:01
Un uomo deve avere una compagna. Tanto più deve averla se è uno dei nostri. Dev'essere felice. Che cosa può sapere di quello che occorre agli uomini se uno non è felice? Noi per questo lottiamo. Perché gli uomini siano felici.
Ha scritto il Dec 24, 2016, 18:23
strage nazifascista
Pag. 106
Ha scritto il Apr 29, 2016, 12:40
Uomini e no è un romanzo che insinua dubbi e incertezze, che ci apre gli occhi su un versante della Resistenza che non è certo il più confortante. Elio Vittorini chiede ragioni, risposte e allo stesso tempo nega che esse siano possibili. Enne2 ...Continua
Ha scritto il Sep 07, 2012, 22:50
Bisogna che gli uomini possano essere felici. Ogni cosa ha un senso solo perchè gli uomini siano felici.
Pag. 13
Ha scritto il Sep 07, 2012, 22:50
- Non bisogna piangere per nessuna delle cose che accadono. - Non bisogna piangere? -Se piangiamo accettiamo. Non bisogna accettare.
Pag. 67

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Apr 20, 2016, 14:32
853.9 VIT 6591 Letteratura Italiana
Ha scritto il Dec 09, 2015, 09:36
Collocazione : NR 218

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi