Uomini e topi

Di

Editore: Bompiani

4.2
(5279)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 128 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Tedesco , Francese , Svedese , Olandese , Portoghese , Turco , Catalano , Danese

Isbn-10: 8845219763 | Isbn-13: 9788845219764 | Data di pubblicazione:  | Edizione 13

Traduttore: Cesare Pavese

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico , Copertina morbida e spillati , Copertina rigida , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Scienze Sociali

Ti piace Uomini e topi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Un attimo che è molto molto più che un attimo

    Uomini e topi mi ha ricordato, quanto a "peso specifico", il Bartleby di Melville - se pure questo sia incomparabilmente vertiginoso: libretti all'apparenza smilzi, capaci però di espandersi in un res ...continua

    Uomini e topi mi ha ricordato, quanto a "peso specifico", il Bartleby di Melville - se pure questo sia incomparabilmente vertiginoso: libretti all'apparenza smilzi, capaci però di espandersi in un respiro universale, di trascendere spazio e tempo (nella fattispecie: le condizioni dei braccianti stagionali nella California degli anni Trenta) in un racconto dalla portata allegorica, che dice della condizione umana nel suo senso più vasto, inesorabile e desolato: solitudine, speranza, frustrazione, condanna, solidarietà, disfatta.
    E lo dice con una tale asciuttezza esatta di parole, con una tale abilità nell'evocare la poesia inutile di un vibrare di foglie o di un calare del sole, che alla fine non si può che restare lì, quasi intontiti, tra meraviglia, pietà e commozione.

    - ... "I libri non servono a niente. A un uomo occorre qualcuno... che gli stia accanto." Gemette: "Un uomo ammattisce se non ha qualcuno. Non importa chi è con lui, purché ci sia. Vi so dire," esclamò, "vi so dire che si sta così soli che ci si ammala." -

    - Come talvolta avviene, un attimo discese e si librò e durò molto più che un attimo. E il suono tacque e il movimento tacque, per molto molto più che un attimo. -

    ha scritto il 

  • 5

    Assolutamente consigliata l'edizione Bompiani con traduzione di Pavese: le parole scorrono meravigliosamente e la poetica e la prosa di Steinbeck non sono intaccate dalle scelte di traduzione.

    Recensi ...continua

    Assolutamente consigliata l'edizione Bompiani con traduzione di Pavese: le parole scorrono meravigliosamente e la poetica e la prosa di Steinbeck non sono intaccate dalle scelte di traduzione.

    Recensione completa: http://lionessofcasterlyrock.blogspot.it/2016/02/john-steinbeck-uomini-e-topi.html

    ha scritto il 

  • 5

    Individui imprigionati in un destino senza possibilità di riscatto, che si ripete sempre uguale a se stesso come una macabra filastrocca, come la favola che George racconta a Lennie - ormai senza cred ...continua

    Individui imprigionati in un destino senza possibilità di riscatto, che si ripete sempre uguale a se stesso come una macabra filastrocca, come la favola che George racconta a Lennie - ormai senza crederci - sulla loro futura vita felce.
    Nemmeno il lettore riesce a credere per un attimo al lieto fine: l’ombra della sventura grava su tutti i personaggi sin dall’inizio e la prevedibilità del finale sottolinea volutamente l’impossibilità di ogni speranza.

    ha scritto il 

  • 5

    Commovente fino alla fine

    Attendevo di leggere questo romanzo da tempo e l'attesa è stata ripagata altamente, l'ho trovato intenso, drammatico e sorprendentemente affascinante. Steinbeck è riuscito in poche righe a farmi prova ...continua

    Attendevo di leggere questo romanzo da tempo e l'attesa è stata ripagata altamente, l'ho trovato intenso, drammatico e sorprendentemente affascinante. Steinbeck è riuscito in poche righe a farmi provare talmente tante sensazioni da trasportarmi con lui in quella fattoria e di farmi sentire partecipe della storia. Consigliatissimo

    ha scritto il 

  • 3

    I personaggi di questa novella allungata vivono nel loro piccolo l'illusione del sogno americano, un'ascesa sociale che difficilmente si può raggiungere: c'è chi vuole diventare attrice, chi vorrebbe ...continua

    I personaggi di questa novella allungata vivono nel loro piccolo l'illusione del sogno americano, un'ascesa sociale che difficilmente si può raggiungere: c'è chi vuole diventare attrice, chi vorrebbe diventare un piccolo proprietario terriero, chi sogna di possedere dei conigli. I personaggi però sono dei vinti e, come sempre accade nella società, alla fine la guerra tra i poveri legittima sempre il prepotente di turno, anche se quest'ultimo aveva subito l'uccisione della moglie.

    ha scritto il 

  • 4

    Opera di una Malinconia struggente.
    Gli umili e i deboli seppur pieni di bei sogni e buoni propositi sono destinati a una esistenza polverosa, sopraffatti da un destino cinico.
    Neppure l'unica donna d ...continua

    Opera di una Malinconia struggente.
    Gli umili e i deboli seppur pieni di bei sogni e buoni propositi sono destinati a una esistenza polverosa, sopraffatti da un destino cinico.
    Neppure l'unica donna della Novella si salva da questo, è lei inconsapevolmente o meno, a innescare la bomba finale.
    Ci penserà John Coffey ne "il Miglio verde" a ridare gloria a Lennie Small.

    ha scritto il 

  • 5

    Semplicemente una perla

    Ecco uno di quei piccoli libri, apparentemente innocui, capaci di prenderti il cuore e fartelo a pezzi in meno di 130 pagine. Parabola non complessa, a tratti primitiva, viscerale e disarmante, capace ...continua

    Ecco uno di quei piccoli libri, apparentemente innocui, capaci di prenderti il cuore e fartelo a pezzi in meno di 130 pagine. Parabola non complessa, a tratti primitiva, viscerale e disarmante, capace di coinvolgere emotivamente e di trasportare il lettore con incredibile rapidità dentro il racconto. Le parole sono crude, rudi, scarne e semplici senza troppe pretese o fronzoli. Steinbeck come sempre è immenso.
    "Gente come noi, che lavora nei ranches, è la gente più abbandonata del mondo. Non hanno famiglia. Non sono di nessun paese. Arrivano nel ranch e raccolgono una paga, poi vanno in città e gettano via la paga, e l'indomani sono già in cammino alla ricerca di lavoro e di un altro ranch. Non hanno niente da pensare per l'indomani".
    Lennie era felice. "E' così, è così. E adesso dimmi com'è per noi".
    George riprese. "Per noi è diverso. noi abbiamo un avvenire. Noi abbiamo qualcuno a cui parlare, a cui importa qualcosa di noi. Non ci tocca di sederci all'osteria e gettar via i nostri soldi, solamente perché non c'è un altro posto dove andare. Ma se quegli altri li mettono in prigione, possono crepare perché a nessuno gliene importa. Noi invece è diverso".
    Lennie interruppe: "Noi invece è diverso! E perché? Perché... ci sei tu che pensi a me e ci sono io che penso a te, ecco perché".

    ha scritto il 

  • 2

    Piccolo ma intenso

    Lennie mi ha ricordato moltissimo il Quattro Formaggi di "Come Dio comanda" (Ammaniti). Una di quelle storie che ti colpiscono, anche se, per quanto mi riguarda, la poca lunghezza non mi ha permesso d ...continua

    Lennie mi ha ricordato moltissimo il Quattro Formaggi di "Come Dio comanda" (Ammaniti). Una di quelle storie che ti colpiscono, anche se, per quanto mi riguarda, la poca lunghezza non mi ha permesso di "entrare" completamente dentro la vicenda.

    ha scritto il 

  • 0

    Steinbeck

    è il vero scrittore Usa del Dust Bowl, della Route 66, della grande depressione. A 20 anni leggevo i beat e mi esaltavo ora so che in fondo erano solo ragazzini viziati paragonati a quest'autore. E' l ...continua

    è il vero scrittore Usa del Dust Bowl, della Route 66, della grande depressione. A 20 anni leggevo i beat e mi esaltavo ora so che in fondo erano solo ragazzini viziati paragonati a quest'autore. E' lui il vero scrittore americano, lui e pochi altri, gli scrittori che in casa America hanno guardato sotto il tappeto, e rovistato nella spazzatura, e questo si nota in tutti i suoi autori compresi questi grotteschi e miserandi di questo breve romanzo. Un must have and must read

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per