Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Uomini e topi

Di

Editore: Bompiani

4.2
(4947)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 128 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Tedesco , Francese , Svedese , Olandese , Portoghese , Turco , Catalano , Danese

Isbn-10: 8845250083 | Isbn-13: 9788845250088 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Cesare Pavese

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico , Copertina morbida e spillati , Copertina rigida , eBook

Genere: Fiction & Literature , History , Social Science

Ti piace Uomini e topi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
E' la storia tragica e violenta di due braccianti che lavorano in un ranch della California, il grande Lennie, gigante buono e irresponsabile, e il saggio George, guida e sostegno dell'amico nella vana resistenza alla miseria del mondo.
Ordina per
  • 5

    Confermo il giudizio che mi ero fatta leggendo Furore. Adoro Steinbeck, la sua prosa e le sue storie, sempre così intense e drammatiche. Ancor di più questa, data la sua brevità, in cui si condensano il significato di sacrificio, amicizia e la definitiva perdita di ogni speranza.

    ha scritto il 

  • 5

    Breve, ma incredibilmente intenso toccante. In poco più di 100 pagine, Steinbeck riesce a delineare personaggi dai forti tratti, ben caratterizzati e di gran spessore. E a concentrare una miriade di temi: l'amicizia su tutti, il desiderio di libertà, la disperazione e la sofferenza per il reale ...continua

    Breve, ma incredibilmente intenso toccante. In poco più di 100 pagine, Steinbeck riesce a delineare personaggi dai forti tratti, ben caratterizzati e di gran spessore. E a concentrare una miriade di temi: l'amicizia su tutti, il desiderio di libertà, la disperazione e la sofferenza per il reale stato delle cose, i pregiudizi verso il diverso, la violenza. Estremamente complesso nella sua essenzialità, è un libro da leggere almeno una volta nella vita.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Me encantó el libro y considero una pena que sea tan corto, quedé con ganas de más, de seguro que busco más libros del mismo autor.


    Sobre el final, si bien era esperado, me sorprendió la forma que tuvo el autor de adelantarnos el final con la escena de la muerte del perro, con esa explicac ...continua

    Me encantó el libro y considero una pena que sea tan corto, quedé con ganas de más, de seguro que busco más libros del mismo autor.

    Sobre el final, si bien era esperado, me sorprendió la forma que tuvo el autor de adelantarnos el final con la escena de la muerte del perro, con esa explicación de porque debió de ser este hombre viejo quien matara a su propio perro y no el otro. Esa sensación de "es mío, yo soy quien lo quiero, yo debí acabar con su dolor"... sí, me pareció magistral ese toque.

    ha scritto il 

  • 5

    Quant’è importante l’amicizia, quant’è importante sognare.. e qui troviamo l’amicizia con l’A maiuscola, ed è il filo che lega la storia: George e Lennie, talmente diversi ma essenziali l'un l'altro per sopravvivere e per tenere in vita quel sogno che da la forza di andare avanti, una chimera, ch ...continua

    Quant’è importante l’amicizia, quant’è importante sognare.. e qui troviamo l’amicizia con l’A maiuscola, ed è il filo che lega la storia: George e Lennie, talmente diversi ma essenziali l'un l'altro per sopravvivere e per tenere in vita quel sogno che da la forza di andare avanti, una chimera, che quando pensi di averla raggiunta si allontana sempre più.
    Una frase del libro: "Noi invece è diverso! E perché? Perché… perché ci sei tu che pensi a me e ci sono io che penso a te, ecco perché."
    Breve ma intenso, commovente, malinconico…

    scritto il 1 giu 2009

    ha scritto il 

  • 4

    Y fin?

    El libro me ha gustado, me gusta como está narrado, pero la sinopsis es el libro entero. Tengo la sensación d eque acaba de manera muy abrupta, en plan "chin pon" creo que se habria podido sacar mas de la relación entre George y Lenny, y sus personajes daba mas de sí, como Slim y Candy..... no se ...continua

    El libro me ha gustado, me gusta como está narrado, pero la sinopsis es el libro entero. Tengo la sensación d eque acaba de manera muy abrupta, en plan "chin pon" creo que se habria podido sacar mas de la relación entre George y Lenny, y sus personajes daba mas de sí, como Slim y Candy..... no se, me quedo con la sensación de que al escritor se le acabó el plazo de entrega de la novela...

    ha scritto il 

  • 5

    'Uomini e Topi'

    Da ricamare ce ne sarebbe parecchio - dalla magnifica traduzione di Pavese ("Come talvolta avviene, un attimo discese e si librò e durò molto più che un attimo. E il suono tacque e il movimento tacque, per molto molto più che un attimo. Poi gradualmente il tempo si ridestò e riprese a trascorr ...continua

    Da ricamare ce ne sarebbe parecchio - dalla magnifica traduzione di Pavese ("Come talvolta avviene, un attimo discese e si librò e durò molto più che un attimo. E il suono tacque e il movimento tacque, per molto molto più che un attimo. Poi gradualmente il tempo si ridestò e riprese a trascorrere lento.") alla magistrale interpretazione di Lennie resa da Malcovich nel film di Sinise, passando per John Steinbeck che meriterebbe un'ovazione già solo se scrivesse dello sgocciolio di un rubinetto - ma, in fondo, sarebbe solo aggiungere fuffa alla perfezione.

    ha scritto il 

  • 4

    E’ stato una delle mie prime letture in lingua originale e ora è arrivato il momento per la versione italiana. Forse la traduzione è più datata di quanto non fosse il linguaggio di Steinbeck, ma la forza della storia sta nella semplicità, nella tenerezza che in realtà sprigionano i due protagonis ...continua

    E’ stato una delle mie prime letture in lingua originale e ora è arrivato il momento per la versione italiana. Forse la traduzione è più datata di quanto non fosse il linguaggio di Steinbeck, ma la forza della storia sta nella semplicità, nella tenerezza che in realtà sprigionano i due protagonisti, due poveri “disgraziati” come tanti, alle prese con le difficoltà di vivere dopo la Grande Depressione. Lennie, il gigante “buono”, non è in grado di gestire la sua forza e George non è in grado di controllarlo di continuo...fin dai primi momenti si intuisce che la disgrazia è dietro l’angolo… La vita di questi braccianti e i loro destini sono legati da un doppio filo, nel quale, per gli ultimi, non c’è più speranza di migliorare le cose..

    ha scritto il 

  • 3

    Conoscevo già la storia, anche se solo vagamente, ma questo non mi ha impedito di gustarmi a pieno la lettura, probabilmente perché la sua forza non sta nella trama ma nella sua resa. In sé è un racconto semplice, breve, si riassume in poche righe, ma lo stile usato per narrarlo cattura. Basato s ...continua

    Conoscevo già la storia, anche se solo vagamente, ma questo non mi ha impedito di gustarmi a pieno la lettura, probabilmente perché la sua forza non sta nella trama ma nella sua resa. In sé è un racconto semplice, breve, si riassume in poche righe, ma lo stile usato per narrarlo cattura. Basato soprattutto sui dialoghi, così vividi nella traslitterazione di cadenze e accenti, tramite cui ci si svelano le psicologie dei vari personaggi. Poco più di 100 pagine, ma bastano per tracciare figure approfondite e complesse. Un bel libro, ma devo dire che, se anche mi è piaciuto, non mi sento di dargli più di tre stelle, forse proprio per la trama. Sì, struggente, amara, tocca le giuste corde, ma, forse proprio perché mi era già nota a grandi linee, non mi ha trasmesso molto.
    Voto: 7

    ha scritto il 

  • 3

    Storia breve, semplice e ben raccontata, sinceramente però mi aspettavo di più. Tutto procede velocemente e su una linea retta, senza mai un colpo di scena. Certo non è un thriller e lo sapevo benissimo anche prima, però, l'ho trovato troppo scontato (ma probabilmente è un mio problema questo). ...continua

    Storia breve, semplice e ben raccontata, sinceramente però mi aspettavo di più. Tutto procede velocemente e su una linea retta, senza mai un colpo di scena. Certo non è un thriller e lo sapevo benissimo anche prima, però, l'ho trovato troppo scontato (ma probabilmente è un mio problema questo).

    ha scritto il 

Ordina per