Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Uomini nudi a go-go

Di

Editore: Salani

2.8
(35)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 190 | Formato: Paperback

Isbn-10: 887782817X | Isbn-13: 9788877828170 | Data di pubblicazione: 

Genere: Humor

Ti piace Uomini nudi a go-go?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Lisa è una giovane pittrice che ama dipingere uomini nudi di schiena, ritratti con grande forza, ricchi di colore e di movimento. Per pagarsi l'affitto, i miseri pasti a base di spinaci surgelati, e, naturalmente, gli amati colori a olio, dà lezioni di tedesco agli stranieri. Un giorno vede esposto in una galleria un ritratto che aveva regalato al fratello avvocato, Adrian, per il suo nuovo studio. L'odiosa fidanzata di lui l'ha convinto a metterlo in vendita, ritenendolo osceno e volgare. Ma la cosa più sconvolgente per Lisa è vedere una ricca signora snob acquistarlo per una cifra molto alta e sentire il gallerista tessere le lodi del misterioso autore, un giovane promettente pittore.
Ordina per
  • 3

    Le tre stelline sono per le risate che mi ha strappato. Un libro che ricalca pedissequamente la struttura e i cliché di un Harmony. Trama quindi scontata e prevedibile, nonostante la protagonista abbia una certa originalità, personaggi stereotipati e quindi con un'evoluzione per nulla originale,e ...continua

    Le tre stelline sono per le risate che mi ha strappato. Un libro che ricalca pedissequamente la struttura e i cliché di un Harmony. Trama quindi scontata e prevedibile, nonostante la protagonista abbia una certa originalità, personaggi stereotipati e quindi con un'evoluzione per nulla originale,e finale intuibile sin da subito.
    Mi ritrovo a corto di sinonimi per sottolineare quanto tutto sappia di già letto e già visto. Sarebbe sicuramente adatto per un film hollywoodiano, una commedia romantica di sorrisi , buoni sentimenti e happy ending. Una lettura che può far passare un'oretta in tranquillità, strappando qualche sorriso e rilassando, a patto che non si sia in cerca di un libro da ricordare, ma solo di un'allegra e rasserenante storiella d'amore.

    ha scritto il 

  • 2

    Lisa è una giovane pittrice che ama dipingere uomini nudi di schiena, ritratti con grande forza, ricchi di colore e di movimento. Per pagarsi l'affitto, i miseri pasti a base di spinaci surgelati, e, naturalmente, gli amati colori a olio, dà lezioni di tedesco agli stranieri. Un giorno vede espos ...continua

    Lisa è una giovane pittrice che ama dipingere uomini nudi di schiena, ritratti con grande forza, ricchi di colore e di movimento. Per pagarsi l'affitto, i miseri pasti a base di spinaci surgelati, e, naturalmente, gli amati colori a olio, dà lezioni di tedesco agli stranieri. Un giorno vede esposto in una galleria un ritratto che aveva regalato al fratello avvocato, Adrian, per il suo nuovo studio. L'odiosa fidanzata di lui l'ha convinto a metterlo in vendita, ritenendolo osceno e volgare. Ma la cosa più sconvolgente per Lisa è vedere una ricca signora snob acquistarlo per una cifra molto alta e sentire il gallerista tessere le lodi del misterioso autore, un giovane promettente pittore.

    Ho trovato questo libro in una di quelle ceste di un supermercato "dituttodipiù" a prezzi stracciati. Fra calzini, giocattoli e roba varia per la casa anche libri, al ridicolo prezzo di un euro. Ho sempre creduto che un libro, per quanto banale possa essere, ha il diritto ad essere valutato meglio perciò ho deciso di salvare questo e qualche altro esemplare da quella immonda fine (mentre l'amica che stavo accompagnando si divideva fra surgelati, affettati e frutta e verdura) . Il libro si legge in due tre ore , sinceramente è abbastanza deludente. L'intuizione iniziale è buona ma non viene poi supportata dal resto della storia che non racconterò oltre, perchè magari qualcuno avrà voglia di leggerla, me che è talmente piena luoghi comuni da non lasciare nulla all'immaginazione e da terminare con un finale così banale da essere degno di una biblioteca per cervelli rottamati . Forse anche io devo rivedere le mie convinzioni e capire che, a volte, un euro è il prezzo giusto per certa carta stampata con la copertina colorata.

    ha scritto il 

  • 4

    Definirlo "bello" per alcuni versi è persino esagerato... ma concedo le quattro stelle in virtù di qualche risata nata durante la lettura.
    La trama è quasi scontata: sebbene lo spunto sia simpatico e si profili anche originale all'inizio, è la classica lettura "da sotto l'ombrellone" che fa ...continua

    Definirlo "bello" per alcuni versi è persino esagerato... ma concedo le quattro stelle in virtù di qualche risata nata durante la lettura.
    La trama è quasi scontata: sebbene lo spunto sia simpatico e si profili anche originale all'inizio, è la classica lettura "da sotto l'ombrellone" che fa passare qualche ora in relax.
    Nonostante vi sia qualche battuta ben costruita e infilata al posto giusto, non è linguisticamente coinvolgente o intraprendente.

    ha scritto il 

  • 3

    poteva essere un bel racconto. Ne è uscito un libro con una divertente idea centrale ma una narrazione strascicata, collegata da troppi colpi di scena (e vuol dire che l'autore non ha voluto cercare una soluzione migliore. i colpi di scena risolvono la storia in breve tempo). due stelline tirate< ...continua

    poteva essere un bel racconto. Ne è uscito un libro con una divertente idea centrale ma una narrazione strascicata, collegata da troppi colpi di scena (e vuol dire che l'autore non ha voluto cercare una soluzione migliore. i colpi di scena risolvono la storia in breve tempo). due stelline tirate

    ha scritto il 

  • 2

    Spunti interessanti, sviluppati in modo scontato e banale - come un esercizio da corso di scrittura creativa. I personaggi sono superficiali, rispondono a uno schema predefinito: le coincidenze si sommano fin troppo e i colpi di scena sono solo presunti tali. Ma cosa si può pretendere da un roman ...continua

    Spunti interessanti, sviluppati in modo scontato e banale - come un esercizio da corso di scrittura creativa. I personaggi sono superficiali, rispondono a uno schema predefinito: le coincidenze si sommano fin troppo e i colpi di scena sono solo presunti tali. Ma cosa si può pretendere da un romanzetto "chick-lit"? Quelli leggibili sono perle rare: e tutto sommato, questo non è male per svagarsi un po'.

    ha scritto il