Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Uomo nel buio

Di

Editore: Einaudi (Supercoralli)

3.6
(1113)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 152 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Catalano , Portoghese , Tedesco , Galego , Francese , Basco , Chi semplificata , Chi tradizionale , Olandese

Isbn-10: 8806194747 | Isbn-13: 9788806194741 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Massimo Bocchiola

Disponibile anche come: Paperback , eBook

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Uomo nel buio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
August Brill ha 72 anni, ora vive nel Vermont a casa della figlia per rimettersi da un grave incidente d'auto. Nelle notti d'insonnia tiene occupata la mente immaginando storie che lo conducano lontano dalla sua vita, da ciò che vorrebbe dimenticare: la recente morte della moglie e l'orribile assassinio in Iraq del fidanzato della nipote che laggiù lavorava in un impresa di costruzioni. Sdraiato nel buio, immagina un'America dilaniata dalla guerra civile scoppiata nel 2000 durante la prima contestatissima elezione di Bush; un'America parallella nella quale non è avvenuto l'attentato dell'11 settembre. Mentre il destino del protagonista della storia fantapolitica diventa sempre più incerto, la nipote, anch'essa insonne, raggiunge il nonno e August capisce che non può più sfuggire ai racconti veri, alle vicende della sua vita.
Ordina per
  • 4

    去游泳池游泳結果氯過敏,頭痛發暈好像不小心演化成感冒發燒了......,昏沉的身體在床上睡睡醒醒,就著床頭的燈光把這本書翻閱完畢。對比最近IS著名的處決人質新聞,這本書也提到某位書中人物被用殘忍的手法結束生命。戰爭的確是荒謬可怕殘忍的,而我們每個人在這一生中雖不一定會遭遇戰爭的傷害,卻很有可能受到情感上的波濤侵襲。如同作者透過書中主角所說的,人真的會因為心碎而死,這種事每天總在世界的某個角落不停地發生。每顆受傷的心在黑暗中都需要被療癒,也許透過不斷地編故事、講故事是一種讓人走出心碎的方法?


    補充一首很喜歡的療癒小詩,或許能給此刻傷心難過的人一點力量:


    When ...continua

    去游泳池游泳結果氯過敏,頭痛發暈好像不小心演化成感冒發燒了......,昏沉的身體在床上睡睡醒醒,就著床頭的燈光把這本書翻閱完畢。對比最近IS著名的處決人質新聞,這本書也提到某位書中人物被用殘忍的手法結束生命。戰爭的確是荒謬可怕殘忍的,而我們每個人在這一生中雖不一定會遭遇戰爭的傷害,卻很有可能受到情感上的波濤侵襲。如同作者透過書中主角所說的,人真的會因為心碎而死,這種事每天總在世界的某個角落不停地發生。每顆受傷的心在黑暗中都需要被療癒,也許透過不斷地編故事、講故事是一種讓人走出心碎的方法?

    補充一首很喜歡的療癒小詩,或許能給此刻傷心難過的人一點力量:

    When your heart is broken
    當你心碎的時候
    You have cracks in your heart
    你的心就有裂縫
    It lets the light in
    它讓光進來
    It lets the sun in
    讓陽光進來

    ha scritto il 

  • 5

    Solo un grande narratore riesce a condensare in poche pagine tanta "roba"! Il sogno, la fantasia e la voglia di volare sempre con la mente, i mondi paralleli, gli amori giovanili, quelli passeggeri, quelli eterni che trovi perdi ritrovi e non van più via, e poi sesso, famiglia, vecchiaia-gi ...continua

    Solo un grande narratore riesce a condensare in poche pagine tanta "roba"! Il sogno, la fantasia e la voglia di volare sempre con la mente, i mondi paralleli, gli amori giovanili, quelli passeggeri, quelli eterni che trovi perdi ritrovi e non van più via, e poi sesso, famiglia, vecchiaia-gioventù, e alla fine la guerra primo e immenso orrore.
    leggero ed intenso, semplice e complesso, dolce e violento. ..un gran bel libro.

    ha scritto il 

  • 4

    «Ci sono molti mondi, e tutti continuano in parallelo l’uno nell’altro...”

    Dopo “La musica del caso” e “L'invenzione della solitudine” , che a suo tempo mi lasciarono abbastanza freddo , ho iniziato questa nuovo libro di Paul Auster con un po' di riluttanza temendo di dover confermare un altro di caso di mancanza di sintonia con un autore piuttosto famoso .
    Ma for ...continua

    Dopo “La musica del caso” e “L'invenzione della solitudine” , che a suo tempo mi lasciarono abbastanza freddo , ho iniziato questa nuovo libro di Paul Auster con un po' di riluttanza temendo di dover confermare un altro di caso di mancanza di sintonia con un autore piuttosto famoso .
    Ma fortunatamente questa volta mi sbagliavo perché il romanzo, costruito sul continuo passare da un mondo di fantasia a quello della realtà da parte di August Brill , il protagonista del romanzo afflitto da una grave forma di insonnia , mi è parso invece piuttosto convincente.

    ha scritto il 

  • 3

    Buon cibo avvolto in pellicola di plastica trasparente per due terzi. Poi finalmente l'incarto anestetizzante cade e si espande la fragranza umana di Paul Auster.

    ha scritto il 

  • 0

    Incipit

    Sono solo nel buio a rigirarmi il mondo nella testa mentre attraverso con fatica un’altra crisi d’insonnia, un’altra notte in bianco nei grandi spazi selvaggi d’America.....

    http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/u/uomo-nel-buio-paul-auster/

    ha scritto il 

  • 4

    Soltanto i buoni dubitano della propria bontà, ed è questo il presupposto che li rende buoni

    L’anziano protagonista di questo romanzo, per sfuggire al dolore dei ricordi, combatte l’insonnia immaginando la storia di un trentenne finito in un mondo parallelo. In questo mondo l’America non ha conosciuto l’11 settembre ma una sanguinosa guerra di secessione. Messa così, come diversivo, come ...continua

    L’anziano protagonista di questo romanzo, per sfuggire al dolore dei ricordi, combatte l’insonnia immaginando la storia di un trentenne finito in un mondo parallelo. In questo mondo l’America non ha conosciuto l’11 settembre ma una sanguinosa guerra di secessione. Messa così, come diversivo, come storia inventata per non farsi schiacciare dai rimorsi, alternata alla narrazione di un dolore presente e tangibile, l’ho letta volentieri. Fosse stato il plot unico, è probabile che avrei abbandonato il libro senza indugi. Peggio della fantascienza ci sono solo la Fanta (l’aranciata) e la fantapolitica.
    Il testo mi è piaciuto particolarmente in alcuni passaggi
    Fuggire in un film non è come fuggire in un libro. I libri ti costringono a contraccambiarli con qualcosa, a esercitare l’intelligenza e la fantasia, mentre un film si può vedere - e anche godere in uno stato di passività inerte.
    Deve essere il motivo per il quale leggo i libri invece di guardare i film. Deve essere anche il motivo per il quale non leggo saggi e biografie.
    Oggetti inanimati, ha detto. In che senso?, le ho chiesto. Gli oggetti inanimati come mezzo per esprimere le emozioni umane. Questo è il linguaggio del cinema. Solo i buoni registi capiscono come si fa, ma Renoir, De Sica e Ray sono tre fra i più grandi, sei d’accordo? Senz’altro.
    Mi è venuto in mente che lo fa anche Carver in letteratura.
    l’uomo e la donna che si sono conosciuti da bambini traggano reciproco piacere dai loro corpi adulti. Che insieme si distendano sul letto e facciano quello che gli pare. Che mangino. Che bevano. Che tornino a letto e rifacciano quello che gli va a ogni centimetro e orifizio dei loro corpi adulti. La vita, dopotutto, continua anche nelle circostanze più dolorose: continua fino alla fine, e poi si interrompe
    La donna è Virginia Blaine. Può darsi che entro la fine dell’anno aggiunga una stella in più al romanzo per il modo eccellente con il quale Auster ha ritagliato un duplice profilo per Virginia Blaine.
    E bravo Auster, mi hai preso. Una possibilità cerco di darla a quanti più autori possibile, quelle successive solo a chi le ha meritate.

    E-book N°70
    Uomo nel buio (paul auster)
    Agosto 2014

    ha scritto il 

  • 5

    Un capolavoro. Un ennesimo capolavoro di Auster. Una sovrapposizione di piani fra realtà, fantasia, letteratura, processo creativo dello scrittore, saldata ad una riflessione sulla vita e sulla realtà sociale contemporanea, influenzata enormemente dall’11 settembre. Un Auster anche meno cupo e so ...continua

    Un capolavoro. Un ennesimo capolavoro di Auster. Una sovrapposizione di piani fra realtà, fantasia, letteratura, processo creativo dello scrittore, saldata ad una riflessione sulla vita e sulla realtà sociale contemporanea, influenzata enormemente dall’11 settembre. Un Auster anche meno cupo e solitario, che ancora una volta segna una pur flebile strada per superare il disagio esistenziale, i drammi individuali e collettivi.

    ha scritto il 

  • 2

    e mezzo

    http://noodlesjournal.wordpress.com/2008/10/24/uomo-nel-buio-paul-auster/


    L’ho aspettato per mesi, questo libro, ho visto l’intervista che Fazio ha fatto a Auster – e, lo dico ancora una volta, è sempre troppo figo, troppo divo, lo scrittore come categoria – dunque forse ho creato un’attes ...continua

    http://noodlesjournal.wordpress.com/2008/10/24/uomo-nel-buio-paul-auster/

    L’ho aspettato per mesi, questo libro, ho visto l’intervista che Fazio ha fatto a Auster – e, lo dico ancora una volta, è sempre troppo figo, troppo divo, lo scrittore come categoria – dunque forse ho creato un’attesa troppo spasmodica. Uomo nel buio - che traduce quel Man in the dark dallo più spiccato pluri-senso originale – sembra un innesto tra le atmosfere riflessive di Follie di Brooklyn e i prediletti giochi metanarrativi. Tutto funziona bene per i primi tre quarti, anche se va detto che la struttura a vasi comunicanti tra realtà e fiction, tra autore e storia è a volte un pochetto telefonata, che è uno dei rischi cui vanno incontro alcune opere austeriane troppo scopertamente combinatorie. Ma il vero problema è quando questa storia nella storia si interrompe letteralmente ex abrupto. Ora, lo so che i difensori del postmoderno, del lambiccato e del cerebralismo giustificheranno subito: è l’irruzione della realtà che fa stoppare la fiction. Sissignore, ma che modi bruschi. Un conto è il senso, un altro è interrompere letteralmente una cosa perché ti sei scocciato o non sai più dove portarla e fai calare il deux ex machina della realtà. Che poi è una realtà un po’ prolissetta, con il nonno e la nipote che non lasciano niente al non detto e sproloquiano a 360° su tutto per (si ha la sensazione) informare il lettore, più che per parlare tra loro.
    Intendiamoci, è un libro magnifico, perché poi la scrittura – specie nella prima parte – è sempre sopraffina, il tocco resta, i paragrafi da segnarsi sul quadernetto pure, ma da austeriano convinto non posso. Fosse un altro soprassiederei pure, ma Auster non mi può fare questi giochetti, queste chiose un po’ frettolose e sperare di passarla, del tutto, liscia.

    ha scritto il 

Ordina per