Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Utopia

Di

Editore: Zerounoundici

3.9
(22)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 64 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8863071144 | Isbn-13: 9788863071146 | Data di pubblicazione: 

Genere: Non-fiction

Ti piace Utopia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
silloge di poesie di Antonella Sanna
Ordina per
  • 4

    Pare di guardare attraverso un vetro l'anima di Antonella Sanna, leggendone le poesie raccolte nella silloge Utopia. Un'anima in evoluzione e maturazione: i versi infatti abbracciano lo spazio temporale di otto anni, da quando l'autrice era un'adolescente ad oggi. E ci si trova tutto ciò che può ...continua

    Pare di guardare attraverso un vetro l'anima di Antonella Sanna, leggendone le poesie raccolte nella silloge Utopia. Un'anima in evoluzione e maturazione: i versi infatti abbracciano lo spazio temporale di otto anni, da quando l'autrice era un'adolescente ad oggi. E ci si trova tutto ciò che può accendere emozione in una giovane donna che cresce: la delicatezza dei primi amori, l'intensità della vera amicizia, le prese di posizione ideologiche, la malinconia tipica dell'età, e lo struggimento che ad essa si accompagna. Ma anche sentimenti forti che spiazzano come la bellissima e gotica "Ti odio" o "Su questa pietra" triste come una ballata antica, che si innalzano secche e dure tra poesie che sono invece soprattutto delicate e lievi.
    Tra le righe si legge una grande passione per il Giappone come del resto lei ammette nelle note biografiche; in alcune sue poesie tale predilezione si riflette nel modo particolare di descrivere la natura, che ricorda spesso i versi di autori dell'Estremo Oriente, ma anche nel contrasto di delicatezza e violenza, di gentilezza e forza racchiuso nei suoi versi, caratteristica che si ritrova in anime e manga.
    Un piccolo libro da gustare a poco a poco.

    ha scritto il 

  • 4

    Ho apprezzato moltissimo l'uso delle parole che io chiamo 'comuni' ma che in realtà intendo 'universali' cioè quelle parole comprensibili a tutti, menti eccelse e comuni mortali! non amo le poesie ricercate, arzigogolate in cui i poeti partoriscono vocabolari quanto meno improbabili... è per ques ...continua

    Ho apprezzato moltissimo l'uso delle parole che io chiamo 'comuni' ma che in realtà intendo 'universali' cioè quelle parole comprensibili a tutti, menti eccelse e comuni mortali! non amo le poesie ricercate, arzigogolate in cui i poeti partoriscono vocabolari quanto meno improbabili... è per questo che ho sempre il terrore di leggere poesie! ma queste tue cara Antonella mi hanno fatto tirare un sospiro di sollievo, tanti di piacere e moltissimi di passione.

    ha scritto il 

  • 3

    si possono dare tre stelline e mezzo???

    scrivere una poesia a mio avviso è molto più difficile che scrivere un racconto. occorre cogliere e comunicare tutta una situazione o un sentimento in poche righe ed evitare la banalità. per questo ammiro molto il coraggio di questa giovane potessa. ci sono delle parti che non mi sono piaciute ma ...continua

    scrivere una poesia a mio avviso è molto più difficile che scrivere un racconto. occorre cogliere e comunicare tutta una situazione o un sentimento in poche righe ed evitare la banalità. per questo ammiro molto il coraggio di questa giovane potessa. ci sono delle parti che non mi sono piaciute ma anche molti versi che mi hanno sorpreso ed emozionato. col tempo credo che l'autrice affinerà le sue doti sfoltendo e migliorando perché ha delle capacità di sintesi poetica da non sottovalutare.

    ha scritto il 

  • 5

    Versi posate su un pentagramma con parole dolci. L’amarezza e il dolore per il sentire la solitudine, la guerra e la morte sono avvolte da una nebbia di speranza in cui l’amore ha la forza di debellare i drammi della vita quotidiana.
    "Il mare d'inverno":profondo stupore nel sentirsi rapita ...continua

    Versi posate su un pentagramma con parole dolci. L’amarezza e il dolore per il sentire la solitudine, la guerra e la morte sono avvolte da una nebbia di speranza in cui l’amore ha la forza di debellare i drammi della vita quotidiana.
    "Il mare d'inverno":profondo stupore nel sentirsi rapita dal suo sciabordare o dall'enigma che è racchiuso nel suo fondo.
    "Autunno": coglie la tristezza della morte.
    "Aspetto con ansia che arrivi la notte": la notte è lunga nell'attesa che il nuovo giorno porti Lui.

    ha scritto il 

  • 3

    Nonostante io non sia una grandissima fan delle poesie, devo dire che ho letto questo libricino senza nessuna fatica o noia. I temi trattati sono molti e completi, sono rimasta ammirata dalla grande quantità di argomenti che l'autrice è riuscita a tirar fuori. Alla base di ognuna c'è un sentiment ...continua

    Nonostante io non sia una grandissima fan delle poesie, devo dire che ho letto questo libricino senza nessuna fatica o noia. I temi trattati sono molti e completi, sono rimasta ammirata dalla grande quantità di argomenti che l'autrice è riuscita a tirar fuori. Alla base di ognuna c'è un sentimento, un'emozione, che viene descritta da punti di vista diversi e molto vari.
    Questa capacità di variare credo renda l'autrice pronta ad un'opera più impegnativa, come un romanzo.

    ha scritto il 

  • 5

    Ci sono libri che ti entrano nel cuore, già dalle prime pagine e io posso dire di aver trovato quel libro. Con Utopia Antonella Sanna, giovane autrice di 24 anni, esordisce come poetessa. I temi sono vari come ben si può desumere dalla quarta di copertina ma tra tutte prevale l’amore, visto sotto ...continua

    Ci sono libri che ti entrano nel cuore, già dalle prime pagine e io posso dire di aver trovato quel libro. Con Utopia Antonella Sanna, giovane autrice di 24 anni, esordisce come poetessa. I temi sono vari come ben si può desumere dalla quarta di copertina ma tra tutte prevale l’amore, visto sotto ogni sfaccettatura e infatti non si rivolge solo a un amore della sua vita, ma anche a un amico ed a un fratello. Particolare anche lo stile in cui, in ogni componimento, ritroviamo sia l’amore sia la morte come protagonista. I versi vanno via come l’acqua e ti inebriano di emozioni forti ma anche tristi, e questo perché fra tutte domina il senso di solitudine, abbandono e amarezza. Per concludere un libro che tutti almeno una volta nella vita devono leggere, anche chi non ama la poesia, perché qui, in queste poche pagine, c’è di più. C’è la vita in tutte le sue sfaccettature.

    ha scritto il