Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Vajont: quelli del dopo

By Mauro Corona

(525)

| Others | 9788804558170

Like Vajont: quelli del dopo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Fu come un colpo di falce. Il 9 ottobre 1963, alle 22.45, duemila persone e unintero paese furono cancellati per sempre. Più di quanrant'anni sono passati eil ricordo dei morti è ancora sospeso sulla valle. Anche se i fatti di quellater Continue

Fu come un colpo di falce. Il 9 ottobre 1963, alle 22.45, duemila persone e unintero paese furono cancellati per sempre. Più di quanrant'anni sono passati eil ricordo dei morti è ancora sospeso sulla valle. Anche se i fatti di quellaterribile notte diventano sempre più lontani, quel passato resta inciso sullapelle di chi l'ha vissuto. Come Mauro Corona, lo scrittore-alpinista di Erto;e come i personaggi di questo testo inedito. All'osteria del Gallo Cedrone seiuomini si ritrovano a discutere fuori dai denti, tra un bicchiere di vino el'altro, sulle responsabilità della tragedia; sul dopo Vajont, su chi ci haguadagnato e chi ci ha perso. Dalle loro parole ruvide e coinvolte emergonoaccuse, notizie, fatti.

39 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    un diverso punto di vista sulla tragedia del Vajont, chiacchere da bar di un gruppo di sopravvissuti. Purtroppo un po' breve

    Is this helpful?

    Pino Scintilla said on Jan 27, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un raccontino che è più una sorta di testo teatrale. Si sente che l'argomento Vajont per Corona racchiude rabbia e sconforto. Fa un'analisi sincera di quello che è stato e di come sono cambiate le cose negli anni successivi.

    Is this helpful?

    Sergio Cova said on Dec 16, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Sembra di leggere un canovaccio, la sceneggiatura di un testo teatrale (e si presta bene ad essere tale). È interessante e commovente leggere e scoprire il dopo Vajont da chi l'ha vissuto in prima persona. Questo dialogo tra supersti ed eredi della t ...(continue)

    Sembra di leggere un canovaccio, la sceneggiatura di un testo teatrale (e si presta bene ad essere tale). È interessante e commovente leggere e scoprire il dopo Vajont da chi l'ha vissuto in prima persona. Questo dialogo tra supersti ed eredi della tragedia è sapientemente orchestrato da Corona e mostra i diversi punti di vista, perché ognuno l'ha vissuto (e lo vive) in modo diverso. È una lettura dal gusto amaro, ma è bene farla per non dimenticare.

    Is this helpful?

    Cleo said on May 16, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un colpo di falce....

    Ho un "legame" particolare con il Vajont, pur non essendo affatto originario di quelle zone, sono nato esattamente 7h e 15min. dopo la disgrazia....non potevo non prendere anche questo libretto.
    Una bellissima fotografia dei personaggi veri supers
    ...(continue)

    Ho un "legame" particolare con il Vajont, pur non essendo affatto originario di quelle zone, sono nato esattamente 7h e 15min. dopo la disgrazia....non potevo non prendere anche questo libretto.
    Una bellissima fotografia dei personaggi veri superstiti della tragedia, si respira l'odore della taverna di Erto.
    Grande Corona!

    Is this helpful?

    Roberto said on Mar 31, 2013 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Fu come un colpo di falce

    L'ho trovato per caso (lo so, il caso non viene mai per caso, ho rovesciato i libri per un'ora, come i vestiti nella bancarella di un mercato, ma non m'aspettavo che venisse fuori questo) e poi l'ho letto durante il viaggio in treno. Del resto è un l ...(continue)

    L'ho trovato per caso (lo so, il caso non viene mai per caso, ho rovesciato i libri per un'ora, come i vestiti nella bancarella di un mercato, ma non m'aspettavo che venisse fuori questo) e poi l'ho letto durante il viaggio in treno. Del resto è un libriccino breve ma su un argomento a cui tengo molto.

    http://tulliobugari.wordpress.com/2013/02/09/fu-come-un…

    Is this helpful?

    Tullio Bugari said on Feb 9, 2013 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Per ricordare

    Io non ero ancora nata quando successe la tragedia del Vajont. Che brutte cose si fanno in nome dei soldi. Andrebbe raccontato a tutti, giovani e meno giovani in modo che non si dimentichi. Questo libro non approfondisce, ma il poco che racconta è ra ...(continue)

    Io non ero ancora nata quando successe la tragedia del Vajont. Che brutte cose si fanno in nome dei soldi. Andrebbe raccontato a tutti, giovani e meno giovani in modo che non si dimentichi. Questo libro non approfondisce, ma il poco che racconta è raccapricciante.

    Is this helpful?

    Fayd said on Sep 13, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (525)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Others 73 Pages
  • ISBN-10: 8804558172
  • ISBN-13: 9788804558170
  • Publisher: Mondadori
  • Publish date: 2006-01-01
Improve_data of this book