Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Vallanzasca

Il romanzo non autorizzato del nemico pubblico numero uno

By Vito Bruschini

(100)

| Paperback | 9788854122277

Like Vallanzasca ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

12 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    interessante

    E' stata dura finirlo, ma non certo per il libro in sè... un vero e proprio scorcio della Milano degli anni Settanta, un inferno in mano a Renato Vallanzasca, Francis Turatello, la mafia ed organizzazioni varie... mentre dall'altro lato c'è chi cerca ...(continue)

    E' stata dura finirlo, ma non certo per il libro in sè... un vero e proprio scorcio della Milano degli anni Settanta, un inferno in mano a Renato Vallanzasca, Francis Turatello, la mafia ed organizzazioni varie... mentre dall'altro lato c'è chi cerca di rimettere ordine, come il vicecommissario Moncada.
    Consigliato a tutti, per conoscere la nostra storia ed evitare che si ripeta!

    Is this helpful?

    Alma Vit said on Jul 8, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    anzitutto va premesso che trattasi di un romanzo (come ben sottolineato già nel titolo). Secondo, all'interno del libro, prima di cominciare la lettura, viene sia specificato che i nomi non sono tutti reali, sia che i fatti non seguono fedelmente la ...(continue)

    anzitutto va premesso che trattasi di un romanzo (come ben sottolineato già nel titolo). Secondo, all'interno del libro, prima di cominciare la lettura, viene sia specificato che i nomi non sono tutti reali, sia che i fatti non seguono fedelmente la realtà, in pratica vi sono alcune cose aggiunte, altre tolte e, la successione cronologica degli eventi, non è sempre lineare. Tutto questo, viene sempre specificato, per dare "fluidità" alla storia. Premesso tutto ciò, e premesso quindi che il libro non ha assolutamente la pretesa di essere un qualcosa di storico, io l'ho trovato veramente bello ed interessante, uno spaccato della vita criminale della milano anni '70, come già ribadito da qualcuno, un "romanzo criminale in salsa meneghina". Per chi, come me, era completamente a digiuno sull'argomento (un pò per la giovane età, un pò perchè a scuola questi argomenti non vengono mai trattati), questo libro può essere considerato un buon punto di partenza per cominciare a schiarirsi almeno qualche idea. Se, di quel che era il clima criminal-politico di quegli anni non ve ne importa nulla, o se quel che cercate sono fonti storiche, cambiate libro.

    Is this helpful?

    Nadia said on Jul 17, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un romanzo scritto molto bene, che va molto al di là di ciò che semplicemente si legge sui giornali. Oltre a raccontare rapine, estorsioni e rapimenti nella Milano degli anni 70, si racconta anche il filo che lega e intreccia la banda di Turatello, d ...(continue)

    Un romanzo scritto molto bene, che va molto al di là di ciò che semplicemente si legge sui giornali. Oltre a raccontare rapine, estorsioni e rapimenti nella Milano degli anni 70, si racconta anche il filo che lega e intreccia la banda di Turatello, detto Francis Faccia D'Angelo, Renatino Vallanzasca, il clan dei Marsigliesi con Stato, i servizi segreti, la nuova camorra, la grande massoneria, il terrorismo nero e rosso. In questo scenario di violenza si muove Renatino, l'affascinante e feroce capo della banda della Comasina, definito ilo bandito galante. Di lui viene minuziosamente raccontata la storia personale, a tratti anche difficile e toccante, soprattutto la parte che narra del tempo trascorso in prigione. Dall'altro lato della barricata, il vicecommissario della Squadra Mobile di Milano, Moncada, tenterà di rimettere al loro posto le tessere del mosaico, dare un nome ai personaggi che hanno manovrato per un decennio le istituzioni e tenuto sotto scacco la nostra democrazia. Un libro che consiglio a chi voglia informarsi di più e meglio sulla storia italiana.

    Is this helpful?

    Addy S said on Jul 10, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    straordinario.. amo questo genere.. storico..davvero bello..

    Is this helpful?

    Nemo_Cri said on Jun 26, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    VALLANZASCA narra la vita e le gesta del nemico pubblico numero uno sotto forma romanzata dove l’autore cerca di far rivivere l’atmosfera che si respirava in Italia, soprattutto nel nord Italia, dove Renato Vallanzasca ha operato con la sua banda dal ...(continue)

    VALLANZASCA narra la vita e le gesta del nemico pubblico numero uno sotto forma romanzata dove l’autore cerca di far rivivere l’atmosfera che si respirava in Italia, soprattutto nel nord Italia, dove Renato Vallanzasca ha operato con la sua banda dall’inizio degli anni Settanta. Una storia che non ne vuole fare un eroe ma in cui viene descritto il carattere burbero ma anche furbo di questo personaggio. Così si inizia con le prime bravate di bambino come il far scappare gli animali del circo dalle loro gabbie e il furto di figurine a danno degli edicolanti a rapine a supermercati passando dagli arresti, la vita carceraria, le evasioni, fino ai giorni nostri. La storia è una descrizione di tutta la storia del nostro paese in quegli anni, dalla politica alla mafia, dai sequestri alle bombe. Per ricordare, per non dimenticare.

    Is this helpful?

    Susanna Galimberti said on Oct 23, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (100)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 404 Pages
  • ISBN-10: 8854122270
  • ISBN-13: 9788854122277
  • Publisher: Newton Compton
  • Publish date: 2011-01-01
Improve_data of this book

Groups with this in collection