Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Vampire Academy

(Vampire Academy, Book 1)

By

Publisher: Penguin Books

4.0
(1352)

Language:English | Number of Pages: 336 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) Spanish , Italian , Portuguese , Dutch

Isbn-10: 0141328525 | Isbn-13: 9780141328522 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Others , Hardcover , Library Binding , eBook

Category: Romance , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like Vampire Academy ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
St Vladimir's Academy isn't just any boarding school - hidden away, it's a place where vampires are educated in the ways of magic and half-human teens train to protect them. Rose Hathaway is a Dhampir, a bodyguard for her best friend Lissa, a Moroi Vampire Princess. They've been on the run, but now they're being dragged back to St Vladimir's where the girls must survive a world of forbidden romances, a ruthless social scene and terrifying night time rituals. But most of all, staying alive
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Affascinante l'idea dell'autrice di dividere i vampiri in categorie.
    MOROI (vampiri buoni; hanno la capacità di domare uno dei quattro elementi con la magia, non sopportano la luce solare, alti e snel ...continue

    Affascinante l'idea dell'autrice di dividere i vampiri in categorie.
    MOROI (vampiri buoni; hanno la capacità di domare uno dei quattro elementi con la magia, non sopportano la luce solare, alti e snelli).
    STRIGOI (vampiri cattivi e immortali, che si procurano il sangue uccidendo con violenza le loro vittime. Si diventa strigoi bevendo il sangue della vittima e uccidendola).
    DAMPHIR ("mezzosangue": 1/2 dhamphir (o moroi) 1/2 umani; robusti come gli umani ma con sensi molto più sviluppati, per loro la luce del Sole non è un problema; la maggioranza di loro, in età adulta, è destinato a diventare Guardiano in difesa di un Moroi).

    DONATORI (umani che cedono volontariamente una piccola parte di sangue ai Moroi; il morso dei vampiri, per reazione, produce endorfine che danno piacere, per questo i donatori ne sono dipendenti).

    Tranne nella parte iniziale, la vicenda si svolge nell'Accademia in cui i Moroi e i Dhampir studiano.
    M. e D. seguono lezioni separate. I primi studiano la magia, i i secondi vengono addestrati al combattimento.
    Le protagoniste sono Rose Hathaway (dhampir; la più tosta e grintosa; la storia ci viene narrata dal suo punto di vista) e Lissa Dragomir (moroi, l'unica rimasta della sua stirpe reale).
    Le due sono unite da un legame molto particolare e "a senso unico": in seguito ad un incidente, Rose, riportata in vita da Lissa, acquista la capacità di leggere la mente di quest'ultima, e ciò comporterà dei problemi alquanto imbarazzanti.
    Un altro personaggio importante nella vicenda è Dimitri, insegnante di Rose.

    Sembra di "leggere un film", e in questo caso non l'ho trovata una pecca ma un pregio. La lettura risulta scorrevole e poco impegnativa, nonostante non meriti le lodi.

    said on 

  • 4

    Be', una cosa è certa: quattro anni fa, di libri, non capivo una mazza.
    Non riesco ancora a convincermi del perchè l'abbia snobbato, mentre adesso lo amo!
    Da pagina 50, circa, non avevo più idea di co ...continue

    Be', una cosa è certa: quattro anni fa, di libri, non capivo una mazza.
    Non riesco ancora a convincermi del perchè l'abbia snobbato, mentre adesso lo amo!
    Da pagina 50, circa, non avevo più idea di cosa avrei letto, quindi era un po' come leggere un libro completamente nuovo... solo che poi l'idea di come sarebbe andata a finire è riaffiorata nella mia mente LOL
    Rose è una tipa tosta, la protagonista ideale, e la sua relazione impossibile con Dimitri ... mmm m'intriga parecchio. :P

    Morsi di ghiaccio... vieni a me!

    said on 

  • 3

    Decisamente non un capolavoro del suo genere. Le tre stelle le merita per alcune punte di minima originalità, ma per il resto ho trovato l'inizio un po' confuso e prima di capire bene fatti e protagon ...continue

    Decisamente non un capolavoro del suo genere. Le tre stelle le merita per alcune punte di minima originalità, ma per il resto ho trovato l'inizio un po' confuso e prima di capire bene fatti e protagonisti sono dovuti passare alcuni capitoli. Non so se è un problema del primo volume oppure dell'intera saga, per questo un voto iniziale discreto.

    said on 

  • 5

    Primo di sei libri, come inizio non è niente male anzi mi è piaciuto davvero un sacco, infatti ho già comprato gli altri cinque.
    La scrittura è davvero piacevole e scorrevole con un linguaggio dei gio ...continue

    Primo di sei libri, come inizio non è niente male anzi mi è piaciuto davvero un sacco, infatti ho già comprato gli altri cinque.
    La scrittura è davvero piacevole e scorrevole con un linguaggio dei giorni nostri in cui inserisce anche Facebook, Iphone ecc...
    La storia è narrata dal punto di vista di Rose, Una Dhampir (guardiano) che deve proteggere Lissa dai vampiri cattivi detti Stigoi. La storia si svolge quasi tutta all'interno dell'accademia tranne il pezzo forte che non vi svelo.
    Ma la storia a volte è vista anche dagli occhi di Lissa, grazie a un legame che hanno lei e Rose in cui quest'ultima a volte è in grado di entra nella mente dell'amica e vedere con i suoi occhi e provare le sue emozioni.
    I personaggi sono pochi ma ben descritti, mentre la descrizione dell'accademia è quasi inesistente.
    All'interno c'è anche una piccola piccola storia d'amore ma non rende il tutto noioso e prevedibile.
    Non posso aggiungere altro rischierei troppi Spoiler!!!!! comunque è un libro che consiglio a tutti, non ha assolutamente a che fare con i soliti vampiri è molto diverso, ora sono proprio curiosa di leggere il seguito.

    said on 

  • 3

    L'amicizia prima (quasi) di tutto.

    Le nostre protagoniste sono Rose - una damphir, metà umana e metà vampiro - e Lissa Dragomir - una Moroi, o meglio i vampiri buoni.
    Non starò a parlare della trama perché potete trovarla ovunque xD Ma ...continue

    Le nostre protagoniste sono Rose - una damphir, metà umana e metà vampiro - e Lissa Dragomir - una Moroi, o meglio i vampiri buoni.
    Non starò a parlare della trama perché potete trovarla ovunque xD Ma voglio solo dire che questo libro mi è piaciuto; non lo ritengo un capolavoro al 100%.. ma ha i suoi punti di forza. Per esempio, ho apprezzato che si stato dato più spazio all'amicizia tra le due ragazze che alle rispettive storie d'amore. La trama è ben fatta, il ritmo abbastanza lineare.. il tutto si scopre man mano, e i più gradi colpi di scena avvengono verso la fine. Quando comunque non è difficile farsi un'idea di quello che potrebbe succedere, ecco. Ma tutto sommato mi ha incuriosito almeno per voler leggere il seguito.
    Giudizio: 3.5 stelline - Buono.

    said on 

  • 4

    Ametto di aver visto il film prima di leggere questo libro, quindi ero partita con dei pregiudizi molto bassi. Sono rimasta invece sorpresa sia dalla trama, dall'ambientazione e anche dai personaggi. ...continue

    Ametto di aver visto il film prima di leggere questo libro, quindi ero partita con dei pregiudizi molto bassi. Sono rimasta invece sorpresa sia dalla trama, dall'ambientazione e anche dai personaggi. La scrittrice ha un modo di scrivere diretto e senza troppi fronzoli, forse però a volte si sofferma su particolari irrilevanti invece di descrivere altro, ma da un libricino del genere non mi aspettavo un'opera letteraria. E' una lettura leggera, che si legge veramente in pochissimo tempo, ma che ti lascia un minimo di interesse a leggere gli altri libri della saga. CI vediamo al prossimo capitolo.

    said on 

  • 3

    Si poteva fare meglio.

    Sapevo già che questo libro sarebbe stato leggero, molto leggere, e così è stato.
    La storia procede un po' a rilento, senza troppi intoppi ma anche senza colpi di scena, tranne nella parte finale, il ...continue

    Sapevo già che questo libro sarebbe stato leggero, molto leggere, e così è stato.
    La storia procede un po' a rilento, senza troppi intoppi ma anche senza colpi di scena, tranne nella parte finale, il che risolleva un po' il tutto, ma non abbastanza per poter definire questo libro un BEL libro.
    Le due protagoniste femminili non sono male, a parte il fatto che Lissa sembra non avere una propria personalità e oscilli più di una bandiera al vento. Rose, invece, è stata definita meglio dall'autrice, nonostante neanche lei mi faccia impazzire. Dimitri... be', lui è l'immancabile bello e impossibile, il dio sexy del quale si innamora la protagonista e che, naturalmente, la ricambia. Ovviamente, però, il loro è un amore proibito, difficile da poter vivere e da tenere segreto. Insomma, una cosa vista e rivista, trita e ritrita.
    In molti punti mi sono ritrovata a pensare alla banalità di alcuni eventi e al modo infantile nel quale sono stati trattati e scritti. Mia che va a letto con tutti solo per mettere voci in giro? Un incantesimo di lussuria? Sul serio?
    Come al solito ho apprezzato personaggi secondari, come Christian e Mason, ragazzi legati alle due protagoniste ma relegati sempre nell’angolo.
    Nonostante per il momento non mi capaciti del successo avuto da questa saga, continuerò a leggere, magari lo capirò anche io.

    said on 

  • 4

    L'accademia dei vampiri

    Mi sono decisa anche io a leggere questa serie, devo dire che mi è piaciuta. E' forse più adatta ad un pubblico giovane, ma comunque l'ho letta senza fatica. Lo stile è fluido e scorrevole e nonostant ...continue

    Mi sono decisa anche io a leggere questa serie, devo dire che mi è piaciuta. E' forse più adatta ad un pubblico giovane, ma comunque l'ho letta senza fatica. Lo stile è fluido e scorrevole e nonostante questo sia il primo libro di una serie e quindi deve introdurre e spiegare molto, non ho faticato per niente a finirlo. La storia mi è piaciuta. Soprattutto il mondo ricreato dall'autrice, Moroi, Stigoi, Dhampir. Le parti politiche ed antropologiche mi hanno affascinata, l'ho trovata un'idea nuova e interessnate. I personaggi sono carini, ma forse troppo infantili. Lissa è troppo fragile e Rose troppo dura ma nell'insieme sono perfette. Sono curiosa di sapere come continuerà, soprattutto con Dimitri

    said on 

  • 4

    Baciata dalla tenebra.

    Amori travolgenti e morsi eccitanti, combattimenti sfiancanti e intrighi politici, grandi amicizie e poteri mistici, sangue e morte: questa è la saga di Richelle Mead.

    Con “L'accademia dei vampiri” en ...continue

    Amori travolgenti e morsi eccitanti, combattimenti sfiancanti e intrighi politici, grandi amicizie e poteri mistici, sangue e morte: questa è la saga di Richelle Mead.

    Con “L'accademia dei vampiri” entriamo in un universo dove i vampiri sono divisi per razze: Moroi, Strigoi e Dhampir, e dove il morso del vampiro ha un significato particolare a seconda di chi lo riceve. La protagonista Rosemarie Hathaway, Rose, è una dhampir, si allena per diventare la guardiana della sua migliore amica, la moroi regale Vasilisa Dragomir, Lissa, con la quale ha “il” legame. Tornate al St. Vladimir Academy le ragazze dovranno affrontare le conseguenze della loro fuga, Lissa sentirà sempre più pressante la necessità di essere accettata tra i moroi regali per tenere alto l'onore della sua famiglia, nonostante provi un forte sentimento per Christian Ozera; Rose dovrà allenarsi col guardiano Dimitri Belikov, del quale è attratta, perché ha perso tutte le forze e le capacità durante il periodo di fuga. In tutto questo le ragazze dovranno nascondere il loro legame speciale, il fatto che Lissa si sia nutrita di Rose e il potere segreto della moroi, mentre tentano di scoprire chi continua a tormentare Lissa passando da scherzi infantili a cose più pesanti come uccidere animali.

    Per quanto riguarda la scrittura: la Mead utilizza un tipo di scrittura elementare, l'autrice non si barcamena in descrizioni particolari, ma è sempre molto chiara e pronta a spiegare, anche più volte, cosa sta accadendo.Utilizza sempre un linguaggio veloce e semplice, ed è questo che rende la lettura così piacevole.

    Per quanto riguarda il racconto: la storia è molto originale, non solo la divisione per razze, ma anche gli avvenimenti in sé. All'inizio ci si mette un po' a ingranare e quando il racconto prende la mano diventa sempre più entusiasmante, quando mancano pochi capitoli e pensi sia tutto finito ecco un ultimo colpo di scena.Il motore pulsante del racconto è l'amicizia tra Rose e Lissa, un legame assoluto che quasi “oscura” i legami amorosi delle ragazze altrettanto piacevoli e interessanti, sia il rapporto tra Lissa e Christian che quello tra Rose e Dimitri attirano come una calamita il lettore che si trova a tifare per queste coppie.

    Per quanto riguarda la copertina e il titolo: non mi piace nessuna delle copertine che è stata scelta, ma quella italiana è davvero infantile e penosa, non invoglia per niente il lettore ad acquistare il romanzo. Il titolo, che poteva essere lasciato in inglese - sarebbe stato meglio - non mi piace ugualmente, invece gli altri titoli suonano decisamente meglio.

    Consigliato a chi ha voglia di leggere qualcosa di semplice e travolgente. Leggerò sicuramente il seguito con grande piacere.

    said on 

Sorting by