Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Vampiretto va in vacanza

Di

Editore: Salani

4.2
(149)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 128 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Inglese

Isbn-10: 887782106X | Isbn-13: 9788877821065 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: D. Mazza

Genere: Children , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Vampiretto va in vacanza?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Otra nueva aventura de Anton y Rüdiger.
    En esta ocasión, a los dos protagonistas se les plantea el enigma de cómo introducir el ataúd del pequeño vampiro en un tren y llevarlo al lugar de vacaciones donde va a ir Anton.
    Primero de los dos libros en el que se tratan las primeras vacaciones de An ...continua

    Otra nueva aventura de Anton y Rüdiger. En esta ocasión, a los dos protagonistas se les plantea el enigma de cómo introducir el ataúd del pequeño vampiro en un tren y llevarlo al lugar de vacaciones donde va a ir Anton. Primero de los dos libros en el que se tratan las primeras vacaciones de Anton y Rüdiger juntos, y continuado en "El pequeño vampiro en la granja". Aunque estos libros están escritos para disfrutarlos más siendo niños, cada vez que leo uno vuelvo durante un tiempo a mi niñez.

    ha scritto il 

  • 4

    Vampiretto continua a divertire; una storia questa per la prima volta ambientata fuori dai soliti luoghi cari a Rudiger e Anton. Un viaggio divertente, irrazionale e pieno di colpi di scena.

    ha scritto il 

  • 4

    La nascita..

    Lessi questo libro quando avevo 10anni forse, e forse è stato l'incoraggiamento ad amare i vampiri...
    Sono passati 8anni, e li adoro sempre di più.


    Lessi questo libro in una mezz'oretta, nel mio letto, e mi affascinò tantissimo. Se lo trovo da qualche parte quasi quasi lo rileggo! ;) ...continua

    Lessi questo libro quando avevo 10anni forse, e forse è stato l'incoraggiamento ad amare i vampiri... Sono passati 8anni, e li adoro sempre di più.

    Lessi questo libro in una mezz'oretta, nel mio letto, e mi affascinò tantissimo. Se lo trovo da qualche parte quasi quasi lo rileggo! ;)

    E' simpatico, infantile ovviamente, ma una gioia leggerlo! :D

    ha scritto il 

  • 5

    Piccola collana composta da otto volumi. Il primo l'ho letto all'età di undici anni, e credo sia proprio quella l'età migliore per leggere la saga di "Vampiretto". Partita dal secondo libro "Vampiretto cambia casa" (Il primo non era al momento disponibile), sono rimasta così rapita dalla storia d ...continua

    Piccola collana composta da otto volumi. Il primo l'ho letto all'età di undici anni, e credo sia proprio quella l'età migliore per leggere la saga di "Vampiretto". Partita dal secondo libro "Vampiretto cambia casa" (Il primo non era al momento disponibile), sono rimasta così rapita dalla storia dell'amicizia tra il piccolo vampiro Rudiger Von Schlotterstein e il ragazzino umano Anton, da divorare presto anche i restanti libri. Sono libri che parlano di amicizia, prime infatuazioni, di cripte e cimiteri, di voli notturni avvolti da laceri mantelli, di prozie sanguinarie e custodi ammazzavampiri.
    Unico neo, la collana ormai è piuttosto datata e perciò difficilmente reperibile (sono riuscita a trovare il famoso numero uno soltanto pochi anni fa), ed è forse il gruppetto di libri a cui sono più affezionata, tra quelli letti da piccola. Ovviamente, li consiglio caldamente!

    ha scritto il 

  • 3

    Questo libro come poi i seguiti, sono rivolti ai più piccini; però ciò mi attirava era la fortuna che Anton riuscisse a vivere delle grandi avventure insieme a Rudiger.Lo consiglio in particolare a quelle persone che hanno ancora i
    primi approcci con la lettura.
    Sono libri umoristicic ...continua

    Questo libro come poi i seguiti, sono rivolti ai più piccini; però ciò mi attirava era la fortuna che Anton riuscisse a vivere delle grandi avventure insieme a Rudiger.Lo consiglio in particolare a quelle persone che hanno ancora i
    primi approcci con la lettura.
    Sono libri umoristicici ma anche sarcasticici oltre che appassionanti

    ha scritto il 

  • 5

    Lo scotch ne tiene unite le pagine, oramai

    Una delle mie più belle letture d'infanzia.


    Voglio dire, un vampiro che ha paura del buio è magistrale.


    Almeno, lo era per me, donzelletta appassionata sì di storie paurose, ma terrorizzata già solo dai titoli di apertura del Dracula di Coppola a tal punto da cambiare canale per tim ...continua

    Una delle mie più belle letture d'infanzia.

    Voglio dire, un vampiro che ha paura del buio è magistrale.

    Almeno, lo era per me, donzelletta appassionata sì di storie paurose, ma terrorizzata già solo dai titoli di apertura del Dracula di Coppola a tal punto da cambiare canale per timore che il Conte si materializzasse tra i pupazzi prediletti e perduta se privata del salvifico lume notturno in corridoio una volta calate le tenebre.

    È pur vero che non molto è cambiato da allora, a dirla tutta. Tranne i pretesti, s’intende.

    Altro che quel babbione glitterato di Edward Cullen.

    ha scritto il 

  • 5

    Ho letto tutta la serie da piccola, credo che in gran parte sia merito di questi libri se sono la lettrice che sono oggi!!! Ho comprato pochi anni fa, dopo lunga ricerca, il primo "vampiretto" !

    ha scritto il