Venere Privata

Un'indagine di Duca Lamberti

Voto medio di 1918
| 329 contributi totali di cui 310 recensioni , 19 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
In appendice, "Io, Vladimir Scerbanenko".
Ha scritto il 12/08/17
Come sempre..
...una lettura piacevole, semplice e nella sua semplicità coinvolgente.Meno bella secondo me la trama rispetto ad altre sue opere però bello scoprire come duca incontra e si innamora di Livia..duca duro e impenetrabile squarciato e attraversato ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 07/08/17
Austeriano, con tenerezza
Al netto di spazio e tempi diversi, Scerbanenco in questo romanzo non fa che ricordarmi le atmosfere di Paul Auster.La Milano industriale anziché la cupa e indifferente Manhattan; gli anni Sessanta invece degli ultimi decenni del XX secolo."Venere ...Continua
  • 4 mi piace
Ha scritto il 22/07/17
Venere Privata: un Efesto della scrittura con qualche deus ex machina di troppo
Una Milano cruda, criminale e malinconica.Un protagonista crudo, criminale e malinconico.Una scrittura tagliente, asciutta e coinvolgente. Scerbanenco lavora le parole col maglio e col fuoco e, a tratti, le faville schizzano sul lettore. E tuttavia ...Continua
  • 2 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 31/05/17
la prima indagine di Duca Lombardi, ex medico radiato dall'ordine per aver praticato l'eutanasia su una paziente . Siamo in una Milano nebbiosa e cattiva, negli anni '60. Duca è cupo e incasinato come ogni commissario che si rispetti, l'indagine e ...Continua
  • 1 mi piace
  • 2 commenti
Ha scritto il 30/05/17
Belli i personaggi e lo stile di scrittura. Non vedo l' ora di leggere qualcos'altro di questo autore

Ha scritto il Mar 07, 2017, 13:28
"La società è un gioco. Le regole del gioco sono scritte nel codice penale, in quello civile e in un altro codice, piuttosto vago e non scritto, detto codice morale. Saranno codici molto discutibili, che devono essere continuamente migliorati, ...Continua
Ha scritto il Sep 05, 2015, 13:14
Arrivò in via dei Giardini e trovò da parcheggiare la Giulietta comodamente perché in quei roventi giorni di agosto la metropoli non era giudicata più abitabile da un gran numero di cittadini che, chi sa perché, la trovavano abitabilissima con ...Continua
Pag. 59
Ha scritto il Aug 31, 2015, 10:02
" (...) I difetti si ereditano e i pregi sono invece recessivi. Direi una forma di entropia biologica".
Pag. 16
  • 1 mi piace
Ha scritto il Apr 01, 2015, 22:26
Non mi piacciono i bari. (…) La società è un gioco, vero? Le regole del gioco sono scritte nel codice penale, in quello civile e in un altro codice, piuttosto vago e non scritto, detto codice morale. Saranno codici molto discutibili, che devono ...Continua
Pag. 110
Ha scritto il Dec 24, 2013, 16:07
La forma più appassionata di pazzia è quella lucida,ragionante
Pag. 119

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi