Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Venezia. Guida Letteraria

Tutta la città in 35 itinerari

Di

Editore: Franco Di Mauro

4.0
(1)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 365 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8887365245 | Isbn-13: 9788887365245 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Fiction & Literature , Travel

Ti piace Venezia. Guida Letteraria?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il fascino di Venezia ha ammaliato scrittori di ogni nazionalità, che spesso hanno stabilito con la città un rapporto intimo, al punto da soggiornarvi a lungo o trarne ispirazione per le proprie opere. Le descrizioni decodificano il mistero della laguna, consentendoci di vederla attraverso i loro occhi.
Ordina per
  • 4

    Recensione da: Messaggero Veneto del 30 luglio 2002, a sigla Gpc:
    "A Venezia sulle orme degli scrittori Da Petrarca a Mann: 35 itinerari con una guida letteraria ricca di sorprese

    "Di guide dedicate a Venezia le librerie sono piene, dalle più classiche, a quelle tematic ...continua

    Recensione da: Messaggero Veneto del 30 luglio 2002, a sigla Gpc:
    "A Venezia sulle orme degli scrittori Da Petrarca a Mann: 35 itinerari con una guida letteraria ricca di sorprese

    "Di guide dedicate a Venezia le librerie sono piene, dalle più classiche, a quelle tematiche, dalle gastronomiche a quelle più inconsuete, come Corto Sconto, della Lizard edizioni. Eppure Carlo Raso e Franco Di Mauro editore, con la loro Guida letteraria di Venezia, sono riusciti a stupirci ancora e, soprattutto, a farci venire la voglia di tornare a Venezia per percorrere calli, campi e ponti seguendo itinerari del tutto inconsueti che si snodano seguendo le tracce lasciate dalle centinaia di letterati che hanno vissuto nella città lagunare, o che si sono specchiati soltanto per brevi periodi nelle acque dei suoi canali. Carlo Raso, infatti, ha individuato trentacinque itinerari, di varia lunghezza, all'interno dei quali avere contatti con i luoghi che per vari motivi sono riconducibili alla letteratura.
    "Se spesso si è portati a pensare alla letteratura come a qualcosa di statico e astratto, legato quasi a un'estraniazione dal resto del mondo da parte di chi è dietro la scrivania a scrivere, o su una poltrona, sedia o sdraio a leggere, con questa guida il momento letterario diventa una preziosa occasione di ulteriore conoscenza di Venezia, attraverso abitazioni, teatri, alberghi, ristoranti, caffè, chiese, palazzi, rii, calli, campi e campielli che costituiscono le tappe del variegato scenario umano all'interno del quale si muovono i circa trecento scrittori che vi sono nati, vissuti o che, provenienti da diverse latitudini, vi hanno soggiornato per brevi o lunghi periodi e che sono ricordati da Raso. Rivivono così sotto gli stucchi dorati di palazzo Mocenigo la passione amorosa tra Byron e Margherita Cogni, nelle camere dell'albergo Danieli quella di George Sand per Alfred de Musset o di D'Annunzio e della Duse, e a palazzo Albrizzi gli incontri tra Foscolo e Isabella Teotochi. Torna d'attualità, in una disordinata stanza dell'albergo Gritti, l'intervista di Eugenio Montale a Hemingway, l'angolo dell'Harry's Bar dove lo scrittore americano passava molto del suo tempo. E sembra di risentire anche gli struggenti e malinconici addii alla città di Hermann Hesse e Thomas Mann.
    "Merita, tra i tanti, ricordare soltanto alcuni dei nomi che compaiono in questa guida che è nata per essere tenuta in mano mentre si passeggia a Venezia, ma che può vivere anche di vita propria fungendo da stimolatrice della propria fantasia: Vittorio Alfieri, Dante Alighieri, Hans Christian Andersen, Guillaume Apollinaire, Pietro Aretino, Honoré de Balzac, Giovanni Boccaccio, Giordano Bruno, Michelangelo Buonarroti, Giacomo Casanova, Anton Cecov, René de Chateaubriand, Charles Dickens, Erasmo da Rotterdam, Ugo Foscolo, Théophile Gautier, Wolfgang Goethe, Carlo Goldoni, Henry James, Giacomo Leopardi, Nicolò Machiavelli, Friedrich Nietzsche, Boris Pasternak, Francesco Petrarca, Marcel Proust, Jean-Jacques Rousseau, Friedrich Schiller, Torquato Tasso, Mark Twain, Jules Verne e Voltaire. E, come si diceva, tantissimi altri, una serie lunghissima di nomi, luoghi, riferimenti, citazioni sui quali continua a dominare l'incomparabile e misterioso fascino di Venezia che la parola letteraria riesce a esprimere ancor meglio del pennello di un artista".

    ===========================================================================

    Recensione da Il Gazzettino di Venezia del 23 luglio 2002:

    VENEZIA

    GUIDA

    LETTERARIA

    Carlo Raso

    ..."In calle delle Rasse operò tra il 1585 e il 1599 la libreria di Giovanni Antonio Rampazetto"... "Tutte le città del mondo si somigliano, più o meno, ma questa non somiglia a nessuna" (Carlo Goldoni). Sono trentacinque itinerari letterari che si dipanano da Piazza San Marco alla Giudecca, dall'Arsenale al Lido, per chiese, palazzi, monumenti, teatri, osterie, attraverso le parole di grandi scrittori quali Carlo Goldoni, Gaspare Gozzi, Giacomo Casanova, Wolfgang Goethe, George Byron, George Sand, Marcel Proust, Théophile Gautier, Diego Valeri. (Franco Di Mauro Edi tore Napoli 2002 pp.365 euro 15)

    ==============================================================================

    Citazione dall'articolo di Daniele Del Giudice, Venezia. Le "sconte", strade dialettali che svelano una città parallela, in la Repubblica del 10 febbraio 2010:

    "IN TOUR CON GLI SCRITTORI. Nessuna città come Venezia è stata raccontata dagli scrittori. Ecco alcuni brani (da: Ore italiane di Henry James, Venezia Immaginifica di Filippo Caburlotto, Guida letteraria di Venezia di Carlo Raso)". [Seguono varie citazioni]

    ha scritto il