Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Venti di morte

La caduta di Malazan - Vol. 7.1

Di

Editore: Armenia (Classici del Fantasy)

4.4
(59)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 480 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8834425464 | Isbn-13: 9788834425466 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: C. Arnone

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Venti di morte?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
L'Impero Letherii, guidato da governanti ( corrotti ed egoisti, si sta disgregando. Circondato da spie e da agenti del suo venale cancelliere, l'Imperatore Rhulad Sengar sta sprofondando nella follia. I complotti si moltiplicano. La polizia segreta imperiale lancia una campagna di terrore contro i sudditi. L'Errante, un tempo dio chiaroveggente, all'improvviso si ritrova accecato riguardo al futuro. Presaghe del caos, forze spaventose convergono da ogni dove sull'impero. Su questo sfondo infido e burrascoso, un gruppo di fuggiaschi cerca di abbandonare l'impero. Uno di loro, Fear Sengar, è in cerca dell'anima di Scabandari per salvare il fratello, l'Imperatore. Tuttavia con i fuggitivi viaggia anche il nemico più temibile di quest'ultimo: Silchas Ruin, fratello a sua volta di Anomander Rake. Le ferite non ancora rimarginate che reca sulla schiena gli furono inferte proprio dalle lame di Scabandari; e le sue intenzioni sono tutt'altro che chiare...
Ordina per
  • 5

    eccezionale, come sempre!

    I nodi vengono al pettine come si suol dire e a farne le spese una volta tanto non sono solo i miseri mortali ma le diverse divinità costrette ad uscire allo scoperto e a dichiarare i propri limiti sc ...continua

    I nodi vengono al pettine come si suol dire e a farne le spese una volta tanto non sono solo i miseri mortali ma le diverse divinità costrette ad uscire allo scoperto e a dichiarare i propri limiti scendendo a patti. Insomma i temi sono molti ma è il fascino sprigionato dai personaggi a far da padrone sulla scena.
    Recensione completa su evasioneletteraria com

    ha scritto il 

  • 5

    Superbo!

    La trama torna a essere corposa, i personaggi si susseguono in un caleidoscopio allucinato ed allucinante.
    Tessere le lodi di questo autore è sempre complicato ma se si deve sottolineare un solo merit ...continua

    La trama torna a essere corposa, i personaggi si susseguono in un caleidoscopio allucinato ed allucinante.
    Tessere le lodi di questo autore è sempre complicato ma se si deve sottolineare un solo merito direi che sono rimasto colpito (in questo volume più che in altri della saga) dal come le trama riesca a rigenerarsi di continuo nonostante sussista spesso la sensazione che tutto il lavoro svolto dall'autore sembri collassare su se stesso a causa della mole enorme di sottotrame e divagazioni che spesso rendono la lettura ostica e lenta...
    La caduta di Malazan è il capolavoro assoluto del fantasy contemporaneo.

    ha scritto il 

  • 4

    Bello, non c'è che dire, ma se potessimo leggere i libri per intero, dopo la sensazione di tanta carne al fuoco, non ci troveremmo di fronte all'irritante scritta "fine".

    ha scritto il