Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Venti storie più una

Di

Editore: Editori Riuniti

4.1
(95)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 136 | Formato: Altri

Isbn-10: 8835927897 | Isbn-13: 9788835927891 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Children , Education & Teaching , Fiction & Literature

Ti piace Venti storie più una?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 2

    Non mi piace più di tanto Rodari: la maggior parte delle sue storie sembrano riscritture in chiave moderna delle care vecchie fiabe di Perrault o dei fratelli Grimm... Ma le fiabe sono belle proprio ...continua

    Non mi piace più di tanto Rodari: la maggior parte delle sue storie sembrano riscritture in chiave moderna delle care vecchie fiabe di Perrault o dei fratelli Grimm... Ma le fiabe sono belle proprio perché fantastiche, lontane, perché sono sogni. Queste fiabe ambientate in città non mi piacciono più di tanto...

    Teresìn che non cresceva [14/12/'10] *** È una favoletta di poche pagine, ma ha un che di malinconico.

    Pesa-di-più e Pesa-di-meno [27/01/'11] *** Un gigante che pesa talmente poco da rischiare di volare su un albero se si addormenta ai suoi piedi. Un nano talmente pesante da rischiare di sprofondare tra le radici di un albero se si addormenta ai suoi piedi. Un giovanotto alla ricerca di un cavallo. Un mago che ha rubato un cavallo. Un cavallo che può diventare un cavallo volante con una semplice operazione.

    Questi gli ingredienti. Mettiamoci anche che il giovanotto, il nano e il gigante diventano dei truffatori e abbiamo la storia.

    Polenta fritta [28/01/'11] ** Nome: Angiolone Soprannome: Polenta Fritta Sosia di: Sua Maestà Acqualberto XX Mestiere: Statua vivente di Sua Maestà Acqualberto XX Datore di lavoro: Conte Astuto, soprannominato Furbacchione Orario: dall'alba al tramonto.

    Questo il protagonista della favola, un bel giovane, non c'è che dire. Un buon guadagno. Ma se qualcuno lo riconoscesse e iniziasse a prenderlo in giro?

    Il principe boscaiolo [29/01/'11] *** La storia di un principe che durante una battuta di caccia si perde, passa la notte in casa di dei boscaioli e decide di restarci. Il re, disperato, lo fa cercare in lungo e in largo.

    La favoletta è carina, e l'autore un po' troppo realista...

    Il principe Tonto [3/02/'11] ** La storia di un idiota che si innamora e diventa un po' meno tonto...

    La principessa Allegra [4/02/'11] **** Una principessa sempre cresciuta tra il riso e lo scherzo, improvvisamente deve confrontarsi con al realtà.

    Mago Garù [5/02/'11] *** Mago Garù è un fantoccio, una bambola da ventriloquo che viene scambiato per un grande mago che può portare grande fortuna alla città. L'unico che ha fortuna è Gervaso, il ventriloquo che fa parlare Mago Garù.

    La statua parlante [6/02/'11] *** Un sovrano vuole una statua talmente somigliante a se che deve anche parlare. A portargli ciò che desidera è il nostro caro Gervaso, ventriloquo e imbroglione di professione.

    La chitarra dell'Imperatore [7/02/'11] **** Credo che tutti conoscano la storia di quell'imperatore che venne imbrogliato vendendogli delle vesti "che possono essere viste solo da alcune persone" (invisibili)... Il protagonista di questa storia è quello stesso idiota. Stavolta l'oggetto dell'imbroglio è una chitarra che suona da sola...

    L'armonica del soldato [26/02/'11] * Eccone un altro rovinato dalla fame del successo...

    Nino e Nina [26/02/'11] ** È la copia sputata di Hänsel e Gretel in chiave moderna...

    La casa di Tre Bottoni [26/02/'11] ** È carina, divertente, ma ha qualcosa di troppo... Sarà la corriera che suona il clacson...

    Re Mida e il brigante Filone [25/05/'11] ** Re Mida può trasforma in oro tutto ciò che tocca, e per questo viene rapito da una banda di briganti. Mah... Bah... Boh...

    Il dottore degli specchi [25/05/'11]** Un dentista, un idiota, che ogni volta che si specchia fa le boccacce. Per dispetto i riflessi escono dagli specchi e si fanno ospitare a casa sua...

    Il pastore e la fontana [25/05/'11] ** Una vecchina e un pastore. La vecchina chiede al pastore di dirle quante cannelle ha una fontana.

    La vecchina del presepio [25/05/'11] ** Una vecchina va a vedere i Re Magi, la Stella Cometa e co., però non arriva in tempo perché sulla strada si ferma ad aiutare tutti quelli che hanno bisogno del suo aiuto.

    Arriva zio Bianco [25/05/'11] * Zio Bianco arriva dal Polo Nord, e porta in regalo alla famiglia parente sua di orsi bruni della neve. Il regalo non piace e gli voltanto tutti la faccia.

    Zio Bianco fa il giro del mondo [25/05/'11] * Quello della storia prima decide di fare il giro del mondo. Macchina, roulotte, e gabbiano. E un iceberg che lo trasporta per un po'. Mbah.

    L'incoronazione di Leo Decimo [25/05/'11] * È deprimente vedere come la TV condizioni le favole...

    Un grattacielo in mare [25/05/'11] * Meglio gli alberi che camminano, davvero, dei grattacieli che navigano...

    Il principe cieco [25/05/'11] **** Il principe è nato cieco, riesce a vedere ciò che lo circonda soltanto quando il cantastorie glielo racconta. Ad una certa età però non vuole più sentire la realtà, ma solo le cose belle, e la storia se la racconta da se.

    ha scritto il 

  • 5

    Un grande Rodari ispirato come sempre in una serie di storielle per bambini ma soprattutto per adulti. Un autore scomparso troppo presto, come sempre accade ai più grandi, che ha lasciato un vuoto ...continua

    Un grande Rodari ispirato come sempre in una serie di storielle per bambini ma soprattutto per adulti. Un autore scomparso troppo presto, come sempre accade ai più grandi, che ha lasciato un vuoto incolmabile contro la superficialità dei nostri tempi.

    ha scritto il 

  • 5

    In realtà la prima data di lettura non è 2002. Avevo una vecchissima edizione di Venti storie più una, che mio fratello non ha mai letto alle elementari. Per fortuna i libri dei fratelli maggiori ...continua

    In realtà la prima data di lettura non è 2002. Avevo una vecchissima edizione di Venti storie più una, che mio fratello non ha mai letto alle elementari. Per fortuna i libri dei fratelli maggiori sono un po' come i vestiti dismessi, e se una cosa non va bene per il più grande passa d'ufficio alla più piccola.
    L'avevo perso di vista, probabilmente smarrito nel trasloco dall'adolescenza all'età della (s)ragione (dai 18 in poi ti raccontano che Rodari è meglio smetterlo... Poi cresci e scopri che i Mercanti di Liquori e Marco Paolini hanno preso tutte le Filastrocche in cielo e in terra che sapevi a memoria da piccola e hanno messo insieme un album...) , e a 25 anni ho deciso che volevo rileggere la storia della principessa Allegra.
    Per trovarlo ci ho messo due anni, ma adesso non corro altri rischi di traslochi dannosi.

    ha scritto il