Vento dell'est, vento dell'ovest

Saga di una famiglia cinese

Voto medio di 608
| 53 contributi totali di cui 50 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
SimiBunny
Ha scritto il 27/02/18
Veramente bello. Sono tre racconti incentrati sul contrasto tra modernità e tradizione nella Cina di inizio Novecento. Generalmente quando si legge la trama di questo libro, si può notare che essa riguarda quasi esclusivamente il primo racconto, quel...Continua
Oph
Ha scritto il 09/07/17
"Vento dell’est, vento dell’ovest" si dipana attraverso le delicate, sofferte lettere che Kwei-lan, la protagonista, scrive a un’amica per informarla degli eventi che si sono verificati dopo le nozze con un medico. Il matrimonio, combinato da anni, è...Continua
Meriggi
Ha scritto il 29/06/17
venti ti cambiamento
I cambiamenti, specie se drastici, sono sempre difficili da accettare. Gli ultimi due racconti mi hanno trasmesso una tristezza infinita e anche un pò confusa perché non capivo se la storia precedente avesse fatto un balzo di qualche anno e stesse co...Continua
Sciarpina أنــا
Ha scritto il 06/06/17
Una lettura dall'ambientazione cinese non mi era ancora capitata e ne sono molto soddisfatta, è stata molto bella. Oltre al romanzo che dà il titolo al libro ci sono, in questa edizione, altri due racconti lunghi, "La prima moglie" e "La vecchia madr...Continua
Princessbelle
Ha scritto il 01/03/17
Dopo La buona terra, di nuovo 5 stelle per la Buck, autrice che riesce a narrare in modo mirabile l'avvento della modernità su una società tradizionalista e chiusa quale quella cinese e l'incapacità per padri e figli di comprendersi in un mondo compl...Continua

Jacob T. Rotter
Ha scritto il May 10, 2015, 12:23
«[…] Giorni strenui, per i vecchi. Fra vecchi e giovani è cessata ogni possibilità di compromesso: sono divisi come un coltello affilato divide un ramo dall'albero.» «È un gran peccato» mormorai. «Non è un peccato» rispose. «È fatale, ed è la cosa pi...Continua
Pag. 112
Jacob T. Rotter
Ha scritto il May 10, 2015, 11:57
Mio signore, hai osservato come l'alba è sorta stamane? Pareva che la terra spenta balzasse incontro al sole. Prima fu oscurità: poi fu un prorompere di luce, come uno scoppio di musica! Mio signore, io sono la tua terra spenta, che attende.
Pag. 8

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Absit
Ha scritto il May 11, 2017, 14:47
n. 801 - Prima edizione Oscar Mondadori settembre 1977 - In serie generale - Buono.
Pag. 1

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi