Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Verblendung

Roman. Kinofilmausgabe

By Stieg Larsson

(3)

| Others | 9783453503847

Like Verblendung ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

3631 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Titolo sbagliato ma bella storia

    Premesso che prima di leggere il libro ho visto il film sia nella versione svedese che in quella US (inguardabile).
    In estrema sintesi devo dire che la storia di questo romanzo mi è veramente piaciuta, l'indiagine è veramente intrigante (non sempre p ...(continue)

    Premesso che prima di leggere il libro ho visto il film sia nella versione svedese che in quella US (inguardabile).
    In estrema sintesi devo dire che la storia di questo romanzo mi è veramente piaciuta, l'indiagine è veramente intrigante (non sempre perfettamente realistica ma ...).
    Il problema del libro è che si passa metà del testo nella fase preparatoria (sopratutto per la introduzione dei caratteri dei personaggi) che è decisamente lenta.
    Da metà in poi invece va via veloce e liscia con un ottimo ritmo.

    Trovo che il film svedese abbia preso il meglio dal romanzo, riducendo le lunghe pause e la lenta partenza iniziale e tirando lo spettatore subito nella storia.

    Infine una nota sul titolo.
    Non è un romanzo sugli uomini che odiano le donne e questo allontana soprattutto le lettrici (mia moglie non ne vuole sapere di leggerlo) ma su alcuni pazzoidi e complessati mentali (e ce ne sono per tutti i gusti, dai misogini agli asociali ai cornificatori)

    Preferisco la versione inglese del titolo: "La ragazza con il tatuaggio del drago" che evidenzia un lemento esattamente all'opposto rispetto al titolo italiano.

    Sicuramente consigliato.
    Le storie degli altri due libri di Millenium non mi sembrano all'altezza di questa, anche se c'è comunque un interessante fil rouge che collega le storie.

    Is this helpful?

    Dex said on Aug 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Forse il titolo avrebbe dovuto essere: la donna che odia gli uomini

    Me l'hanno prestato e l'ho letto senza sapere nulla dell'autore o del libro. In generale ha una trama non eccezionale, porta la suspence fino al punto giusto, ma non mi ha lasciato con la voglia di proseguire la trilogia.

    Is this helpful?

    kdm009 said on Aug 16, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non mi dimenticherò mai di Lisbeth Salander

    Lisbeth Salander è sicuramente un personaggio di cui mi ricorderò per tutta la vita, con le sofferenze che l'hanno portata a diventare così dura, chiusa e forte. Complimenti all'autore per questo personaggio!
    Bello il primo libro, che ha una storia f ...(continue)

    Lisbeth Salander è sicuramente un personaggio di cui mi ricorderò per tutta la vita, con le sofferenze che l'hanno portata a diventare così dura, chiusa e forte. Complimenti all'autore per questo personaggio!
    Bello il primo libro, che ha una storia fine a se stessa e che presenta i personaggi principali, ma ho sicuramente apprezzato di più la trama dei due libri successivi, soprattutto quando finalmente viene fatta giustizia nel finale.
    Consiglio di leggere tutta la trilogia

    Is this helpful?

    Masin Elisa said on Aug 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Esta trilogía se ha convertido en mi favorita. Magistralmente escrita y una historia que tiene de todo: intriga, emoción, política, sexo, relaciones humanas, corrupción, etc FANTÁSTICA.

    Is this helpful?

    ayla said on Aug 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Uomini che odiano le donne è il primo volume della trilogia scritta da Stieg Larsson (che, leggo con tristezza, è morto molto prematuramente a causa di un attacco cardiaco, ed aveva in mente una serie di ben 10 romanzi).
    Mi piacciono molto i libri co ...(continue)

    Uomini che odiano le donne è il primo volume della trilogia scritta da Stieg Larsson (che, leggo con tristezza, è morto molto prematuramente a causa di un attacco cardiaco, ed aveva in mente una serie di ben 10 romanzi).
    Mi piacciono molto i libri corposi, ambientati in paesi di cui di solito leggo poco - in questo caso la Svezia -, nonché le saghe familiari, e Uomini che odiano le donne è tutto questo.
    I personaggi sono molto ben delineati, in particolare mi sono piaciuti moltissimo Lisbeth Salander, protagonista molto particolare, e il tenace e manipolativo Henrik Vanger - che però riesce a fare anche tenerezza -, capostipite della grande famiglia Vanger, alla ricerca di una risposta alla scomparsa della sua nipote preferita, Harriet.
    Inoltre, ho apprezzato molto la questione finanziaria ruotante intorno a Wennerstrom, nonché le descrizioni della cittadina immaginaria di Hedestad.
    Mi ha lasciato invece un po' perplessa la parte in cui l'autore narra del nuovo avvocato tutore di Lisbeth, e le sue violenze nei confronti della ragazza: probabilmente si voleva delineare ancora meglio la protagonista, o, quasi certamente, sottolineare l'odio di alcuni uomini verso le donne, così come recita il titolo, ma ho trovato il tutto un po' forzato ed evitabile.
    Le indagini sulla scomparsa di Harriet e la storia della famiglia Vanger mi hanno avvinto molto, tuttavia, una volta scoperta la verità e i motivi della sparizione della ragazza, mi sono sentita profondamente delusa: la storia aveva il sapore del già letto... davvero mi aspettavo di più.
    Una svolta diversa, un colpevole insospettabile, avrebbero fatto di questo libro un romanzo da consigliare a chiunque .
    Molto delicata la descrizione del sentimento che sboccia pian piano in Lisbeth, e che le permette, per una volta, di aprirsi al mondo. Temo però che, a causa della prematura scomparsa dell'autore, la storia orizzontale che si è andata a poco a poco delineando, non giungerà, nei due volumi successivi, a una vera e propria conclusione.

    http://iltesorodicarta.blogspot.it/

    Is this helpful?

    Carmen said on Aug 11, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Tre donne perfette nelle loro patologie. Un uomo meraviglioso nella sua imperfetta banalità

    Is this helpful?

    Lì Casetta said on Jul 28, 2014 | Add your feedback

Improve_data of this book