Veronika decide di morire

Di

Editore: Mondolibri

3.8
(8592)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 186 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Chi tradizionale , Spagnolo , Portoghese , Catalano , Svedese , Olandese , Giapponese , Galego , Finlandese , Ceco , Norvegese , Greco

Isbn-10: A000024363 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Rita Desti

Disponibile anche come: Tascabile economico , Altri , Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Salute, Mente e Corpo , Filosofia

Ti piace Veronika decide di morire?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il giorno 11 novembre 1997 Veronika, ventiquattro anni, slovena, capisce di non voler più vivere e assume una forte dose di sonniferi. Salvata per caso, si risveglia tra le mura dell'ospedale psichiatrico di Villete, con il cuore stanco e sofferente per il veleno che lei gli ha somministrato. In pochi giorni a Villete Veronika scopre un universo di cui non sospettava l'esistenza. Conosce Mari, Zedka, Eduard, persone che la gente "normale" considera folli, e soprattutto incontra il dottor Igor, che attraverso una serie di colloqui cerca di eliminare dall'organismo di Veronika l'Amargura, l'Amarezza che la intossica privandola del desiderio di vivere. Veronika spalanca così le porte di un nuovo mondo, un mondo che, attraversato con la consapevolezza della morte, la spinge, sorprendentemente, alla consapevolezza della vita. Fino alla conquista del dono più prezioso: sapere vivere ogni giorno come un miracolo. In questo straordinario romanzo, nella storia della giovane Veronika, Paulo Coelho riversa la sua personale esperienza, i ricordi di tre anni consecutivi di ricovero in un ospedale psichiatrico, dove lo scrittore venne rinchiuso solo perché considerato "diverso". E riesce ancora una volta a mostrare al lettore come il miracoloso e inafferrabile dono della serenità possa essere conquistato in qualsiasi luogo, anche in quelli apparentemente più improbabili. Perché il dono della serenità è nascosto nel cuore di ciascuno di noi.
Ordina per
  • 3

    "Veronika aveva deciso di morire, ma vivendo in quell'ambiente così lontano dal mondo si rende conto di non aver mai vissuto. Così decide di vivere. " Per leggerne di più http://beawithcoffee.blogspot ...continua

    "Veronika aveva deciso di morire, ma vivendo in quell'ambiente così lontano dal mondo si rende conto di non aver mai vissuto. Così decide di vivere. " Per leggerne di più http://beawithcoffee.blogspot.it/2015/10/veronika-decide-di-morire.html

    ha scritto il 

  • 3

    Piacevole ma un po' banale.

    Il tema trattato è descritto un po' superficialmente, a mo' di fiaba semi drammatica. La storia è carina e il liguaggio è semplice e fluido, adatto ad ogni tipo di lettore. Sicuramente si potevano app ...continua

    Il tema trattato è descritto un po' superficialmente, a mo' di fiaba semi drammatica. La storia è carina e il liguaggio è semplice e fluido, adatto ad ogni tipo di lettore. Sicuramente si potevano approfondire di più molti aspetti del romanzo (ma forse poi chissà? non sarebbe arrivato a tutti come lo Scrittore desiderava).
    Coelho, si sa, da maggiormente importanza all'insegnamento da trarre più che alla storia. L'isegnamento arriva molto bene! Piacevole..

    ha scritto il 

  • 4

    Decisamente un sogno. Una storia meravigliosa, costellata di tutte quelle fantastiche sfumature della vita che tendiamo a sottovalutare o non vedere. Ho deciso di leggere questo romanzo in un periodo ...continua

    Decisamente un sogno. Una storia meravigliosa, costellata di tutte quelle fantastiche sfumature della vita che tendiamo a sottovalutare o non vedere. Ho deciso di leggere questo romanzo in un periodo molto difficile della mia vita, dove tristezza e preoccupazione ne fanno da padrone. Volevo sentirlo nelle viscere e solo con questa vulnerabilità l'avrei davvero compreso. Ed ecco che la vita mi appare per quella che è, più nitida che mai. Perchè Veronika è in tutti noi, annoiati e contaminati dal "vetriolo". Lei ci insegna quanto la fine della nostra esistenza, quella che sembrerebbe quasi il termine di dolori e frustrazioni, sia così temuta e lontana da ciò che realmente vogliamo. Noi, tormentati e vittime dell'autocommiserazione. Noi che non accettiamo le difficoltà o che ci annoiamo di una vita fatta di "solite cose". Grazie a Coelho ho capito cose sopite nel mio cuore, che per troppo tempo ho tenuto distanti da me, convinta che la felicità fosse già arrivata al traguardo. Cazzate, è ancora lì che cammina lenta verso di me, fermandosi a cercare, di tanto in tanto, quale scusa può campare per sedersi un pò.

    ha scritto il 

  • 3

    L'ho letto con un po di fatica. Di Coelho preferisco il libri che hanno un messaggio esoterio-spirituale. La storia è interessante ma la lettura l'ho trovata un po pesante.

    Ho messo tre stelle perchè ...continua

    L'ho letto con un po di fatica. Di Coelho preferisco il libri che hanno un messaggio esoterio-spirituale. La storia è interessante ma la lettura l'ho trovata un po pesante.

    Ho messo tre stelle perchè comunque lo stile di Coehlo mi piace sempre, ma tra tutti i suoi libri questo lo preferisco di meno.

    ha scritto il 

Ordina per